Persone

Saddam Hussein

Saddām Husayn Abd al-Majīd al-Tikrītī, conosciuto come Saddam Hussein, è stato un politico iracheno e ha rivestito il ruolo di Presidente dell’Iraq fino alla Guerra del Golfo. È stato riconosciuto colpevole per crimini contro l’umanità ed è stato condannato a morte per impiccagione. La sua esecuzione è avvenuta nel 2006.

Dopo gli studi in Giurisprudenza a Il Cairo, Saddam Hussein è tornato in Iraq dove è entrato in politica, arruolandosi nelle fila del partito socialista arabo Bath. Condannato a morte per un attentato al leader politico Qasim, nel 1959 è evaso e si è rifugiato in Siria e a Il Cairo. Nel 1968 si è laureato in giurisprudenza a Baghdad. Nello stesso anno è diventato vicepresidente del Consiglio del Comando Rivoluzionario, nel 1973 è stato promosso Generale dell'esercito e sei anni più tardi ha sostituito il Presidente della Repubblica Ahmad Hasan al-Bakr.

Durante la sua dittatura è esplosa la guerra contro l'Iran per il controllo del territorio. Dopo l’invasione del Kuwait promossa da Saddam per l’egemonia del petrolio, nel 1991 con l’intervento di un contingente alleato (composto da 30 Paesi, tra cui gli Usa) è iniziata la Guerra del Golfo. Accusato di non aver adempiuto gli obblighi imposti dalla comunità internazionale e di possedere armi nucleari, chimiche e biologiche, nel 2003 Saddam Hussein è stato catturato a Tikrit, sua città natale. È stato processato per la strage di Dujail del 1982, nella quale sono morti 148 sciiti ed è stata proclamata la sua condanna a morte per impiccagione.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Saddam Hussein | Guerra del golfo | Saddam Husayn Abd Al-Majid Al-Tikriti | Esecuzione | Partito Socialista | Ahmad Hasan Al | Tikrit | Bath | Il Cairo |

Ultime notizie su Saddam Hussein

    Padre Dall'Oglio, l'Isis e gli errori commessi in Siria

    La prima reazione alla lettura della notizia che padre Paolo Dall'Oglioè forse vivo e potrebbe essere liberato, è di gioia: se è tutto vero, è un miracolo. La seconda è di sconforto: per quanto in ritirata, circondato dagli avversari, incapace di controllare e governare a suo modo vasti territori,

    – di Ugo Tramballi

    Trump, sulle orme di Bush jr, vuole un'alleanza anti-Ayatollah iraniani che rischia di spaccare l'Ue

    Ecco l'ultimo esempio su come il presidente americano, Donald Trump, stia cercando di dividere l'Europa sulle sanzioni all'Iran, come fece all'epoca George Bush figlio con la guerra all'Iraq di  Saddam Hussein. La storia transatlantica si ripete senza apparenti progressi significativi nelle relazioni tra Washington e Bruxelles. La scelta di Varsavia come punto di partenza per gli sforzi degli Stati Uniti per costruire un'alleanza contro l'Iran ha ricevuto, secondo la Bloomberg, scarse adesioni d...

    – Vittorio Da Rold

    I sovranisti vengono da Marte, i multilateralisti da Venere

    Riprendendo un fortunato libro del politologo americano, Robert Kagan, del 2003, intitolato "Of Paradise and Power" dove si mettevano a fuoco le differenze emergenti tra chi come gli americani credeva più nel potere della guerra e chi come gli europei nel dialogo, ora potremmo aggiornare le posizioni dell'epoca sostituendo gli americani con i sovranisti e gli europei con i  multilateralisti. Il risultato aggiornato al 2019 potrebbe essere che "i sovranisti vengono da Marte e i multilateralisti v...

    – Vittorio Da Rold

    Regno Unito e Ue, storia di un amore mai sbocciato

    La convivenza, durata per 45 anni, fra la Gran Bretagna e la Comunità europea, è sempre stata difficile. Innanzitutto, perché l'adesione del Regno Unito alla Cee fu dovuta a suo tempo soprattutto all'insuccesso dell'Efta, la zona di libero scambio promossa nel 1960 da Londra per contare su una

    – di Valerio Castronovo

    Morto Bush senior, il presidente Usa che chiuse la Guerra Fredda

    Avere un figlio è un fatto privato, un figlio presidente no: l'unica ombra della carriera pubblica di George H.W. Bush è quella di essere stato il padre di George W. Bush, l'uomo che ha reagito all'11 Settembre come Osama bin Laden sperava, ha combattuto una guerra inutile (l'Iraq), ha lasciato

    – di Ugo Tramballi

    Iraq: 15 anni fa la strage di Nassiriya, la «Ground Zero» degli italiani

    Nassiriya, Iraq. Dodici novembre 2003, ore.10.40 (le 8.40 in Italia). Il kamikaze al volante viene prontamente abbattuto davanti all'entrata, ma è troppo tardi. Lanciata a tutta velocità, l'autocisterna, con a bordo l'altro attentatore suicida, prosegue la sua folle corsa, penetrando con il suo

    – di Roberto Bongiorni

    Elezioni midterm, come cambierà la politica estera di Trump

    «E' ufficiale», diceva prima delle elezioni Wesleyan Media Project, uno dei più credibili centri di ricerca americani: «Midterm 2018 è tutto sul sistema sanitario», l'Affordable Care Act, meglio noto come Obamacare che Donald Trump vorrebbe eliminare dalla faccia degli Stati Uniti.Wesleyan avevano

    – di Ugo Tramballi

    Israele e Iran: sindromi belliche

    Il Washington Post l'ha chiamata "Trump derangement syndrome". E' quella forma di squilibrio mentale a causa della quale la persona che detestiamo polarizza così tanto la nostra ostilità da radicalizzare le opinioni. Per esempio: Donald Trump è talmente prono a Vladimir Putin che i democratici più liberal, sempre favorevoli al dialogo, oggi sono anti-russi quanto i repubblicani con tendenze da Dottor Stranamore come John McCain. O chi è sempre stato per una soluzione diplomatica del nucleare No...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 697 risultati