Ultime notizie:

Richard Florida

    La doppia sfida che attende i sindaci delle metropoli

    Densità, massa critica, produttività, circolazione della conoscenza e stipendi più alti del 20% rispetto alle zone rurali sono gli ingredienti del finora indiscusso successo delle città-mondo. Un'affermazione tale da aver spinto l'Ocse a definire «The Metropolitan Century» il tempo in cui ci è dato

    – di Cristina Tajani

    Esseri urbani

    Le immagini glaciali delle nostre metropoli deserte hanno spinto gli apocalittici a gridare alla fine delle città e al ritorno di un orizzonte rurale, quasi bucolico, di campagne e borghi (una sorta di parola-karma, quest'ultima, che rassicura ogni animo perturbato). Eppure, le città sono sopravvissute lungo i secoli a carestie, pestilenze e tragedie ambientali che ne hanno sì fiaccato la struttura, ma che hanno imposto anche un ripensamento dei loro caratteri propedeutico all'ennesima rinascita

    – di Luca Molinari a colloquio con Richard Florida

    Al Meet con lo chef: «Difendiamo la centralità delle nostre città»

    A Milano questo spazio fisico votato al digitale diventa la quinta di un reportage sulla città e l'occasione per un'apologia della vita urbana, la necessità di difenderla e preservarla, nonostante le molteplici difficoltà attuali, perché cuore e culla di cultura, democrazia, socialità

    – di Nicoletta Polla-Mattiot

    Nuova geografia del lavoro/6 - The winner takes it all? Città superstar e divari territoriali

    Se la crescita economica continua a concentrarsi in pochi grandi città, quali sono le prospettive per i centri più piccoli? Esistono diversi approcci che gli esperti indicano come validi per mitigare gli effetti negativi in termini di disparità territoriali dovuti principalmente al fenomeno della globalizzazione e all'impatto della tecnologia.  Il dibattito tra gli esperti che si occupano di sviluppo locale è vivace e, guardando oltre Oceano, è possibile individuare nella "gara" indetta dal col...

    – ADAPT

    Verso nuove geografie del lavoro nelle città mondializzate

    Nell'articolo pubblicato su CityLab, lo studioso americano Richard Florida prende in esame alcune professioni, evidenziandone in particolare l'inadeguatezza dei salari, che non permettono ai lavoratori di sostenere i costi della vita troppo alti delle megacities americane. La conseguenza - annota Florida - è la progressiva "scomparsa" di professioni come, ad esempio, quelli legati all'edilizia abitativa, al trasporto di merci, all'amministrazione e all'elaborazione delle transazioni, al telelavo...

    – ADAPT

    L'Italia scelga: Milano o Roma, apertura o chiusura, merito o arretratezza

    Oh Milano, sono contento che ci sei. Vincenzo dice che sei fredda, frenetica senza pietà ma è cretino e poi vive a Roma, che ne sa? Alberto Fortis, "Milano e Vincenzo" Nei giorni scorsi è stato presentato a Milano il rapporto della Banca d'Italia sull'economia della Lombardia. Mentre il direttore della sede milanese Giuseppe Sopranzetti illustrava i buoni dati del 2018 e spiegava le ragioni della vivacità della congiuntura - a fronte del contesto politico nazionale che stiamo vivendo - mi sono ...

    – Beniamino Piccone

    Le idee sono preziose, ma troppe idee generano un caos ingovernabile

    Nel 2010 un'esplosione distrusse l'impianto petrolifero Deepwater Horizon nel Golfo del Messico. Non riuscendo a frenare la fuoriuscita di petrolio, il governo degli Stati Uniti creò un sito web dove chiunque potesse presentare idee per fermare la perdita. Una sorta di call for ideas. In poche

    – di Roberto Verganti *

    Rete mondiale di città e arte

    «Ci infiltreremo nella città cercando i luoghi nascosti di Buenos Aires, soprattutto vicino all'acqua, che avevano colpito Le Corbusier», spiega Cecilia Alemani, la curatrice che è stata incaricata da Art Basel, la maggiore fiera d'arte del mondo, di iniziare il suo primo programma di arte negli

    – di Angela Vettese

    Nuovi cervelli per l'organizzazione collaborativa

    Antonio Cerasa, autore- psicologo e ricercatore del CNR nell'ambito delle neuroscienze - è stato uno dei primi al mondo a studiare l'expert brain, prima nei sommelier e poi negli chef. Che caratteristiche presenta il cervello di individui, come questi, che eccellono in una particolare abilità grazie ad un estenuante allenamento? La scoperta è che esso si modifica in specifiche aree e si rimodella. Nel suo ultimo libro racconta in termini discorsivi e con grande chiarezza i risultati del suo lavo...

    – Marco Minghetti

1-10 di 74 risultati