Persone

Riccardo Muti


Riccardo Muti è nato il 28 luglio del 1941 a Napoli ed è un direttore d'orchestra italiano.

Tra il 1986 ed il 2005 è stato direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano.

Nel 1969 dirige la prima rappresentazione radiofonica nell'Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di "I puritani" di Vincenzo Bellini.

Nel 1971 dirige la prima rappresentazione nel Kleines Festspielhaus di Salisburgo del "Don Pasquale" di Gaetano Donizetti .

Tra il 1973 ed il 1982 assume la direzione della Philharmonia Orchestra di Londra.

Tra il 1980 ed il 1992 è stato direttore musicale dell'Orchestra di Filadelfia.

Nel 1995 diventa Presidente di Giuria della prima edizione del Concorso Internazionale di Composizione "2 Agosto" a Bologna.

Il 10 dicembre del 2014 apre la stagione teatrale del Teatro Giordano di Foggia, dopo 10 anni di chiusura per restauri.

Sono numerose le opere dirette al Teatro alla Scala da Riccardo Muti, per citarne soltanto alcune basti ricordare:

- il "Nabucco", nella serata d'inaugurazione della stagione 1986/1987;

- il "Guglielmo Tell" (opera) nella serata d'apertura della stagione 1988/1989;

- "I vespri siciliani", nella serata d'inaugurazione della stagione 1989/1990;

- "il Parsifal" (opera) con la magistrale interpretazione di Plácido Domingo e della Meier, in apertura della stagione 1991/1992;

- "il Don Carlo", con l'interpretazione dell'indimenticabile Pavarotti, nella serata d'inaugurazione della stagione 1992/1993;

- "Il trovatore", nella suggestiva interpretazione di Barbara Frittoli, Violeta Urmana, Leo Nucci e Salvatore Licitra, durante la prima della stagione 2000/2001;

- "l' Otello" (Verdi) con l'insostituibile Domingo, nella serata d'apertura della stagione 2001/2002.

Il 1° giugno del 2015 Muti ha diretto al Quirinale, nel salone dei Corazzieri ed alla presenza del corpo diplomatico e del Presidente della Repubblica, l'Orchestra Giovanile "Luigi Cherubini". Durante il concerto, trasmesso in diretta televisiva dalla RAI e dedicato alle celebrazioni per la Festa della Repubblica, non sono mancati momenti di intensa passione musicale, quando l'Orchestra ha intonato le note del celebre "Guglielmo Tell" di Rossini e di alcuni tra gli indimenticabili successi del repertorio di Verdi e Bellini.

Riccardo Muti, grazie al suo successo ed al talento impareggiabile, è stato insignito di numerose onorificienze e riconoscimenti sia in ambito nazionale che internazionale.

E' sposato dal 1969 con Cristina Mazzavillani che lo ha reso padre di tre figli: Chiara, Francesco e Domenico.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Musica | Riccardo Muti | Stagione | Barbara Frittoli | Corpo Diplomatico | Cristina Mazzavillani | Gaetano Donizetti | Vincenzo Bellini | Plácido Domingo | Luigi Cherubini | Philharmonia Orchestra | Salvatore Licitra | Violeta Urmana | Leo Nucci | Guglielmo Tell |

Ultime notizie su Riccardo Muti

    Atene: Muti emoziona con l'inno europeo

    "L'Europa, senza la Grecia e l'Italia, non significa nulla": al termine dell'esecuzione della Nona di Beethoven eseguita dall'Orchestra Cherubini di Ravenna assieme a musicisti greci, il Maestro ha lanciato un messaggio forte ai 5mila spettatori del Teatro di Erode Attico.

    – di Stefano Carrer

    Grecia, prospettiva di governo stabile dopo l'addio alla Grexit

    La prospettiva traumatica che era circolata nel 2015 non trova alcun consenso nel «mainstream» politico di Atene: la Grecia non vuole essere più un problema per l'Europa. Il probabile ritorno del centrodestra al potere trova eco favorevole sui mercati

    – dall'inviato Stefano Carrer

    Chiddu filu

    «Chiddu chi non potti n'esercitu, potti un filu». Il leggendario brigante Musolino(1876-1959) così imprecava in carcere. Ben due reggimenti nei campi per trovarlo, un costo stellare per le indagini. Catturato per caso nel 1901, grazie a un filo di ferro che lo aveva fatto inciampare mentre correva,

    Tripudio di fake news

    Se giriamo la testa al passato, ogni epoca ci appare come chapter ben definito: l'età di Pericle, quella di Augusto e Tiberio, il Rinascimento, il Secolo d'oro olandese, i Lumi del Settecento, l'industria dell'Ottocento e la scienza del Novecento. Oggi siamo nel tripudio del web e delle fake news -

    Incredibile visu et auditu

    Niente Scala, per questa volta. Solo Greta. Provate a digitarne il nome su un qualsiasi motore di ricerca. G-r-e... già alla terza lettera vi apparirà per esteso: no, non Greta Garbo. Greta Thunberg, la ragazzina con le trecce che con le sue tenaci manifestazioni per lo sviluppo sostenibile e

    Vacanze in cerca di concerti

    L'esperienza degli Abbadiani itineranti è quasi certamente irripetibile: per molti anni gli ammiratori e conoscitori di Claudio Abbado, riunitisi in questo particolare club, hanno organizzato viaggi brevi e lunghi per seguire il maestro ovunque suonasse. Persone diverse unite da questa affinità

    – di Giulia Crivelli

    «Ai maestri del futuro insegno a dirigere e a far musica insieme»

    «Si dirige da qui». Punta l'indice sinistro verso il polso destro, Riccardo Muti. Parte esterna, quella che nel gesto sul podio sembra sollevare la musica da terra e portarla verso l'aria. E' facile da imitare: il braccio naturalmente si solleva. Ma, e dopo? Con il braccio nel vuoto, che non tocca

    – di Carla Moreni

    Da Morricone a Muti: «Il diritto d'autore non è mercato». Trenta big a sostegno di Siae

    «La logica di puro mercato non deve distruggere una cultura di civiltà preziosa come la protezione del Diritto d'autore: Diritto di tutti gli Autori». Si conclude così la lettera firmata da oltre 30 big della cultura e dello spettacolo, da Roberto Benigni (nella foto Ansa) a Riccardo Muti, da Andrea Bocelli a Fiorello, da Ennio Morricone a Carlo Verdone, che la Siae ha presentato oggi in audizione all'Antitrust, nell'ambito dell'istruttoria aperta dall'Autorità nel 2017 per verificare se la Soci...

    – Francesco Prisco

1-10 di 165 risultati