Persone

Silvio Garattini

Silvio Garattini è nato il 12 novembre del 1928 a Bergamo ed è uno scienziato italiano, medico, docente in chemioterapia e farmacologia e direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche "Mario Negri".

Assistente, quindi libero docente in chemioterapia e farmacologia presso l'Università di Milano, nel 1961 fonda l'Istituto di ricerche farmacologiche "Mario Negri", di cui diviene il primo direttore.

Tra il 1965 ed il 1968 ha presieduto l'European Organization for Research on Treatment of Cancer (EORTC) ed è membro del 'Gruppo 2003', consesso di ricercatori italiani di eccellenza negli ambienti farmacologici mondiali.

Garratini è autore di centinaia di pubblicazioni su riviste del settore a livello internazionale ed ha realizzato numerosi trattati sulla farmacologia, diventando a pieno titolo uno dei massimi esperti a livello mondiale di farmacologia.

Durante la sua carriera scientifica è stato membro di numerosi organismi sia nazionali che internazionali, quali il Comitato di Biologia e Medicina del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il Consiglio sanitario nazionale, la Commissione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la politica della ricerca in Italia e la Commissione unica del farmaco (CUF) del Ministero della Salute.

Tra i prestigiosi incarichi ricoperti da Garratini vanno ricordati quelli di:

— Consulente dell'Organizzazione Mondiale della Sanità;

— Membro del Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Superiore di Sanità;

— Membro del Comitato Scientifico della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori;
— Vicepresidente del Consiglio superiore di sanità;
— Presidente del Comitato di Chemioterapia Antitumorale dell'Unione Internazionale contro il Cancro;

— Presidente della European Society of Biochemical Pharmacology;

— Presidente Commissione Ricerca e Sviluppo dell'Agenzia italiana del farmaco (AIFA).

E' stato insignito delle seguenti onorificienze:

— Grand'Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana;

— Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore.

Silvio Garratini partecipa spesso in televisione a rubriche dedicate alla prevenzione ed al corretto uso dei farmaci, fornendo agli spettatori, con linguaggio semplice e chiaro, preziosi ed utilissimi consigli.

E' sposato e padre di cinque figli.

Ultimo aggiornamento 13 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Ricerca medica | Ricerca farmacologica | Silvio Garratini | Farmacologia | Chemioterapia | Silvio Garattini | Legione d'onore | Iss | Comitato Scientifico | Consiglio nazionale delle ricerche | Italia | Organizzazione Mondiale della Sanità | Ministero della Sanità | Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori | European Organization for Research | Commissione | Presidenza del Consiglio dei Ministri | European Society of Biochemical Pharmacology |

Ultime notizie su Silvio Garattini

    Coronavirus, AstraZeneca: cosa rischia chi rifiuta il vaccino

    Solo quando la disponibilità dei vaccini non sarà più un problema e quando le categorie più fragili e più esposte al rischio saranno state vaccinate potrebbe rientrare in gioco chi decide di rinunciare ad AstraZeneca

    – di An.Ga.

    Dati e coronavirus. Aiutateci a mappare chi condivide e cosa (aggiornato)

    Articolo aggiornato al 10 maggio 2020 Coronavirus, dove sono i dati? - Cristina Da Rold Infogram Non v'è alcun dubbio che tutte le regioni stiano lavorando alacremente, giorno e notte per il bene comune, ma sulla condivisione dei dati c'è ancora troppa disomogeneità. Il dato di fatto è che a seconda della regione, talvolta della provincia, in cui si vive, si ha accesso a più o meno informazioni sullo stato delle cose, per quanto riguarda la diffusione del Coronavirus. Siamo tutti sulla stessa ...

    – Cristina Da Rold

    Bill Gates, Nemo propheta in patria

    La popolazione mondiale era di 1 miliardo a inizio '800, 2 miliardi nel 1927, 3 miliardi nel 1960 e oggi ha raggiunto i 7,7 miliardi: con un ineffabile rallentamento per i decessi da virus. Il "Principe de' demoni e de' traditori di lor signori", Mefisto, copyright Dante, da un po' di tempo se ne

    Il Consiglio di Stato sospende la sperimentazione sui macachi

    IN CODA LE REAZIONI DI ANIMALISTI E RICERCATORI +++ Il Consiglio di Stato ha disposto la sospensione provvisoria della sperimentazione in corso su sei macachi nell'ambito di un progetto delle Università di Torino e Parma sui deficit visivi umani chiamato Light Up. "E' l'Ente che sperimenta a dover provare che non esistono alternative a una sperimentazione invasiva sugli animali e foriera di sofferenze che la normativa europea e nazionale sul benessere animale, anche nelle sedi di sperimentazio...

    – Guido Minciotti

1-10 di 61 risultati