Ultime notizie:

Riccardo Deserti

    In Francia le etichette nutrizionali stoppano il food italiano

    Non sono i semafori alimentari inglesi ma ci somigliano. Dopo il via libera di Bruxelles, la Francia adotta ufficialmente il sistema di etichettatura nutrizionale denominato Nutri-Score. E, come nel Regno Unito, scivolano nelle categorie di retroguardia alcune eccellenze italiane: Parmigiano reggiano, Grana padano, prosciutto, salame, olio stima Coldiretti. «Sicuramente quasi tutti i formaggi, compreso il Parmigiano - osserva Riccardo Deserti, dg del Consorzio del Parmigiano reggiano - scivolano...

    – Emanuele Scarci

    Dai semafori francesi stop al food italiano

    Non sono i semafori alimentari inglesi ma ci somigliano. Dopo il via libera di Bruxelles, la Francia adotta ufficialmente il sistema di etichettatura nutrizionale denominato Nutri-Score. E, come nel Regno Unito, scivolano nelle categorie di retroguardia alcune eccellenze italiane: Parmigiano reggiano, Grana padano, prosciutto, salame, olio stima Coldiretti. «Sicuramente quasi tutti i formaggi, compreso il Parmigiano - osserva Riccardo Deserti, dg del Consorzio del Parmigiano reggiano - scivolano...

    – Emanuele Scarci

    Sull'Appennino la «banca» del Parmigiano di montagna

    Inizieranno con il nuovo anno i cantieri per il primo magazzino del Parmigiano reggiano destinato esclusivamente alle forme di montagna. Un progetto da 9 milioni di euro che sarà realizzato sull'Appenino modenese, a Montese, da Gema-Magazzini generali, società per lo stoccaggio e la movimentazione

    – di Ilaria Vesentini

    Il Parmigiano è il prodotto più rubato nella Gdo: furti per 3 miliardi

    Il Parmigiano è il prodotto più rubato nei supermercati italiani, con un'incidenza dei furti che è tre volte la media della Gdo. L'anno scorso sono spariti prodotti per 2,95 miliardi di euro, pari all'1% del fatturato complessivo delle forme Dop. A dirlo è un'analisi Coldiretti presentata oggi a

    – Ilaria Vesentini

    Parmigiano reggiano, esportazioni record (grazie anche al traino del mini euro)

    Parmigiano reggiano forte all'estero ma debole in Italia. Nel 2015 l'export di Parmigiano Reggiano è aumentato del 13,2%, facendo segnare il più ampio incremento dell'ultimo decennio, complice il doping del mini euro. La quota di prodotto destinato ai mercati internazionali è così salita al 35% sul totale, collocandosi a 46.700 tonnellate, corrispondenti a 1,15 milioni di forme. "In un solo anno - spiega il direttore del Consorzio di tutela, Riccardo Deserti - abbiamo registrato un incremento ...

    – Emanuele Scarci

1-10 di 32 risultati