Le nostre Firme

Riccardo Barlaam

corrispondente da New York |  @RicBarlaam |  LinkedIn |  riccardo.barlaam@ilsole24ore.com |

Riccardo Barlaam è il corrispondente del Sole 24 Ore dagli Stati Uniti a New York da dove segue la finanza, l’economia e la politica americana. In precedenza per il quotidiano economico finanziario italiano si è occupato di Finanza internazionale, di Politica estera, e ha lavorato al desk del sito del Sole 24 Ore. Ha vinto il Premio Baldoni nel 2008 con l'articolo Bye bye Africa. Editorialista per Nigrizia, ha fondato e diretto AfricaTimesNews, sito di notizie in inglese e francese curato da una rete di giovani reporter africani.
Sul Sole 24 Ore cura anche il blog America (ex Africa) e il blog Tutte le salite del Mondo, che nasce dalla sua passione per gli sport di endurance (maratone, ultra maratone, gran fondo di bici, long triathlon) e prende le mosse dall'omonimo libro, edito per i tipi di Ediciclo, arrivato alla sua seconda edizione. Sempre per Ediciclo ha pubblicato La vertigine della salita. In precedenza aveva scritto assieme a Massimo Di Nola per i tipi del Sole 24 Ore il libro Miracolo Africano, leader sfide e ricchezze del nuovo continente emergente, con la prefazione di Romano Prodi. Ha scritto e diretto inoltre il film documentario I Pesci Combattenti (qui il trailer del docufilm) che racconta la storia dei sette atleti paralimpici milanesi e il loro percorso che li ha portati fino ai Giochi di Rio 2016.

  • Luogo: New York, USA
  • Lingue parlate: inglese, francese
  • Argomenti: economia, finanza e politica internazionale, Stati Uniti
  • Premi: Premio Baldoni (2008), Harambee (2013), Overtime Film Festival (2017)

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2019

Ultimi articoli di Riccardo Barlaam

    Trade war, l'accordo secondo Trump e la strana ritrosia cinese

    L'incontro alla Casa Bianca tra Donald Trump e il vice premier Liu He venerdì scorso per benedire con una stretta di mano il mini accordo raggiunto sulla trade war tra Stati Uniti e Cina era fissato alle 13.45. Trump dopo poco più di due ore sarebbe dovuto partire per uno dei suoi comizi elettorali. Per tutta la giornata la grancassa mediatica aveva spinto i mercati finanziari sull'ottimismo per la mini-intesa in vista, con i tweet di Trump che parlavano di "un grande incontro", della "Cina che ...

    – Riccardo Barlaam

    Bloomberg ci ripensa, pronto a candidarsi contro Trump se Biden molla

    L'imprenditore, miliardario e filantropo, tre volte sindaco di New York con i repubblicani e poi come indipendente ha preso la tessera democratica dopo un anno di presidenza Trump. Un moderato che piace a destra e a sinistra e soprattutto piace alla business comunity

    – di Riccardo Barlaam

    La settimana dei conti delle big bank americane

    Le grandi banche Usa presentano i risultati del terzo trimestre. Le previsioni dicono che non saranno esaltanti dopo i due tagli di tassi della Fed che diminuiscono i rendimenti per gli istituti di credito

    – Dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Trump ordina il ritiro dalla Siria di tutti i mille militari

    Mentre le truppe turche avanzano il presidente americano ha preso la decisione del ritiro totale del contingente Usa dal Nord della Siria. "Una mossa molto intelligente" la definisce su Twitter. I combattenti curdi cercano alleanza con regime siriano e Russia per contrattacco contro Ankara

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Dazi, prove di mini-accordo tra Stati Uniti e Cina

    Il presidente Trump a sorpresa ha ricevuto prima dell'inizio della due giorni di negoziati il capo delegazione cinese Liu He. I mercati hanno reagito positivamente alle speranze per una intesa tra le due prime potenze economiche

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Dazi, ripartono i negoziati Usa-Cina. Tutti i fronti aperti tra le due superpotenze

    Le politiche protezionistiche di Trump non hanno fatto l'America grande ancora ma hanno penalizzato l'economia americana con la produzione manifatturiera in calo. La Cina tende la mano per un'intesa al ribasso, per fare la pace non su tutto. Probabilmente avverrà nel round negoziale numero 13 che comincia giovedì nella capitale americana

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

1-10 di 2334 risultati