Ultime notizie:

Shock Brexit

    Sterlina da record. Ecco perché ora torna ad essere "bene rifugio"

    In una settimana molto "calda" per il mercato valutario (lira turca e rublo sono saliti sulle montagne russe in scia alle tensioni in Siria) la sterlina si è messa in luce ed è uscita decisamente rafforzata. La divisa britannica ha guadagnato l'1,5% sul dollaro (sterlina/dollaro verso 1,43) e l'1%

    – di Vito Lops

    23 giugno 2016/ Shock Brexit, panico sui mercati

    L'inattesa vittoria del fronte pro-Brexit al referendum britannico sulla permanenza nell'Ue provoca uno shock sui mercati finanziari. Piazza Affari perde il 12,5% mentre la sterlina crolla ai livelli del 1985

    Alta corte ferma May: su Brexit decida il Parlamento. Il Governo fa ricorso

    LONDRA - Il referendum non basta per divorziare dall'Unione europea. Sono i giudici dell'Alta corte britannica a far esplodere la nuova bomba sotto il tribolato distacco di Londra da Bruxelles. Accogliendo le istanze sostenute da due cittadini, la consulente finanziaria Gina Miller e il

    – dal nostro corrispondente Leonardo Maisano

    Borse, Milano paga l'effetto Trump. L'Alta corte risolleva la sterlina

    Le Borse europee archiviano una seduta all'insegna del nervosismo e dell'emotività caratterizzata, a pochi minuti dalla chiusura dei listini, dal calo del greggio che a New York cede lo 0,9% sotto i 45 dollari al barile. Tiene banco, inoltre, l'attesa per le presidenziali Usa con l'altalena dei

    – di Cheo Condina

    Dollaro, yuan e tassi Usa: l'equilibrio instabile dei mercati

    La Cina torna a fare le bizze. A settembre (su base annua) le esportazioni sono diminuite del 10 per cento. Un dato più che sensibile se riferito a un'economia che ha basato negli ultimi anni la sua progressione sull'applicazione di un mercantilismo ortodosso. Il dato pubblicato questa mattina da

    – di Vito Lops

    Riparte l'industria europea, assorbito lo shock di Brexit

    Segnali positivi dalla produzione industriale delle maggiori economie europee che ha registrato, nel mese di agosto, una crescita superiore alle attese. Eccezione negativa la Gran Bretagna, in flessione, sebbene il comparto manifatturiero abbia realizzato un modesto rimbalzo dopo il crollo seguito

    – di Michele Pignatelli

    Tre mesi dallo shock Brexit: a che punto è l'addio di Londra all'Ue

    LONDRA - Tre mesi dopo il cataclisma Brexit, tutto è tornato alla normalità in Gran Bretagna, almeno all'apparenza. Superato lo shock iniziale per il risultato a sorpresa del referendum del 23 giugno, non si è verificato il crollo economico che molti temevano e la fiducia resta elevata. L'accenno

    – di Nicol Degli Innocenti

    Europa, una seduta di autocoscienza collettiva

    Secondo l'ultima indagine di Bank of America, nell'opinione dei grandi gestori di fondi globali oggi la disintegrazione dell'Europa è il maggiore dei rischi gravi ma non improbabili per la stabilità mondiale: precede l'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca e una nuova svalutazione in Cina.Dopo

    – di Adriana Cerretelli

    Euro e Ue: il M5s cerca la «terza via»

    Dentro l'Europa ma fuori dall'euro, se i cittadini lo vorranno. Mentre il Vecchio Continente continua a fare i conti con lo shock Brexit, il M5S insiste sull'exit strategy dalla moneta unica, fondata innanzitutto su un referendum consultivo, sul modello di quello voluto dal governo Andreotti nel

    – di Manuela Perrone

    Padoan: «Nella legge di bilancio poche misure, tutte per la crescita»

    Nel mondo, sui mercati «domina l'incertezza» e si cercano «risposte di lungo periodo basate sui fondamentali». Nelle decisioni economiche «l'impatto della geopolitica è molto aumentato e basta che uno faccia la lista degli elementi turbativi per capire che questo è diventato un fattore-chiave».

    – di Giorgio Santilli e Gianni Trovati

1-10 di 26 risultati