Persone

Sergio Marchionne

Sergio Marchionne (Chieti, 17 giugno 1952 – Zurigo, 25 luglio 2018) è stato un manager italo-canadese, Ceo di FCA (Fiat Chrysler Automobiles), presidente di CNH Industrial e ad di Ferrari Spa. E' stato vicepresidente non esecutivo del gruppo Ubs e presidente dell'associazione europea dei costruttori di automobili. A Marchionne viene riconosciuta la capacità di aver fatto diventare Fiat uno dei più grandi player mondiali dell'industria automobilistica attraverso l'alleanza con Chrysler nel 2009, duramente colpita dalla crisi; grazie anche al supporto dei governi degli Stati Uniti, del Canada e dei sindacati statunitensi, la Fiat guidata da Marchionne è riuscita nell'impresa di rilanciare il colosso di Detroit, ripagando i debiti governativi contratti per il suo salvataggio. Nel 2014 la fusione tra le società si è completata, dando vita al settimo gruppo industriale al mondo del settore auto. Da ottobre 2014 ha sostituito Luca Cordero di Montezemolo alla presidenza della Ferrari e da maggio 2016 fino alla data della morte ha ricoperto anche il ruolo di amministratore delegato.

Ultimo aggiornamento 06 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Trasporti e viabilità | Sergio Marchionne | Associazione europea | Stati Uniti d'America | Ferrari | Ubs | CNH | Fiat Chrysler Automobiles |

Ultime notizie su Sergio Marchionne

    Da Arcelor a Whirlpool, perché le multinazionali disinvestono dall'Italia

    Arcelor Mittal - società giuridicamente inglese, nata dalla fusione tra i francesi di Arcelor e gli indiani di Mittal - è a Taranto fino al 6 settembre, giorno della cancellazione dello scudo giuridico per reati commessi da altri prima del suo arrivo, dopo chissà. Fca, gruppo con sede ad Amsterdam

    – di Paolo Bricco

    Da Mondiali al back up, ecco i Google Trends del 2018

    Ogni giorno su Google si effettuano 3,5 miliardi di ricerche. E' stato calcolato che ogni utente ne effettua 1,4 al giorno. Il motore di ricerca creato nel 1998 da due studenti dell'università di Stanford - Larry Page e Sergej Brin - è diventato la porta di ingresso al web per fare ricerche,

    – di Nicoletta Cottone

    Il turnover dei ceo e il caso anomalo dell'Italia

    Sembrano essere tempi grami per i grandi capitani d'industria del capitalismo globale. Le loro esorbitanti remunerazioni sono criticate sia da chi trova eticamente vergognoso che siano di tanti ordini di grandezza superiori a quelle medie (o mediane) dei dipendenti, sia da chi non mette in

    – di Andrea Goldstein

    Auto, le quattro ragioni che rendono ancora attuali le nozze Fca-Renault

    Co-autore di questo post è Andrea Ancarani, giornalista pubblicista e laureando in Economia presso l'Università Cattolica di Milano - In questa tabella pubblicata dal Sole 24 Ore è riportato il numero di vetture vendute dai principali costruttori mondiali di auto: non stupisce quindi che FCA e Renault si fossero promesse in matrimonio, diventando di fatto la casa più grande al mondo; l'accordo è poi sfumato a causa (sostiene FCA) dell'eccessivo attendismo ed interventismo del Governo francese, ...

    – Leonardo Dorini

    Fca rompe con Renault ma non può fare a meno di un partner. Ecco perché

    Il mancato accordo tra Renault e Fca riporta il gruppo guidato da Mike Manley alla ricerca di un partner di spessore. La missione è chiara: trovare un alleato dotato delle tecnologie necessarie per sviluppare il lungo elenco di modelli annunciato lo scorso giugno dallo scomparso Sergio Marchionne e

    – di M. Cianflone e S. Pini

    Rottura Fca-Renault, un fallimento di sistema

    Nel cuore della notte la Fca ha dunque ritirato la proposta di fusione alla pari con Renault. Questa operazione, sulla cui opportunità strategica e sulla cui effettiva realizzabilità esistevano peraltro significative criticità industriali finanziare e tecnologiche, si è rivelata prima di tutto un

    – di Paolo Bricco

    Fca-Renault, strada in salita nella generazione di valore

    La generazione di valore attraverso fusioni e acquisizioni nell'industria dell'auto è impresa difficilissima. Ironicamente, proprio Sergio Marchionne in un colloquio intervista con Giuseppe Volpato pubblicato nel 2008 affermò senza mezzi termini: «Io non credo nelle fusioni, non funzionano. Abbiamo

    – di Francesco Zirpoli

    Elkann e quella stretta dopo l'intesa di gennaio tra Volkswagen e Ford

    Lo scorso 15 gennaio, a Detroit, sono accaduti due fatti. Il primo, sotto gli occhi di tutti, è stato l'annuncio dell'accordo tra Volkswagen e Ford. Il secondo, più in sordina, è stata la presa di coscienza da parte di John Elkann, presidente di Fca, che non c'era più tempo da perdere: bisognava

    – di Marigia Mangano

1-10 di 3347 risultati