Ultime notizie:

Sarri

    Piazza Affari chiude in rialzo (+0,7%). Calcio ko: crollo per Juve e Roma

    Il passo falso con il Lione, peraltro, è costato anche la panchina a Maurizio Sarri, che era arrivato la scorsa estate con un contratto triennale. La Juventus lo ha esonerato sabato sostituendolo con Andrea Pirlo ma ora - a meno che lo stesso Sarri non vada in un altro club o si trovi un accordo transattivo - dovrà pagargli lo stipendio per altre due stagioni, il che significa un impatto di circa 20 milioni complessivi sui costi del club.

    – di Cheo Condina e Andrea Fontana

    Pirlo, il predestinato, nuovo allenatore della Juventus

    Il primo colpo di scena, ma questo era nell'aria dopo l'uscita dalla Champions per opera del Lione, è stato l'esonero di Maurizio Sarri, il tecnico mai amato nonostante abbia portato la Juventus al nono scudetto consecutivo dopo una stagione... Ebbene Andrea Pirlo, poche ore dopo il licenziamento di Sarri (esonerato nonostante un contratto biennale di circa 20 milioni lordi), è stato nominato nuovo allenatore della Juventus fino al 2022 per 2 milioni all'anno.

    – di Dario Ceccarelli

    Sarri, è l'ora dell'addio: perché il mister-bancario non ha convinto gli juventini. E adesso tocca a Pirlo

    E' successo ad Antonio Conte, a Max Allegri e adesso, come da pronostico, nonostante le inutile conferme dirigenziali dopo la conquista del nono scudetto consecutivo, è il turno di Maurizio Sarri, esonerato con tutti i crismi dell'ufficialità... Già nel post partita con il Lione, Andrea Agnelli aveva fatto intravedere che le cose si mettevano male per Sarri: «Il bilancio è agrodolce. ...successione di Sarri.

    – di Dario Ceccarelli

    Juve, lo scudetto più triste e la condanna di dover sempre stupire

    La squadra di Sarri con il 2 a 0 alla Sampdoria (gol di Bernardeschi e Ronaldo) mette in bacheca il suo nono campionato consecutivo ... Forse perché al caviale ci si abitua, forse perché alla Juve di Sarri si chiedeva quel Sacro Graal del Calcio che raramente - al di là dei singoli exploit di Dybala e Ronaldo - si è visto in campo, forse perché il "bello" del calcio è che anche tra i dominatori si aprano delle crepe che facciano intravedere squarci di speranza anche per gli altri.

    – di Dario Ceccarelli

    Le formiche di Savona, la rete di Gubitosi e il pallone sgonfiato di Ronaldo

    Non saranno stati un aperitivo come maliziato da Matteo Salvini, ma anche durante gli Stati piuttosto Generalgenerici  il mondo non si è fermato, e in settimana ha prodotto alcune inappellabili sentenze. Eccone alcune. A Paolo Savona piace prenderla alta Per la seconda volta il presidente Consob ha reso il suo discorso al mercato una vera e propria lectio magistralis in parte assai opinabile (e molto opinata, a partire dal Tesoro), soprattutto là dove ha proposto un bond irredimibile di guerra (...

    – Marco Ferrando

1-10 di 1183 risultati