Persone

Sergio Marchionne

Sergio Marchionne (Chieti, 17 giugno 1952 – Zurigo, 25 luglio 2018) è stato un manager italo-canadese, Ceo di FCA (Fiat Chrysler Automobiles), presidente di CNH Industrial e ad di Ferrari Spa. E' stato vicepresidente non esecutivo del gruppo Ubs e presidente dell'associazione europea dei costruttori di automobili. A Marchionne viene riconosciuta la capacità di aver fatto diventare Fiat uno dei più grandi player mondiali dell'industria automobilistica attraverso l'alleanza con Chrysler nel 2009, duramente colpita dalla crisi; grazie anche al supporto dei governi degli Stati Uniti, del Canada e dei sindacati statunitensi, la Fiat guidata da Marchionne è riuscita nell'impresa di rilanciare il colosso di Detroit, ripagando i debiti governativi contratti per il suo salvataggio. Nel 2014 la fusione tra le società si è completata, dando vita al settimo gruppo industriale al mondo del settore auto. Da ottobre 2014 ha sostituito Luca Cordero di Montezemolo alla presidenza della Ferrari e da maggio 2016 fino alla data della morte ha ricoperto anche il ruolo di amministratore delegato.

Ultimo aggiornamento 06 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Trasporti e viabilità | Sergio Marchionne | Associazione europea | Stati Uniti d'America | Ferrari | Ubs | CNH | Fiat Chrysler Automobiles |

Ultime notizie su Sergio Marchionne

    Vettel lascia la Ferrari, i retroscena dell'addio e un indizio sul sostituto

    Il pilota veniva da un investimento che gli era stato concesso da Sergio Marchionne e che prevedeva un contratto di circa 100 milioni di euro ... Da considerare che il tedesco veniva da un investimento che gli era stato concesso nel 2017 dal presidente di allora Sergio Marchionne e che prevedeva un contratto di tre anni per una cifra complessiva sia pure mai ufficializzata di circa 100 milioni di euro.

    – di Corrado Canali

    Dopo il coronavirus gli imprenditori dovranno prendersi il Paese in spalla

    Anche Sergio Marchionne - che dopo la «distruzione creativa» schumpeteriana compiuta in FIAT, ha senso più che mai definirlo imprenditore - lavorava in modo indefesso 20 ore al giorno senza riposo. Come ha scritto Mario Calabresi, Marchionne «aveva fame, quella voglia di rivalsa e di affermazione che nasce dalla fatica».

    – Beniamino Piccone

    Ripartire dalla fabbrica per ricostruire il Paese

    Soprattutto se saprà far tesoro di un'esperienza che ha lasciato il segno nella dimensione industriale del paese, l'esperienza di Sergio Marchionne alla guida della Fiat. ... Perché quella di Marchionne è stata una vera e propria rivoluzione. ... E infatti - si legge nel libro - "grazie allo spessore di Marchionne e al coraggio di una parte dei sindacato e dei lavoratori si sono sgretolati i due falsi miti per cui per salvaguardare la manifattura in un'economia matura è inevitabile ridurre i...

    – Gianfranco Fabi

    Sostenibilità e auto elettrica: ecco perché è un tema di management

    Dello stesso avviso era Sergio Marchionne, che, nel corso della lectio magistralis tenuta il 2 ottobre 2017 al Polo della meccatronica di Rovereto, esprimeva forti perplessità sui veicoli elettrici, ricordando come si tratti di un'arma a... Aveva quindi ragione Marchionne?

    – di Andrea Sanvito *

    Stipendi, solo quattro donne tra i 100 manager più pagati in Italia

    Nel 2018 i primi dieci uomini hanno guadagnato 126 milioni rispetto ai 27, 5 milioni delle prime dieci donne. Nella top ten degli stipendi tra le aziende quotate la prima è Miuccia Prada con 12,4 milioni lordi secondo le elaborazioni del Sole 24 Ore

    – di Gianni Dragoni

    Sì ma se il ceto medio scompare, chi comprerà la mia auto elettrica?

    Nessuna altra nazione nella storia può essere identificata con l'automobile come gli Stati Uniti. Il modello T della Ford innescò un cambiamento profondo negli usi e costumi americani per poi propagarsi su scala mondiale. Ma ancor di più il cambiamento era legato al modo in cui quelle auto venivano prodotte. Il termine fordismo fa parte ormai del patrimonio linguistico mondiale. Nel 1914 la Ford model T costava 448,60 dollari, la metà di quanto costava nel 1910. Nel 1921 il costo dimezzò ulteri...

    – Raffaele Perfetto

1-10 di 3386 risultati