Ultime notizie:

Rodrigo Duterte

    Sbatti l'evasore in prima pagina: 16 paesi Ue su 28 pubblicano i nomi

    Il giro del mondo finisce nelle Filippine, dove il presidente dal pugno di ferro, Rodrigo Duterte, soprannominato "il giustiziere", dopo aver autorizzato i cittadini a sparare contro i funzionari che chiedono mazzette, pensa forse di abbracciare il più mite principio del "name and shame": nel sito dell'ufficio del Fisco filippino, la pagina dedicata agli evasori fiscali è in costruzione.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Anno Primo D.C. (Dopo Covid)

    Non mi riferisco a personaggi minori come l'ungherese Victor Orban o il filippino Rodrigo Duterte.

    – Ugo Tramballi

    C'è chi chiude i mercati per coronavirus: ecco dove

    Ufficialmente, la misura si inquadra nel contesto delle drastiche decisioni prese dal presidente Rodrigo Duterte per cercare di frenare l'espansione all'epidemia, che ha esteso le restrizioni dalla capitale all'intera isola di Luzon.

    – di Stefano Carrer

    Se in Israele vince la destra "più gentile"

    Sembra - ma non è certo - che stia per finire la lunga stagione di potere di Bibi Netanyahu. Ai giovani leoni socialisti degli anni Sessanta fu molto più facile liberarsi del monumento David Ben Gurion di quanto non sia per la destra israeliana disfarsi oggi di Bibi: a suo modo un genio della politica e dei suoi inganni. A chi si occupasse delle vicende israeliane saltuariamente o solo ideologicamente (qualsiasi cosa faccia, io sto con Israele; qualsiasi cosa faccia, io sono contro), deve esser...

    – Ugo Tramballi

    Tre ambientalisti uccisi ogni settimana. Dove si muore e perché

    Ambientalisti uccisi nel 2018 - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Più di tre persone sono state uccise in tutto il mondo ogni settimana nel 2018 per aver difeso la loro terra e l'ambiente in cui viviamo. Un totale di 164 cittadini comuni (il report contiene l'elenco completo dei nomi) assassinati per aver provato a difendere le loro case, foreste e fiumi da lobby considerate colpevoli di volerne sfruttare le risorse per fini speculativi. Una cifra senza dubbio sottostimata e per ovvie ...

    – Infodata

    Climate change vs climate war: tre ambientalisti uccisi ogni settimana

    Ambientalisti uccisi nel 2018 - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Più di tre persone sono state uccise in tutto il mondo ogni settimana nel 2018 per aver difeso la loro terra e l'ambiente in cui viviamo. Un totale di 164 cittadini comuni (il report contiene l'elenco completo dei nomi) assassinati per aver provato a difendere le loro case, foreste e fiumi da lobby considerate colpevoli di volerne sfruttare le risorse per fini speculativi. Una cifra senza dubbio sottostimata e per ovvie ...

    – Cristina Da Rold

    Avanti popolo alla riscossa, democrazia la trionferà

    La democrazia nel mondo è in apparente lenta ritirata e l'autoritarismo sempre più diffuso. Non è una grande scoperta, in Italia basta leggere le pagine di politica interna nei quotidiani: dietro l'insopportabile cicaleccio, il trend nazional-populista è evidente. E' tuttavia interessante scoprire che il fenomeno non appartiene più ai paesi più poveri o in via di sviluppo: "Molte delle democrazie che attualmente sembrano essere alle soglie della transizione verso la dittatura, sono in Europa". ...

    – Ugo Tramballi

    I cinque errori della democrazia e perché puntare sul merito vuol dire salvarla

    La democrazia rischia di soccombere. L'idea che la  democrazia(1) sia l'unico sistema possibile (e l'autoritarismo superato) ha perso plausibilità. Anche le democrazie più consolidate - in affanno nel gestire globalizzazione(2), disuguaglianza e immigrazione - sono a rischio sopravvivenza. Il mondo è in "recessione democratica". Ascesa e declino La democrazia, per cinquant'anni considerata punto di arrivo ? Nel 1941, solo 11 paesi al mondo erano organizzati secondo principi democratici. Ritenu...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Giornalismo del XXI secolo

    Nel maggio 2017, durante la campagna elettorale per il posto vacante di unico deputato per il Montana alla Camera dei rappresentanti, il repubblicano Greg Gianforte picchiò un giornalista. Con una mossa di lotta libera lo buttò a terra e poi lo prese a pugni. Un giudice gli ordinò di "presentarsi alla prigione della contea di Gallatin per fare la foto segnaletica e lasciare le impronte digitali". Gianforte fu condannato a sei mesi con pena differita, a 40 ore di servizio comunitario, 20 di terap...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 43 risultati