Ultime notizie:

Silvia Zucconi

    Biologico, Italia contro la riforma dell'Unione europea

    La riforma comunitaria del settore biologico, sia pure dopo tre anni e mezzo di tira e molla, potrebbe vedere la luce entro l'anno. Ma le divisioni sui contenuti tra i partner restano. E sulla bozza di accordo votata a fine giugno dal Consiglio Ue, l'Italia conferma di essere contro. Con forti

    – di Massimo Agostini

    Il boom del cibo biologico per l'Italia vale 1,9 miliardi di export

    Volano i consumi di prodotti biologici in Italia e nel mondo. E il nostro Paese consolida il secondo posto di esportatore mondiale: nel 2016 su una produzione di 4,93 miliardi (+15%) l'export è balzato del 16% a 1,91 miliardi (+16%). Una classifica mondiale che vede l'Italia al secondo posto tra i paesi esportatori di prodotti bio, alle spalle degli Stati Uniti (primi con oltre 2,4 miliardi di euro), davanti all'Olanda (con 928 milioni), Vietnam (817) e Spagna (778). Dal 2008 l'impennata delle v...

    – Emanuele Scarci

    Il food biologico cresce a doppia cifra sui mercati

    Volano i consumi di prodotti biologici in Italia e nel mondo. E il nostro Paese consolida il secondo posto di esportatore mondiale: nel 2016 su una produzione di 4,93 miliardi (+15%) l'export è balzato del 16% a 1,91 miliardi (+16%). Una classifica mondiale che vede l'Italia al secondo posto tra i

    – di Emanuele Scarci

    Sempre più bio nel carrello: ecco cosa scelgono gli italiani

    Secondo l'analisi comparata di Nomisma sui due Paesi - presentata in occasione di Macfrut Bio - nel 2016 i consumi di frutta e ortaggi freschi in Italia sono cresciuti a volume del 2,2% rispetto al 2015 (oltre 9 milioni di tonnellate vendute in tutti i canali, 152 kg pro capite consumati). E anche

    – di Giambattista Marchetto

    Italia sul podio dei vini bio (e nella Gdo crescita record)

    Se non è bio non lo compro. Sembra essere questo il nuovo mantra del consumatore enoico, in Italia e all'estero. Qualche cifra: +295% Europa, +280% mondo. Sono i dati relativi allo sviluppo della viticoltura biologica nel periodo 2004-2015 che emergono dall'analisi Wine Monitor Nomisma su dati

    – di Vittoria Alerici

    Bologna, il 74% dei visitatori attratto dalla città per una motivazione culturale

    Cultura motore del benessere. La creatività è alla base della ricerca e dello sviluppo industriale e tecnologico. La cultura è la piattaforma della coesione sociale e, infine, il welfare culturale rappresenta una via per la riduzione dei costi sanitari: si contrae del 5% il tasso di

    – di Silvia Anna Barrilà

    Il business cultura vale 90 miliardi e il 6,1% del Pil, Bologna città-laboratorio

    La cultura, in senso ampio costituisce un elemento chiave dell'Azienda Italia, per capacità di creare opportunità e per la forza di attrazione sui flussi turistici. Come rileva una indagine di Nomisma, Bologna è città-laboratorio. Nel 2015 - sottolinea Nomisma in una indagine - la cultura ha prodotto un valore aggiunto di 90 miliardi (17% del valore aggiunto nazionale e 6,1% del Pil), con il coinvolgimento di 1,5 milioni di occupati. In questo contesto - sottolinea una nota - Bologna entra nella...

    – Vincenzo Chierchia

    Lotterie e slot: affari raddoppiati in 8 anni. Gioca un minorenne su due

    Il gioco d'azzardo legale è raddoppiato dal 2008 a oggi in Italia e continua a crescere: +7% nell'ultimo anno per una spesa complessiva nel 2016 di 95 miliardi di euro, ovvero 260 milioni di euro al giorno, più di 3mila euro al secondo. Un business legale (nell'illegalità si stima che il gambling

    – di Ilaria Vesentini

    I giovani interessati al vino biologico. L'export balza del 38%

    Raddoppiano nel 2015 i consumatori di vino bio. E' quanto emerge dai numeri raccolti da Wine Monitor di Nomisma secondo cui il 21% della popolazione italiana over 18, ovvero 10,6 milioni di persone, ha bevuto in almeno un'occasione vino o a marchio biologico: nel 2013 la percentuale era pari al 2% e nel 2014 pari al 11%. Ma quello che è più importante è che molti importanti produttori sono in via di conversione al bio; nel 2015 l'export di vino bio è balzato del 38% contro il 5% del non bio Il ...

    – Emanuele Scarci

    Nasce "Cervia equity", il nuovo indicatore territoriale Nomisma-Crif

    Il nuovo indicatore presentato ieri a Bologna da Nomisma e Crif per misurare valore, attrattività e affidabilità di un territorio nasce su richiesta della filiera del mare di Cervia, ma è uno strumento innovativo replicabile a qualsiasi comunità economica. «Cervia equity è uno scoreboard che

    – Ilaria Vesentini

1-10 di 17 risultati