Ultime notizie:

Sezione 232

    Conto alla rovescia sui dazi Usa alle auto Ue. Decisione imminente: probabile una proroga

    Mercoledì scade il termine entro il quale l'amministrazione Usa può decidere le tariffe del 25% su auto e componentistica europee. Si va con molta probabilità verso una proroga. I car maker tedeschi hanno promesso grandi investimenti negli stabilimenti americani e 25mila nuovi posti di lavoro

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Se la crisi commerciale frena la crescita globale sono dolori anche per l'Italia

    Pubblichiamo un post di Mario Angiolillo, direttore dell'Osservatorio Relazioni EU-UK-USA di The Smart Institute. Esperto di tematiche geopolitiche e di relazioni internazionali, svolge attività di advisory per diverse società con particolare riferimento agli impatti e alle opportunità offerte da Brexit - La crisi commerciale globale innescata dalla guerra dei dazi, dalla svalutazione dello yuan cinese, dall'incertezza sulle future relazioni tra Unione Europea e Regno Unito nel dopo Brexit, e d...

    – Econopoly

    La Cina a Trump: «No ad abusi sulla sicurezza nazionale»

    La Cina «si oppone all'abuso delle clausole sulla sicurezza nazionale che danneggerà seriamente i sistemi del commercio multilaterale e romperà l'ordine regolare del commercio internazionale». Lo ha affermato il portavoce delministero del Commercio Gao Feng, in merito alle istruzioni date dal

    Il protezionismo Usa non è una novità ma questa volta vuole colpire gli amici

    L'amministrazione Trump, richiamandosi alla clausola di sicurezza nazionale prevista nella sezione 232 del Trade Expansion Act del 1962, ha dato un impulso decisivo alla propria politica neoprotezionista con la fissazione di dazi del 25% sull'import di acciaio e del 10% sull'alluminio, prevedendo attualmente la possibilità di esenzioni per alcuni Paesi come Canada, Messico e Australia. Storicamente, il ricorso al protezionismo scaturisce dal tentativo di tutelare l'industria nazionale e l'occup...

    – Andrea Festa

    Trump / Commercio

    L'acciaio e' diventato terreno di una disputa-simbolo. Il Dipartimento del Commercio ha tempo fino all'anno prossimo per decidere se l'acciaio estero viola la sicurezza nazionale americana. Una prima scadenza auto-imposta, a fine giugno, e' stata disattesa. Ma nel mirino e' anzitutto la produzione