Ultime notizie:

Ricerche Idos

    Permessi umanitari, la stretta ha fatto crescere gli irregolari

    Meno stranieri extra Ue presenti in Italia con un regolare permesso e più irregolari. E' quel che è successo nel 2019, secondo il dossier statistico immigrazione 2020, realizzato dal Centro studi e ricerche Idos in partenariato con Confronti, presentato mercoledì 28 ottobre.

    – di Valentina Maglione

    Senza programmazione flussi di ingresso in 7 anni persi 210mila posti nel lavoro domestico

    La mancata programmazione dei flussi di ingresso pesa sul lavoro domestico, il settore dei servizi nel quale la presenza di immigrati è in assoluto più alta. Su 859.233 colf e badanti regolarmente censiti negli archivi Inps a fine 2018, 613.269 erano immigrati. C'è poi un'altro tema: in uno studio dal titolo provocatorio ("Gli stranieri ci rubano il lavoro") la Fondazione Leone Moressa sottolinea che italiani e stranieri fanno lavori diversi e sostanzialmente complementari

    – di Andrea Carli

    Rimesse cinesi, non si arresta il crollo: -44% nel primo semestre 2017

    Il 2016 ha segnato una tappa ulteriore nel calo delle rimesse verso i paesi d'origine dei migranti presenti in Italia. E il 2017 si avvia a confermare il trend. Lo scorso anno, in base ai dati Bankitalia, per la sesta volta di seguito, infatti, il flusso di denaro in uscita dal nostro Paese

    – di Andrea Gagliardi

    Oltre 250mila italiani emigrano all'estero, quasi quanti nel Dopoguerra

    Giambattista Vico parlava di corsi e ricorsi storici. Con questa formula il filosofo napoletano sintetizzava la capacità di certe situazioni di ripetersi nella vita degli essere umani. Il Dossier Statistico Immigrazione 2017 elaborato dal centro studi e ricerche Idos e Confronti registra una di

    – di Andrea Carli

    Quanto valgono le rimesse degli stranieri? I dati dal 2005 al 2015

    5,252 miliardi di euro è la somma uscita nel 2015 dall'Italia sotto forma di rimesse, una cifra pari a quanto ha fatturato Ferrovie dello Stato Italiane lo stesso anno. Le rimesse sono l'ammontare di denaro, solitamente destinato a familiari e parenti, che i lavoratori stranieri trasferiscono nel proprio Paese d'origine. Secondo gli ultimi dati della Banca d'Italia, quello del 2015 è l'importo più basso degli ultimi 5 anni: i migranti residenti in Italia, infatti, nel 2011 hanno inviato all'est...

    – Master24

    "Expat" italiani a quota 5,2 mln, il 50% con laurea o diploma

    Dei 5 milioni e 200mila dei nostri connazionali ufficialmente registrati come italiani residenti all'estero dalle anagrafi consolari, oltre il 50% ha in tasca una laurea o un diploma. A fare il quadro del fenomeno "fuga dei cervelli" è il Rapporto sulle migrazioni curato per conto dell'Ocse dal

1-10 di 11 risultati