Ultime notizie:

Reza Moghadam

    Così Brexit minaccia l'Eurozona

    Mentre si avvicina la data del referendum su Brexit, vi è grande incertezza sui suoi effetti sul Regno Unito e sugli altri Paesi dell'Unione. C'è chi minimizza l'impatto di breve termine, soprattutto finanziario, e magnifica quelli sui flussi commerciali e d'investimento diretto; c'è chi la vede

    – Stefano Micossi

    La provocazione: condonare il debito alla Grecia farebbe bene all'Europa

    A volte, la cosa giusta da fare è la cosa saggia da fare. E' così oggi per la Grecia. Se fatta nel modo giusto, una riduzione del debito andrebbe a beneficio della Grecia e del resto dell'Eurozona. Creerebbe delle difficoltà, ma non tante quante ne creerebbe gettare la Grecia in pasto ai lupi.

    – Martin Wolf

    Krugman: Vi spiego perché la crisi dell'Eurozona non è finita

    Chiunque studi l'economia monetaria internazionale conosce bene la Legge di Dornbusch: «La crisi ci mette molto più tempo ad arrivare di quanto pensavate, e poi si svolge molto più in fretta di quanto avreste pensato» (lo disse in un'intervista, nel 1997, il compianto economista tedesco Rudi

    – Paul Krugman

    LETTERA DA BRUXELLES Bce e Fmi, due occhi diversi sul rischio deflazione

    La deflazione è un rischio nell'Eurozona. Nell'Eurozona non c'è segno di una classica deflazione, ma anche una inflazione "ultrabassa" può comportare problemi seri che non vanno davvero presi sottogamba. Qual è l'affermazione giusta? E' il dilemma del momento, se ne discute da parecchio tempo e ancora non si è trovata la risposta convincente. La prima affermazione è la conclusione della Bce, la seconda rappresenta l'opinione diffusa al Fondo monetario internazionale. Vedremo chi ha ragione nei p...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    Il rischio di deflazione

    L'inflazione bassa può innanzitutto precedere, annunciare e persino causare una deflazione. Perché questo avvenga occorre che le aspettative sui prezzi si

    I sei motivi per temere un'inflazione troppo bassa

    Il troppo fa male. La bassa inflazione di Eurolandia, anche se non è deflazione, crea molti danni all'economia. Può sorprendere sentirlo, dopo decenni di alti

    – di Riccardo Sorrentino

    Prestiti alle imprese giù del 2,8%

    Bankitalia: aumenta la flessione - Sofferenze sopra 126 miliardi, a gennaio balzo del 17,5% - IL PESO DELLE INSOLVENZE - Il tasso d'ingresso in sofferenza delle aziende ha toccato il 3,3%, contro l'1,4% delle famiglie, e dovrebbe toccare il picco a metà 2013 - IL RISCHIO PERDITE - La cautela delle banche si spiega con una recessione lunga, che fa aumentare le perdite sui crediti e finisce con intaccare il loro capitale

    – di Rossella Bocciarelli

1-10 di 20 risultati