Ultime notizie:

Serge Latouche

    Un dizionario per la decrescita felice

    ...filosofo francese Serge Latouche (nato nel 1940), in contrasto con l'idea universalistica secondo cui la crescita trainata dalle economie sviluppate produce sempre e per tutti effetti positivi a lungo termine; in senso concreto, diminuzione,... Tra coloro che hanno scritto le voci non manca Serge Latouche (“Decolonizzazione dell'immaginario” e “Pedagogia delle catastrofi”) o la ricercatrice bulgara Filka Sekulova, che lavora all'Università di Barcellona, e ha...

    – di Armando Torno

    L'ospitalità «sociale» dell'hotel La Perla in Alta Badia

    Michil Costa chiama «casa» La Perla , l'albergo di famiglia a Corvara, in Alta Badia, sulle Dolomiti. E tale vuole essere per ospitalità e atmosfera. Ed è stato sempre così, fin da quando i suoi genitori Annì ed Ernesto iniziarono l'attività nel 1957 affittando sei camere, poi con La Perla, la

    – di Sara Magro

    La crescita è finita?

    Il processo alle teorie economiche dominanti, rivelatesi inadeguate a prevedere la Grande Recessione e a fornire indicazioni risolutrici per avviare o consolidare una nuova fase di crescita, è in atto da diverso tempo. Esse, pur matematicamente corrette e basate su "ipotesi realistiche", non

    La crescita felice è possibile. Con sostenibilità e solidarietà

    Meglio Francesco Morace piuttosto che Serge Latouche. Meglio la "crescita felice" del primo rispetto alla "decrescita felice" del secondo. Detta così potrebbe sembrare una delle perle di saggezza del compianto "filosofo" Massimo Catalano, protagonista della celebre trasmissione televisiva "Quelli

    Il futuro è un borgo

    C'è un piccolo paese incastonato nell'Appennino maceratese che si fa scrigno di possibilità per un avvenire più verde. E' Ripe San Ginesio, poco più di ottocento abitanti e mille declinazioni della sostenibilità: nel turismo, nell'architettura, nell'alimentazione, nella mobilità, nell'educazione delle nuove generazioni. Un'attenzione all'ambiente celebrata nel Borgofuturo Festival, che a luglio ha avuto la sua quarta edizione. Un simbolo di decrescita e localismo, punti chiave del pensiero dell'e...

    – Maria Rosa Pavia

    Il Cilento, l'Irpinia e il signor Latouche

    Può capitare di essere a cena a Villa d'Este, a Cernobbio, e di ritrovarti intorno allo stesso tavolo con un signore che mostra un portafoglio in pelle di bufalo comprato a Capaccio Scalo a due passi da Paestum, nel Cilento, e muore dalla voglia di farti vedere una fotografia di lui con il "signor

    – Roberto Napoletano

    Gli economisti «vedono» la ripresa mondiale

    Jim O'Neill, ex capo economista di Goldman Sachs, è ottimista sulla crescita dell'economia mondiale, che nel periodo dal 2011 al 2020 crescerà del 4,1%, molto di più del precedente decennio pari a 3,4 per cento. «La situazione sta andando molto meglio di quanto crediamo o percepiamo - ha detto

    – Vittorio Da Rold

    Cernobbio, Varoufakis smuove le acque. Oggi si parte con Roubini

    Un brivido greco su Cernobbio. A muovere le placide acque che bagnano Villa d'Este domani potrebbe essere il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, atteso all'annuale Workshop The European House Ambrosetti. Tradizione vuole che la due giorni di (quasi) primavera sia di taglio più

    – Marco Ferrando

1-10 di 31 risultati