Ultime notizie:

Saad Hariri

    Iran più forte in Libano con Hezbollah

    Sono le cinque e mezza del pomeriggio. Una lunga raffica di kalashnikov e colpi di artiglieria esplode nel cielo sopra Beirut. E' il segnale. Hassan Nasrallah, il leader del movimento sciita Hezbollah (in arabo significa il Partito di Dio) si appresta ad iniziare il suo atteso discorso televisivo.

    – di Roberto Bongiorni

    Voto in Libano, avanza il movimento sciita Hezbollah

    L'unico dato certo per ora è la (deludente) affluenza. Sotto il 50 per cento. Ancora meno delle ultime elezioni politiche, nove anni fa, quando si era fermata al 54 per cento. Un segno che i libanesi si sono disaffezionati a un classe politica incapace di dare loro delle risposte concrete e

    – di Roberto Bongiorni

    Viaggio tra le diverse anime di Beirut nel giorno di un voto chiave per il Medioriente

    Beirut - Dahieh, la roccaforte degli sciiti di Hezbollah. Ghobeiry, quartiere sunnita vicino al premier Saad Hariri. Ashrafieh, il cuore pulsante dell'area cristiana. Il nostro viaggio tra le diverse anime di Beirut inizia la mattina presto. La capitale del Libano si presenta con un aspetto

    – dal nostro inviato Roberto Bongiorni

    Gentiloni: «Per dare un futuro al Paese servono serietà e coraggio»

    «Bisogna avere fiducia nel Paese». Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha risposto ai giornalisti che questa mattina, a margine della presentazione a Roma del libro di Marco Causi "Sos Roma", gli chiedevano un commento sui timori per l'instabilità dell'Italia, dopo le elezioni del 4

    – di Redazione Roma

    Macron d'Arabia, le cinque mosse della Francia in Medio Oriente

    Emmanuel Macron dorme poco e viaggia molto. Le sue mete preferite o obbligate sono il Medio Oriente e il Maghreb, dove negli ultimi mesi si riscontra uno spettacolare attivismo dell'Eliseo, degno del più agitato e vulcanico Nicolas Sarkozy. Parigi è tornata a essere il crocevia della politica

    – di Attilio Geroni

    Assad (e gli altri) alla corte dello zar

    In Medio Oriente finisce una guerra, quella contro l'Isis, e forse ne comincia un'altra. I vertici della repubblica islamica degli ayatollah, in vista del vertice trilaterale di oggi a Sochi sulla Siria con Russia e Turchia - già preceduto da un incontro tra Putin e Assad - hanno dichiarato che la

    – Alberto Negri

    Macron grande mediatore tra Libano e sauditi

    Nel Golfo e in Medio Oriente la pace e la guerra, così come la ricchezza delle nazioni e la miseria dei popoli, corrono su un filo teso e sottile. La Francia conosce bene questo gioco dove ancora compone e scompone i vecchi frammenti dell'impero coloniale con qualche mai sopita ambizione di

    – di Alberto Negri

    Che fine hanno fatto i 4mila jihadisti di Raqqa?

    Il dopo-guerra della lotta al terrorismo è ancora più complicato della guerra. E' un conflitto dove in Siria coabitano, tra le tensioni, ambiziosi attori regionali e superpotenze, è un altro capitolo del confronto tra sunniti e sciiti e dello scontro all'interno dello stesso campo sunnita dove gli

    – di Alberto Negri

1-10 di 58 risultati