Ultime notizie:

Sandra Mori

    Nasce Miss in Action: il programma di accelerazione per startup fondate da donne

    Nasce MIA - Miss In Action: il primo programma di accelerazione dedicato alle startup e alle PMI innovative italiane, che sono state fondate da donne imprenditrici. L'iniziativa è stata presentata ieri a Milano da da Digital Magics e da cinque società del gruppo Bnp Paribas. L'iniziativa, si legge

    – di L.Tre.

    Unindustria firma memorandum per valorizzare i talenti al femminile in azienda

    Sensibilizzare le imprese sull'importanza della presenza femminile al proprio interno. Con questo obiettivo Filippo Tortoriello, presidente di Unindustria (l'unione delle imprese del Lazio), e Sandra Mori, presidente di Valore D (associazione per l'equilibrio di genere), hanno firmato un protocollo

    – di Andrea Marini

    Quando il lavoro delle donne era deciso dagli uomini. Un discorso molto onesto per le ragazze (e un Centro per le loro carriere)

    E' normale che per ispirare e motivare delle giovani donne si invitino a incontri e convegni testimonial che hanno avuto successo nella propria carriera. Donne di successo, scelte decise, carriere senza sbavature. Capita, ed è altrettanto normale, che le loro esperienze siano così lontane dalla vita di chi ha appena iniziato - nello studio, nel lavoro - da sembrare molto distanti a chi non ha ancora grande sicurezza in sé stessa, e magari non è affatto certa di quello che sta facendo. Ecco perc...

    – Barbara Ganz

    L'impegno dei ceo che hanno firmato il Manifesto di Valore D

    Occupazione femminile, eque opportunità di carriera, riduzione delle disparità salariali di genere, investimenti sull'innovazione e valorizzazione del merito. Sono solo alcuni dei principi che hanno ispirato il Manifesto presentato da Valore D ieri e siglato da 160 aziende italiane e

    – di Monica D'Ascenzo

    Oltre cento imprese per il manifesto di Valore D

    «Meritocrazia e diversità siano leve fondamentali per assicurare crescita, performance e innovazione. Per quanto riguarda la diversità di genere, circa la metà dei nostri colleghi sono donne. E' un grande vantaggio competitivo, che aumenta la capacità di cogliere, grazie a punti di vista diversi, le

    – Monica D'Ascenzo

    Ai vertici europei per le cariche affidate alle donne

    Dal sette a trenta per cento in cinque anni. Un'accelerazione che non sarebbe stata affatto pensabile senza la legge Golfo-Mosca, che nel 2012 ha introdotto le quote di genere nella composizione dei cda delle società quotate e partecipate pubbliche. Una legge che ha proiettato l'Italia fra le best

    – di Monica D'Ascenzo