Ultime notizie:

Rosa Asor

    Chi «lancia» libri uccide lettori

    Molto utile il libro A. O. Scott Elogio della critica (Il Saggiatore, pagg. 247, ? 22): ne consiglio la lettura perché riassume con sintetica efficacia storia e senso comune su questa attività tanto naturale e necessaria quanto deplorata. Ma vediamo in quale contesto e in quale congiuntura cade un

    – di Alfonso Berardinelli

    Un'onda che può portare a nuovi «terremoti» sociali

    Fino a una decina di anni fa, ovvero fino allo scoppio della lunga crisi in cui ancor oggi siamo impigliati, la società italiana poteva, con qualche approssimazione, essere descritta mediante lo schema delle "due società", una felice espressione dovuta ad Alberto Asor Rosa (che la coniò nel lontano

    – di Luca Ricolfi

    Referendum / Comitato per il NO: Io voto no

    Io voto no: il presidente onorario è l'ex presidente della Corte costituzionale Gustavo Zagrebelsky, il presidente è il costituzionalista Alessandro Pace, aderiscono il critico letterario Alberto Asor Rosa, il segretario della Fiom Maurizio Landini, Stefano Rodotà, il presidente dell'Anpi Carlo

    Il «borghese corsaro» fuori dal mito

    Cominciai a occuparmi di Longanesi nel lontano 1994, per merito di? Silvio Berlusconi. All'epoca ero uno studente universitario e la sua clamorosa vittoria alle elezioni del 27 marzo, quando sbaragliò la «gioiosa macchina da guerra» capitanata dal post-comunista Achille Occhetto, colse tutti di

    – Raffaele Liucci

    Il mondo? Colossale Agenzia Assicurazioni

    «Da un umanitarismo senza nervi viene la confusione. Le idee forti nascono con le unghie (?) Un rivoletto logora le macine pigre, ma le gore gonfie sbriciolano cumuli di farina». Queste parole del giovane Piero Jahier (1884-1966), morto mezzo secolo fa, riecheggiano l'aspro tono calvinista di uno

    – di Matteo Marchesini

    Il più oltre di tutti

    Quando nel 1971 uscì Il cinema italiano: servi e padroni (Feltrinelli), Goffredo Fofi non aveva neanche trentacinque anni ma era all'apice della sua

    – Andrea Minuz

    Michelangelo Antonioni pittore, un'esplosione di colori e di forme

    Il rosa e l'azzurro, il rosso e l'oro, il verde e il giallo, un trionfo di colori, un inno alla vitalità. Sono le tinte vivaci delle opere di Michelangelo Antonioni pittore, tele del regista, scomparso nel 2007 , Oscar alla carriera nel 1995, che ha firmato alcune delle pagine più intense del

    Se la scrittrice è contro la centrale

    Come era accaduto a metà '800, molti intellettuali si schierano contro il cambiamento della società. Centocinquant'anni fa in Inghilterra persone di cultura come John Ruskin o George Eliot si schierarono a fianco degli aristocratici e del lumpenprolätariat straccione nel denunciare il «vandalismo

    Un pezzo da Novanta

    Narratore come pochi, Andrea Camilleri è anche un evento: una festa per i lettori. Racconta delle storie. E con voce larga e fonda apre spazi scenici. I suoi

    Terza società, l'amaro lascito della crisi

    Credo sia stato Alberto Asor Rosa, nel lontano 1977, il primo a parlare dell'Italia come di una società in cui convivevano, o meglio si contrapponevano e si scontravano, "due società". Asor Rosa lo faceva, dalle colonne dell'Unità, reagendo vigorosamente (e coraggiosamente, dato il clima violento e

    – Luca Ricolfi

1-10 di 33 risultati