Le nostre Firme

Roberto D'Alimonte

Roberto D'Alimonte (1947) è un politologo e professore universitario.

Dal 1974 fino al 2009 ha insegnato presso la Facoltà di Scienze Politiche C. Alfieri della Università degli Studi di Firenze. E' stato visiting professor nelle Università di Yale e Stanford. Dal 1995 collabora con il centro della New York University a Firenze. I suoi interessi di ricerca più recenti riguardano i sistemi elettorali, elezioni e comportamento di voto in Italia.

A partire dal 1993 ha coordinato con Stefano Bartolini e Alessandro Chiaramonte un gruppo di ricerca su elezioni e trasformazione del sistema partitico italiano. E' direttore del Centro Italiano Studi Elettorali (CISE), professore ordinario di Sistema Politico Italiano alla Luiss, ed editorialista de Il Sole24Ore.

Ultimo aggiornamento 24 marzo 2017

Ultimi articoli di Roberto D'Alimonte

    Elezioni Ue, ecco perché a governare saranno gli europeisti

    Nulla di nuovo sotto il sole. Anche l'ultima proiezione del Parlamento Europeo relativa al risultato delle prossime elezioni conferma che non ci saranno maggioranze alternative a sostegno della prossima commissione. I sovranisti sono in crescita in diversi paesi dell'Unione, e soprattutto in

    – di Roberto D'Alimonte

    Torna il centro-destra, ora Salvini è al bivio

    Anche la Basilicata è passata al centro-destra. Pure qui ha prevalso la voglia di cambiamento dopo un quarto di secolo di governi di centro-sinistra. L'aumento della partecipazione elettorale dal 47,6% delle precedenti amministrative al 53,5 di ieri ne è una conferma indiretta. Così come il fatto

    – di Roberto D'Alimonte

    In atto il riequilibrio fra pd e m5s

    Il Pd c'è ancora. Non sono solo le primarie di domenica a certificarne lo stato di salute. Certamente contano anche quelle. Di questi tempi portare a votare per scegliere un segretario di partito più di un milione e mezzo di elettori non è cosa da poco. Il segnale è importante. Ed è altrettanto

    – di Roberto D'Alimonte

    Con l'avanzata di Verdi e Alde gli europeisti restano in maggioranza

    A mano a mano che ci avviciniamo alle prossime elezioni europee le tendenze di voto delineate sulle pagine del Sole 24 Ore già da qualche mese si stanno consolidando. E' quanto emerge anche da uno studio realizzato dal Parlamento Europeo in collaborazione con l'istituto di ricerche Kantar Public.

    – di Roberto D'Alimonte

    La Lega sbarca al Sud e prende i voti del M5S

    E' successo. L'Abruzzo è la prima regione del Sud in cui la Lega Nord per l'Indipendenza della Padania è diventata il primo partito. Sono elezioni regionali e non politiche, ma il fatto resta. La strategia di Matteo Salvini funziona. La Lega Nord sta diventando sempre più Lega Nazionale, senza

    – di Roberto D'Alimonte

    Abruzzo, la scommessa di Salvini e la conta dei Cinque Stelle

    L'Abruzzo, politicamente oltre che geograficamente, è una regione di frontiera tra Nord e Sud. Ai tempi della Prima Repubblica era una roccaforte democristiana come il resto del Sud. A partire dal 1994 il controllo della regione è ruotato tra centro-sinistra e centro-destra. Alle regionali del 2014

    – di Roberto D'Alimonte

    Destini incrociati di M5s e Lega sulla strada delle elezioni europee

    Per il M5s le prossime europee rappresentano un doppio problema. Il primo sta nel risultato elettorale. Se i sondaggi degli ultimi mesi non mentono il movimento di Di Maio si vedrà superato dalla Lega Nord come primo partito del Paese. A questo punto infatti sembra altamente improbabile che possa

    – di Roberto D'Alimonte

    M5S e Lega ancora forti nonostante gli scivoloni

    Tanto rumore per nulla. Nonostante la bagarre sulla legge di bilancio e i molti passi falsi dei due partiti di governo - come lo scontro di ieri sul decreto pensioni-reddito di cittadinanza- la realtà è che a distanza di dieci mesi dalle elezioni e sette mesi dalla nascita del governo Conte il

    – di Roberto D'Alimonte

    La Lega al 30% strappa voti ai 5 stelle

    La Lega Nord è oggi il maggior partito italiano. Non è una novità. Sono mesi che tutti i sondaggi registrano questo risultato. Le percentuali cambiano da sondaggio a sondaggio e tra i vari istituti demoscopici ma sono variazioni marginali.

    – di Roberto D'Alimonte

    Europee, modello tedesco argine ai sovranisti

    Il 22 ottobre 2014 l'Europarlamento ha approvato la Commissione Juncker con 423 voti a favore, 209 contrari e 67 astensioni. Dei 7 gruppi politici di allora, hanno votato a favore i popolari (Ppe), i socialisti (S&D) e i liberali (Alde): sono i tre gruppi rappresentati nella Commissione. Hanno

    – di Roberto D'Alimonte

1-10 di 390 risultati