Ultime notizie:

Robert Schumann

    «Ai maestri del futuro insegno a dirigere e a far musica insieme»

    «Si dirige da qui». Punta l'indice sinistro verso il polso destro, Riccardo Muti. Parte esterna, quella che nel gesto sul podio sembra sollevare la musica da terra e portarla verso l'aria. E' facile da imitare: il braccio naturalmente si solleva. Ma, e dopo? Con il braccio nel vuoto, che non tocca

    – di Carla Moreni

    Rivoluzione di corde e martelletti

    Quando un libro riesce ad essere limpido e visibile sino al midollo, e sa illuminare la mente del lettore? Ma è chiaro: quando svolge un discorso complesso che non teme di deviare occasionalmente verso innumerevoli dettagli, soprattutto se le occasioni sono, auspicabilmente, molte. L'affollamento

    – di Quirino Principe

    Il rilancio di Jo No Fui scommette sull'activewear

    C'è una ricetta per il rilancio di un marchio o il turn around di un'azienda? Chi rispondesse a priori di sì sarebbe un inguaribile ottimista o un illuso. Se poi si tratta di un marchio o di un'azienda della moda, c'è un'ulteriore incognita: per costruire o ricostruire il successo di un brand

    – di Giulia Crivelli

    Cinismo e sulfuree perdizioni

    Alla soglia del XX secolo un'aura di satanica perversione circondava uno scrittore dal sulfureo talento, irradiante energia magnetica e aborrito dalle buone madri di famiglia. I genitori, un po' svizzeri un po' americani di vocazione illuministica, lo avevano chiamato con due nomi propri, Benjamin

    L'intelligenza dei depressi

    Che cosa hanno in comune personalità tanto famose quanto diverse come Hans Christian Andersen, Isaac Asimov, Ingmar Bergman, Winston Churchill, Joseph Conrad, Charles Darwin, Johnny Depp, Charles Dickens, Bob Dylan, Eminem, William Faulkner, Harrison Ford, Friedrich von Hayek, Stephen King, Hugh

    – Gilberto Corbellini

    Come Brad Mehldau ha salvato il jazz

    Brad Mehldau è il pianista più influente degli ultimi venti anni, ha scritto il New York Times. I puristi del jazz tendono a dissentire, ma in realtà hanno ragione entrambi, fan e critici. Mehldau è la cosa migliore capitata al jazz da parecchio tempo a questa parte proprio perché si è allontanato

    – Christian Rocca

    Toscanini «oggettivo»

    Li nominiamo, ne esaminiamo in fretta la collocazione storica e culturale. L'apparenza ci direbbe che una distanza i colmabile separa i due uomini. Da un lato,

    – Quirino Principe

    Hegemony

    The presence of both presidents at the inauguration of Italian-German talks is a strong political signal of both the relevance and the urgency of this

    – Gian Enrico Rusconi

    Schumann abbandona la marcia

    La lettura di Rattle delle Sinfonie fatta al Carnegie Hall può disorientare. Ma poi se ne apprezzano chiarezza e originalità

    – Carla Moreni

    Giro d'Italia tra macerie e speranza

    Con oggettività e passione Roberto Napoletano ha raccontato nei suoi «Memorandum» lo stato del nostro Paese. E chiede uno sforzo per ridestarsi

    – Bruno Forte

1-10 di 28 risultati