Ultime notizie:

Sec2010

    Debito/Pil: Bankitalia rivede al rialzo con nuovi criteri a 134,8%

    Nel 2018 debito pubblico rivisto al rialzo di 58,3 miliardi al 134,8 per cento del Pil dal 132,2% . Lo comunica Bankitalia, completando così le revisioni dei conti pubblici avviate dall'Istat. Mef: dal 2020 discesa del debito più rapida

    – di Davide Colombo

    Derivati di Stato per ridurre il deficit, poi è arrivato il «conto» di 24 miliardi

    Dal 2006 al 2016 hanno pesato sul deficit pubblico per quasi 24 miliardi di euro. Hanno attualmente un valore di mercato negativo di 31,8 miliardi. Di fatto hanno annullato per i conti pubblici italiani i benefici, in termini di risparmi in interessi, della politica monetaria della Bce. E oggi sono

    – di Morya Longo

    Dalle Casse via libera ai 500 milioni per Atlante

    E' arrivato ieri l'impegno delle Casse professionali a mettere 500 milioni sul piatto di Atlante per partecipare all'acquisto dei crediti deteriorati del Monte dei Paschi. La decisione assunta dall'assemblea dell'Adepp (e anticipata sul Sole 24 Ore di sabato scorso) nasce «dall'importanza di

    Tra mutui sott'acqua e garanzie di Stato ecco la finanza allegra dell'ortodossa Olanda

    Sfogliando la pagina web del Consiglio Europeo si legge che il turno di presidenza dell'Olanda, per il semestre iniziato dal primo gennaio, sarà all'insegna di quattro punti essenziali: migrazione e sicurezza internazionale, finanze pubbliche sane e una solida zona euro, l'Europa come entità innovatrice e creatrice di posti di lavoro, una politica lungimirante in materia di clima ed energia. Sul secondo di questi quattro punti l'Olanda ha da sempre basato la propria ortodossia economica. Come ha...

    – Francesco Lenzi

    Istat, economia sommersa e attività illegali valgono 206 miliardi

    Nel complesso, l'economia non osservata, cioè sommersa e derivante da attività illegali (come droga, prostituzione e contrabbando sigarette) ammonta, nel 2013, a 206 miliardi di euro, pari al 12,9% del Pil. Lo afferma l'Istat. Il solo valore aggiunto dall'economia sommersa vale circa 190 miliardi

    Derivati, per il Tesoro conto da 16,9 miliardi in 4 anni

    Domanda da un milione di dollari (anzi, da 16,9 miliardi di euro): perché il debito pubblico italiano continua a salire, sebbene i tassi d'interesse continuino a scendere? In mezzo alle varie risposte, dalle griglie di numeri pubblicati dall'Eurostat ne emerge una inedita: la colpa è in parte dei

    – Morya Longo

    Imprese emiliane fuori dalla crisi: previsto balzo degli investimenti

    La ripresa è ancora fragile, tutta da consolidare. Ma c'è. E una delle locomotive è l'Emilia Romagna, tra le regioni capaci di trainare il Paese fuori dalla recessione. E non solo per la crescita media dei fatturati delle imprese, a partire dal 2013 sempre con il segno più: un aumento dell'1%, vale

    – Natascia Ronchetti

    Il Pil pro capite del Sud è la metà di quello del Nord. Quanto è ricca la tua regione?

    Il Mezzogiorno con un Pil pro capite di 17,2 mila euro, presenta «un differenziale negativo molto ampio» con il resto del Paese: il suo livello è inferiore del 45,8%, quindi quasi dimezzato, rispetto a quello del Centro-Nord. Lo rileva l'Istat, diffondendo i dati per il 2013, aggiornati secondo il nuovo sistema dei conti (Sec 2010). Il Pil per abitante nel 2013 risulta, infatti, pari a 33,5 mila euro nel Nord Ovest, a 31,4 mila euro nel Nord Est e a 29,4 mila euro nel Centro. Rispetto al 2011,...

    – Luca Tremolada

1-10 di 33 risultati