Persone

Roberto Maroni

Roberto Maroni è nato a Varese il 15 marzo del 1955 ed è un politico italiano, già segretario federale della Lega Nord dal 1° gennio 2012 al 15 dicembre 2013 e dal 25 febbraio 2013 Presidente della Regione Lombardia.

L’8 gennaio 2018 Maroni ha annunciato che, per motivi personali, non si sarebbe candidato per un secondo mandato alla Regione.

E' stato Ministro dell'Interno dei governi Berlusconi I e Berlusconi IV, Ministro del Lavoro nei governi Berlusconi II e Berlusconi III, dal 18 marzo 2013 è stato eletto Presidente della Regione Lombardia.

Laureato in Giurisprudenza, Roberto Maroni è diventato avvocato ed ha lavorato come responsabile dell’ufficio legale di una multinazionale statunitense. Ha intrapreso l’attività politica con Umberto Bossi nel 1979 quando è stato nominato Segretario Provinciale della Lega Nord a Varese ed è entrato nel Consiglio nazionale della Lega Lombarda. Nel 1990 Roberto Maroni è stato eletto Consigliere comunale a Varese ed Assessore nella prima giunta a guida leghista della città. Tra il 1992 e il 1994 ha ricoperto la carica di Presidente del Gruppo parlamentare della Lega Nord alla Camera, mentre nella XII legislatura (1994 -1996) è diventato Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e ministro dell’Interno per il I° governo Berlusconi. Rieletto alla Camera con la Lega Nord, nel 2001 è stato nominato Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel Berlusconi II, carica che ha mantenuto fino al 2006. Nel 2008 è stato rieletto Ministro dell’Interno.

Il 3 ottobre del 2008 ha ricevuto il titolo di Cavaliere dell'Ordine Piano.

Nel 2012 ha scritto, con Carlo Brambilla, il saggio "Il mio Nord. Il sogno dei nuovi barbari", opera in cui presenta la sua visione del Nord, assumendo come basi di partenza della sua visione politica ed economica, la rivoluzione del meccanismo fiscale, il rilancio del sistema produttivo padano e l'egemonia della Lega Nord.

Roberto Maroni è sposato con Emilia Macchi ed ha 3 figli.

Nel tempo libero suona l’organo Hammond nel gruppo soul Distretto 51.

Ultimo aggiornamento 08 gennaio 2018

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Roberto Maroni | Lega | Berlusconi I | Berlusconi III | Lombardia | Umberto Bossi | Carlo Brambilla | Emilia Macchi | Varese | Ministro dell'Interno | Berlusconi IV | Camera dei deputati | Berlusconi II |

Ultime notizie su Roberto Maroni

    Utility, A2A e Hera in cerca di prede. Parte il risiko veneto

    Il diverso colore delle giunte di Bologna e dei comuni della provincia di Treviso poteva essere un ostacolo, ma proprio l'amministrazione di Padova (socia di Hera al 3%), guidata da Sergio Giordani, sindaco di centro sinistra, ha contribuito a smussare gli angoli politici dell'operazione: un aspetto non secondario visto che Edison, altro concorrente agguerrito per gli asset Ascopiave, era ricorso ai buoni uffici di un leghista di lungo corso come Roberto Maroni per non risultare...

    – di Cheo Condina

    Rom, riparte la guerra di Salvini. Ma le armi del Viminale sono spuntate

    Il ministro dell'Interno annuncia una lettera ai titolari delle prefetture per avere «un quadro aggiornato e in tempo reale delle presenze nei campi abusivi o teoricamente regolari». Nonostante sgomberi e ruspe, il problema si trascina da anni.

    – di Marco Ludovico

    Milano, il nuovo risiko del potere. Le mosse di Sala, i piani della Lega

    La Milano che cresce è nelle mire dei nuovi poteri politici. E'?già iniziato l'"assedio" alle grandi società che producono importanti fatturati e che da sempre rappresentano un crocevia di relazioni, da Arexpo a Fondazione Fiera. Da una parte c'è quindi la giunta guidata da Giuseppe Sala, sostenuta

    – di Sara Monaci

    Lombardia, Corte conti contesta danno erariale a Garavaglia (Lega)

    Un'inchiesta prima passata - e archiviata - dalla procura della Repubblica di Milano e poi arrivata alla Corte dei conti della Lombardia, coadiuvata dal Nucleo tributario della Guardia di finanza di Milano. La compravendita di un immobile a Milano, Palazzo Beretta in Corso Italia, è stata oggetto

    – di Sara Monaci

    Chi è Attilio Fontana, il volto moderato del Carroccio

    Un leghista moderato, lontano dallo stereotipo dell'amministratore-sceriffo tipico di altri esponenti del suo partito. Da più di venti anni legato al Carroccio, non è mai stato all'interno del cerchio magico dell'ex leader Umberto Bossi. Ma non può considerarsi neanche un salviniano della prima

    – di Andrea Marini

    Corruzione, il futuro incerto di Forza Italia dopo il terremoto giudiziario

    Con l'inchiesta che colpisce due esponenti di Forza Italia, molto noti a Milano, le aspettative legate al voto europeo del 26 maggio si fanno più confuse. Perché Fabio Altitonante e Pietro Tatarella, entrambi finiti in custodia cautelare in carcere per l'ipotesi di corruzione, non sono solo due

    – di Sara Monaci

    Da Maroni junior a Stefano Tria, le scelte controcorrente dei figli dei politici

    Il figlio del ministro Tria, Stefano, nel team della Ong Mediterranea, Maroni junion, al secolo Fabrizio, candidato alle comunali in un piccolo comune vicino Varese in una lista civica di centrosinistra che appoggia il sindaco uscente Giuseppe Licata. Spesso i figli dei politici stanno sulla sponda

    Maroni figlio corre nel Varesotto contro la Lega: «Papà mi appoggia»

    Il figlio minore di Roberto Maroni, ex ministro dell'Interno leghista ed ex governatore della Lombardia, è candidato nella lista civica che sostiene Giuseppe Licata, il sindaco uscente di centrosinistra di Lozza, comune nel Varesotto, e che si è ripresentato alle prossime elezioni amministrative

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 2714 risultati