Aziende

Salvatore Ferragamo

Fondato da Salvatore Ferragamo nel 1927, con base a Firenze, il gruppo omonimo concentra la sua attività nel settore dell'abbigliamento di lusso a livello mondiale.

Dopo aver concentrato la propria attività sullo studio, creazione, produzione e vendita di calzature donna, nel 1928 vengono aperti i primi punti vendita monomarca "Salvatore Ferragamo" gestiti direttamente (cosiddetti DOS) in Italia (Firenze e Roma) ed in Gran Bretagna (Londra).
Negli anni successivi i DOS vengono aperti in diversi punti del mondo, Stati Uniti, Asia, Giappone, Cina, Corea del Sud, America Latina, India.

Nel 2008 viene lanciata la linea orologi, nel 2009 viene aperto in Medio Oriente (Dubai) il primo flagship store e nello stesso anno viene lanciato il sito internet www.ferragamo.com, con l'e-commerce nei principali paesi EU e USA.

Nel 2010 viene aperto il primo negozio monomarca in Turchia (Istanbul), in Qatar (Doha), in Egitto (Il Cairo) ed in Sud Africa (Johannesburg) col raggiungimento del traguardo di 91 punti vendita monomarca in Greater China.

Nel 2011 Salvatore Ferragamo si quota alla borsa di Milano dove prende parte al listino Ftse Mib.

Nel 2016 il Gruppo Ferragamo si conferma come uno dei principali player del settore del lusso, registrando 1,43 miliardi di fatturato.

Presidente del gruppo è Ferruccio Ferragamo, figlio del fondatore Salvatore, mentre amministratore delegato è Eraldo Poletto.

Ultimo aggiornamento 11 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Marchi e brevetti | Salvatore Ferragamo | DOS | Sudafrica | Italia | Asia | Ferruccio Ferragamo | Borsa Valori | Eraldo Poletto |

Ultime notizie su Salvatore Ferragamo

    Europa chiude in rosso, Milano resta a galla con le utility

    Ancora vendite sulle piazze del Vecchio continente. Tiene solamente Milano grazie a una mini-rotazione settoriale sulle utility e acquisti su bancari a macchia di leopardo. Lo spread ha chiuso in area 187 punti base, sopra i minimi di seduta.

    – di Flavia Carletti

    La frenata cinese non spaventa l'Europa, ma Piazza Affari al palo con le banche

    Dopo l'incertezza iniziale l'Europa trova la via dei rialzi, comunque contenuti, anche se l'economia cinese nel secondo trimestre 2019 è cresciuta solo del 6,2 %, un dato comunque migliore delle stime. Focus sulle banche dopo i conti di Citi. A Piazza Affari giù Banco Bpm e Ubi Banca. Spread a 190 punti e ai minimi da maggio 2018

    – di Eleonora Micheli e Stefania Arcudi

    Accademia del Profumo, Ambra Martone nuovo presidente

    Dopo dieci anni alla guida, Luciano Bertinelli passa il testimone alla Martone che dal 2014 affianca il padre Roberto e la sorella Giorgia nella conduzione di ICR Industrie Cosmetiche Riunite

    – di Marika Gervasio

    Milano fashion week, calendario rinnovato dall'alleanza tra brand

    La Cnmi ha creato un nuovo tavolo di lavoro sulla fashion week al quale hanno aderito alcune tra le aziende più famose. Dalla collaborazione è nato un calendario più equilibrato per la settimana della moda di settembre, con Gucci e Prada che cambiano slot

    – di Marta Casadei

    Fed e petrolio accendono i mercati. Chiusura record a Wall Street

    Chiusura in rialzo per le Borse europee dopo i toni accomodanti della Fed che di fatto hanno aperto la strada a un taglio dei tassi d'interesse in tempi abbastanza ravvicinati. A Wall Street l'indice S&P500 ha aggiornato nuovi massimi, chiudendo in rialzo dello 0,94% a 2.954 punti, in concomitanza

    – di Eleonora Micheli

    Europa cauta in attesa della Fed. A Piazza Affari la Juve va ko con Sarri

    Seduta moderatamente positiva per le Borse europee in attesa della due giorni della Federal Reserve che inizierà domani e potrà dare preziose indicazioni sull'eventuale taglio dei tassi. A tenere banco sui listini del Vecchio Continente, con Wall Street in timido rialzo, è il crollo di Lufthansa -

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Il tutto esaurito sui Btp spinge Piazza Affari, l'Europa chiude debole

    Corre Piazza Affari, migliore listino del Vecchio Continente, grazie al tutto esaurito registrato dalle aste del Tesoro sui Btp (da complessivi 6,5 miliardi) con rendimenti in sensibile calo. Milano chiude in rialzo dello 0,82% mentre lo spread scende a 261 punti base e, a livello globale, si

    – di Chiara Di Cristofaro e Cheo Condina

    Ferragamo inaugura Pitti Uomo con uno show in piazza della Signoria

    «La moda maschile, al momento, versa in condizioni disastrose - dice Paul Andrew, direttore creativo della maison Salvatore Ferragamo -. Ovunque si guardi sono solo felpe con logo giganteschi, e sneaker con suole ancora più gigantesche. Quel che voglio fare per questa maison è l'esatto contrario».

    – di Angelo Flaccavento

    Il turnover dei ceo e il caso anomalo dell'Italia

    Sembrano essere tempi grami per i grandi capitani d'industria del capitalismo globale. Le loro esorbitanti remunerazioni sono criticate sia da chi trova eticamente vergognoso che siano di tanti ordini di grandezza superiori a quelle medie (o mediane) dei dipendenti, sia da chi non mette in

    – di Andrea Goldstein

    L'Europa strappa un altro rialzo su attese Fed. Milano su con le banche

    Chiusura in rialzo per le Borse europee, incoraggiate anche da Wall Street, nonostante la situazione sul fronte internazionale rimanga fluida con gli Stati Uniti pronti a innalzare nuovi dazi contro la Cina e Pechino che risponde con nuovi stimoli in sostegno all'economia. Intanto gli investitori

    – di Eleonora Micheli

1-10 di 650 risultati