Ultime notizie:

Rita Bassi

    La modernità radicale come evo del conflitto e dell'ambivalenza (2003) #LungaLettura #LongRead

    Le uniche "cose" prevedibili, con riferimento alla vita, all'Umano, ai sistemi sociali (e alla loro iper-complessità), sono proprio?l'imprevedibilità e l'errore. (Dominici, 1998, 2003 e sgg.)   In questo tempo sospeso e surreale, illusi da quella che chiamo "simulazione della prossimità", abbiamo (forse) più tempo per riflettere, pensare, evadere con la lettura e la creatività /immaginazione (anche se ciò, evidentemente, non vale per le tantissime persone in difficoltà?); abbiamo (forse) più t...

    – Piero Dominici

    La Ue e l'emergenza sanitaria globale

    Ecco il testo integrale della lettera aperta di più di 150 economisti al presidente del Consiglio dei ministri Conte, al ministro dell'economia e delle finanze Gualtieri e al commissario europeo per l'economia Gentiloni

    Pmi orfane di manager tosti e l'Italia arranca. Ecco i perché

    Co-autore di questo post è Beniamino Piccone, contributor di Econopoly, private banker e docente di Sistema finanziario all'Università Carlo Cattaneo di Castellanza - Guardiamo in faccia la realtà. L'Italia non cresce. Con un ruolo così sistemico, la loro incapacità di crescere è diventata un enorme freno per il Paese. Da decenni, le PMI: a) sopravvivono in qualità di terzisti; b) si servono di pratiche gestionali 'artigianali e inefficienti'; c) pagano salari bassi; e d) sfuggono a regole e ta...

    – Alessandro Magnoli Bocchi

    Rapporto Censis: un paese deluso che non vede il cambiamento

    Soli, arrabbiati e diffidenti. Così appaiono gli italiani in questo scorcio finale del 2018 nel ritratto che ne fa il rapporto Censis. Un'immagine in cui campeggia la delusione per una ripresa prematuramente sfiorita e per il fatto che non si sia verificata una vera ripartenza economica.

    – di Rossella Bocciarelli

    Il rapporto fra gli italiani e l'innovazione, nel rapporto di ricerca "La cultura dell'innovazione"

    Le festività di fine anno sono ormai alle porte, e la chiusura dell'anno è tradizionalmente un periodo di bilanci sui dodici mesi che stanno per chiudersi. Nel corso del 2017, gli italiani hanno continuato ad usare gli strumenti tecnologici. E ampliando la riflessione, è importante chiedersi quale impatto abbiano avuto le innovazioni emerse in questi anni sull'economia e sulla società italiane. Tra le ricerche sulla relazione fra gli italiani e l'innovazione, il rapporto La Cultura dell'Innova...

    – Gabriele Caramellino

    "Andrea Chénier" nei diari Umberto Giordano

    Umberto Giordano tenne un "Diario" dal 1926 al 1947, un anno prima di morire. Carmen Battiante, direttore d'orchestra che ha scoperto inediti del musicista, ha anche curato in 4 volumi l'unica edizione dei diari. L'ha pubblicata FBM della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia . In diverse pagine

1-10 di 68 risultati