Ultime notizie:

Riva

    Il pallone

    Se avessimo letto il vento, il Pallone non lo avremmo perso di certo. E invece di venti non ne sapevamo nulla, per noi era solo una rogna. Se giocavamo con quello di spugna, troppo leggero, potevamo rinunciarci, perché era come giocare con un tovagliolo di carta. Se accendevamo un falò, il vento lo

    – di Giuseppe Scatà

    Il posto in cui stavi seduto

    Appena sveglio ti mettevi nell'angolo di destra, davanti al bar, esattamente all'altezza della cabina in cui il babbo teneva gli ombrelloni e i lettini che non usava. La mamma a mezzogiorno in punto ti preparava il pranzo e tu mangiavi dietro con lei, in cucina. Tutto il resto era solo attesa. Da

    – di Francesco Zani

    Quell'Italia dei nonni e del boom economico spazzata via dal coronavirus

    L'85% dei morti da coronavirus ha più di 70 anni. E' la generazione che ha animato il boom economico degli anni Cinquanta, la crescita degli anni Sessanta e Settanta, il Made in Italy e l'approdo alla globalizzazione. Ma è anche il sostegno, economico e non solo, di molte famiglie. Cosa cambierà adesso?

    – di Paolo Bricco

    Condannati agli arresti da un tiranno invisibile

    Prosper Mérimée, il marchese de Sade, Casanova stesso: erano in prigione, ma avevano compagnia, a volte un cameriere personale. Soprattutto: potevano sognare di evadere. Mentre noi no

    – di Giuseppe Scarrafia*

    Lasciamo spazio al caso

    Giocare con l'imponderabile come si gioca con il destino (o è il destino che si prende gioco di noi?). Si può raccontare la storia dell'arte con un mazzo di tarocchi. E anche prevedere il futuro ai lettori di "IL", se a farlo è l'ideatore della rassegna che trasforma il vulcano di Stromboli in un oracolo della creatività più recente

    – di Milovan Farranato

    Troppo tardi per uscire e troppo presto per entrare

    Capisco che siamo in una situazione del tutto nuova che ha preso di sprovvista tutti per velocità ed intensità, ma non posso accettare le parole del mio consulente finanziario che mi dice ormai è troppo tardi per uscire e troppo presto per entrare.Ho un portafoglio al 60% investito in 4 fondi

    – a cura della Redazione Plus24

    Milano: "movida" delle nutrie alla Darsena dei Navigli, deserta

    In una Milano desertificata dall'emergenza coronavirus c'è anche chi ci sguazza. Nello specchio d'acqua della Darsena dei Navigli, in tempi normali terra consacrata alla movida, un nutrito gruppo di nutrie domenica pomeriggio ha preso possesso delle rive. I castorini - roditori  importati in Italia dal Sud America per sfruttarne la pelliccia - sono arrivati a nuoto dal Naviglio e, una volta approdati, hanno banchettato con i resti alimentari abbandonati nell'erba e sulla spiaggetta dagli ultimi ...

    – Guido Minciotti

1-10 di 3396 risultati