Persone

Roberto Bolle

Roberto Bolle è un ballerino italiano, nato a Casale Monferrato (AL) il 26 marzo 1975. È stato Primo ballerino ed Etoile del Teatro alla Scala di Milano. Ha una carriera di respiro internazionale: tra le varie esperienze, ha danzato con il Royal Ballet, al Teatro dell'Opera di Vienna e nel Tokyo Ballet.

All’età di 12 anni Roberto Bolle è entrato alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, dove due anni dopo è stato nominato Primo Ballerino da Elisabetta Terabust. Dal 1996 si è intensificata la sua carriera internazionale: ha danzato con il Royal Ballet, il Balletto Nazionale Canadese, il Balletto di Stoccarda, il Balletto Nazionale Finlandese, alla Staatsoper di Berlino e Dresda, al Teatro dell'Opera di Vienna, al Teatro dell'Opera di Monaco di Baviera, al Wiesbaden Festival e con il Tokyo Ballet. Nel 2000 Roberto Bolle ha inaugurato la stagione del Covent Garden di Londra con Il lago dei cigni e due anni più tardi ha danzato a Buckingham Palace al cospetto della Regina d'Inghilterra.

Nella stagione 2003/2004 gli è stato riconosciuto il titolo di Etoile del Teatro alla Scala. Nel 2004 Roberto Bolle ha ballato al cospetto di Giovanni Paolo II, sul sagrato di Piazza San Pietro in occasione della giornata della Gioventù. Nel 2006 ha danzato alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Torino.

Nel 2009 ha fatto discutere un'intervista rilasciata da Bolle alla rivista francese «Numéro Homme», intervista durante la quale l'artista avrebbe dichiarato la sua omosessualità, al clamore destato da questa dichiarazione è poi seguito da parte del ballerino un successivo intervento su alcuni quotidiani nazionali (tra cui Repubblica ed il Corriere della Sera) del 28 gennaio 2009, in cui ha specificato che la sua dichiarazione, a proposito dell'argomento dell'omosessualità è stata completamente travisata e decontestualizzata, molto probabilmente anche a causa della sua non perfetta padronanza della lingua francese.
Il 01 gennaio 2013 Roberto Bolle viene accompagnato dal Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano nell'interpretazione della coreografia di Mvula Sungani nel "Concerto di Capodanno" trasmesso in mondovisione dal Gran Teatro La Fenice di Venezia.

Roberto Bolle è ambasciatore dell’Unicef ed è fondatore del Gala Roberto Bolle and Friends.

Il 2 giugno 2012, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato nominato Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Roberto Bolle | UNICEF | Elisabetta Terabust | Giovanni Paolo II | Milano | Inghilterra | Royal | Presidenza del Consiglio dei Ministri | Gala | Vienna |

Ultime notizie su Roberto Bolle

    Arena di Verona Opera Festival, che musica il 2019: spettatori al +8,5% e migliore incasso degli ultimi sei anni

    Un'annata davvero eccezionale per l'Arena di Verona che rappresenta la principale venue all'aperto d'Italia per quanto riguarda la musica lirica. L'Arena di Verona Opera Festival si è chiuso con un ulteriore incremento di pubblico e d'incassi. Nelle 51 serate per cinque titoli lirici sono stati venduti 426.649 biglietti (+8,56% delle presenze sul 2018) e 26.674.454 di fatturato al botteghino, il miglior risultato degli ultimi sei anni, con una media di 523.028 euro incassati a serata(+11,13%). «...

    – Francesco Prisco

    Addio a Franco Zeffirelli, maestro del gusto italiano

    Tornerà nella sua Firenze nella cappella di famiglia al cimitero monumentale delle Porte Sante a San Miniato al Monte, Franco Zeffirelli, mancato a Roma il 15 giugno, all'età di 96 anni, dopo una lunga malattia. Lo hanno annunciato i figli adottivi Pippo e Luciano. Zeffirelli fu regista, scenografo

    – di Cristina Battocletti

    Napoli, musica e non solo: l'Arena Flegrea riparte da Roberto Bolle

    Dopo un'assenza dalla città lunga quasi un decennio sarà Roberto Bolle a inaugurare la nuova stagione a Napoli dell'Arena Flegrea. Domenica 19 maggio l'étoile, assieme a grandi ballerini e amici provenienti dal mondo della musica e delle altre arti (già annunciata la presenza di Andrea Bocelli e

    La casa di carta dello storytelling. I marchi puntano sui magazine

    La rivincita della carta. Patinata, riciclata, tascabile, declinata in rete. Potrebbe sembrare un paradosso, ma in questi anni connessi le marche moltiplicano i loro magazine cartacei, uscendo dai confini angusti della comunicazione interna e andando ad intercettare clienti, fornitori, terze parti.

    – di Giampaolo Colletti

    Rimini/1, città eclettica dove niente è dato per scontato. Anzi...

    Quarantamila prenotazioni in due soli mesi. E relativo sold out per tutti gli spettacoli in calendario, con tante richieste inevase nonostante alcuni eventi siano stati riproposti in corso d'opera. Quando si dice di un successo di pubblico che va oltre le attese. (Foto accanto: la notte di Capodanno in Piazza Cavour e sullo sfondo la facciata del Teatro Galli) E' accaduto al rinato Teatro Amintore Galli di Rimini che con i suoi 800 posti non è certo la Scala di Milano o il San Carlo di Napoli o i...

    – Nicola Dante Basile

    Capodanno tra Capossela e Bolle: guida ai concerti del 31 dicembre

    Che fate a Capodanno? Rieccoci con la domanda più indigesta delle festività natalizie, questione che ti resta piantata sullo stomaco, puntualmente tra un cenone e l'altro. Volete andare sul sicuro? Rispondete concerto: ce ne sono a ogni latitudine, perché la musica dal vivo, da buoni 20 anni, è

    – di Francesco Prisco

1-10 di 108 risultati