Persone

Roberto Formigoni

Roberto Formigoni (Lecco, 30 marzo 1947) è un politico italiano ex presidente della Regione Lombardia, incarico che ha ricoperto ininterrottamente dal 1995 al 2013.

In precedenza è stato più volte deputato e senatore, eletto con la Democrazia Cristiana e Forza Italia.

Prima di confluire nel Popolo delle Libertà, Formigoni ha militato per diversi anni in Forza Italia, con cui viene eletto parlamentare nel 2006 e nel 2008. In entrambi i casi Formigoni si è poi dimesso dalla carica, preferendo quella di presidente della Regione Lombardia. Prima di approdare a Forza Italia aveva preso parte a diversi progetti politici, tra cui quello del Cdu nel 1995 e del Ppi nel 1994.

L'ascesa politica di Formigoni è nella Democrazia Cristiana, con la quale è stato eletto deputato nel 1992 e 1994 ed eurodeputato dal 1984 al 1994. Per due anni, dal 1993 al 1994, è stato anche sottosegretario all'ambiente, nel periodo caldo successivo a Tangentopoli. Proprio l'inchiesta di Mani Pulite ha comportato lo scioglimento del Movimento Popolare, che faceva politicamente riferimento alla Democrazia Cristiana. Nel Movimento Popolare, accanto a don Giussani, Formigoni aveva iniziato il suo impegno politico, ispirandosi agli ideali di Comunione e liberazione.

Il 14 giugno 2012 Formigoni è indagato per corruzione riguardo presunte pressioni per delibere a favore della Fondazione Maugeri e poi coinvolto nello scandalo dell'ospedale San Raffaele. Il 26 ottobre finisce il suo mandato anticipatamente nella giunta regionale. A seguito delle elezioni regionali del 24 e 25 febbraio 2013 Roberto Maroni viene eletto Presidente della Regione Lombardia.

Alle elezioni politiche del 2013 Formigoni viene eletto senatore con il Popolo delle libertà. Ha poi aderito al gruppo Ncd di Angelino Alfano.

Il 22 dicembre 2016 l'ex numero uno del Pirellone è stato riconosciuto colpevole in primo grado per i casi San Raffaele e Maugeri, due fra i maggiori scandali della sanità regionale. La condanna decisa è di 6 anni di reclusione , sei anni di interdizione dai pubblici uffici. Il tribunale ha disposto la confisca di circa 6,6 milioni di euro, in beni tra i quali quadri, quote di proprietà di sette ‘abitazioni'.

Roberto Formigoni è laureato in filosofia, ha compiuto studi di economia alla Sorbona e ha ricevuto una laurea honoris causa in scienze e tecnologie della comunicazione.

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Roberto Formigoni | FI | CDU | Angelino Alfano | Roberto Maroni | Ncd | DC | PPI | PDL | Fondazione Maugeri | Movimento Popolare | Sorbona | Lombardia |

Ultime notizie su Roberto Formigoni

    Sanità, va in pensione il modello Formigoni

    Cambia la Regione Lombardia. I centri di potere che fino a pochi anni fa venivano identificati con il governatore di centrodestra Roberto Formigoni e con Comunione e liberazione vengono a poco a poco smantellati. La guida leghista di Attilio Fontana sta modificando le regole che hanno

    – di Sara Monaci

    Gli ospedali Maugeri rifinanziano il debito e guardano all'Ipo a Piazza Affari

    Il gruppo Ics Maugeri, nato dal conferimento avvenuto nel 20016 delle attività dell'omonima Fondazione, rifinanzia il proprio debito a tassi più vantaggiosi e punta con decisione verso la quotazione a Piazza Affari. E' una strada virtuosa quella presa dalla nuova società nata appunto due anni fa, quando Fondazione Maugeri, colosso della sanità e degli ospedali (18 soprattutto nel Nord Italia) con base a Pavia ma articolazioni in tutta Italia, era stata colpita dall'inchiesta penale che aveva coin...

    – Carlo Festa

    Gli ospedali Maugeri rifinanziano i debiti: obiettivo Ipo

    Il gruppo Ics Maugeri, nato dal conferimento avvenuto nel 20016 delle attività dell'omonima Fondazione, rifinanzia il proprio debito a tassi più vantaggiosi e punta con decisione verso la quotazione a Piazza Affari. E' una strada virtuosa quella presa dalla nuova società nata appunto due anni fa,

    – di Carlo Festa

    Corruzione: nasce l'Osservatorio basato sui big data

    L'idea: monitorare i big data prodotti da oltre 150 milioni di fonti online, tra testate giornalistiche e social network. Lo strumento: una piattaforma ad hoc a disposizione di cittadini, ricercatori e giornalisti, sviluppata in collaborazione con l'agenzia Accurat, per valutare in tempo reale lo

    – di Manuela Perrone

    Indagati, morosi e massoni: tutte le spine dei partiti sulle liste

    Indagati, "furbetti del bonifico", massoni: via via che i nomi messi in lista dai partiti vengono passati ai raggi x, emergono le magagne (più o meno grandi) di candidati scelti forse con troppa fretta. Nel mirino non è un solo partito ma il fenomeno sembra essere trasversale agli schiermaenti.

    – di Mariolina Sesto

    Dal «copista» Pili alla confessione di Lettieri: i casi di plagio elettorale

    Dopo l"incidente" il suo corregionale Francesco Cossiga prese a chiamarlo il "copista" e si può dire che con quel soprannome affibiatogli dallo spietato presidente emerito della Repubblica iniziò e si concluse la carriera politica di Mauro Pili. L'allora presidente designato della regione Sardegna,

    – di Riccardo Ferrazza

1-10 di 1057 risultati