Ultime notizie:

Republica

    L'Argentina in panne e il debito "parallelo" della Banca Centrale

    A breve termine nella prospettiva di una dilazione complessiva delle scadenze su almeno 100 miliardi di debito, domenica 1 settembre Buenos Aires è stata costretta a imporre i controlli sui capitali per rallentare il calo allarmante delle riserve valutarie del Paese (cfr. Figura 1). Da allora il

    – di Marcello Minenna

    Grecia, in vista del voto Tsipras accusa Alba Dorata dopo la protesta nazionalista contro l'intesa sul nome nuovo della Macedonia

    Brutti segnali sotto il Partenone per il governo Tsipras già provato da una difficile ricerca di voti per superare la scorsa settimana lo scoglio del voto di fiducia, superato per un soffio con il voto di un deputato di To Potami, la formazione centrista, dopo le dimissioni di Panos Kammenos, l'ex ministro della Difesa ed esponente della formazione nazionalista dei Greci indipendenti. Domenica ad Atene è stata una giornata di duri scontri di piazza durante la manifestazione per protestare contro...

    – Vittorio Da Rold

    Immersione nelle tragedie umanitarie

    La tecnologia può giocare un ruolo molto più importante di quanto si pensi nelle crisi umanitarie. Al recente "re:publica 18" di Berlino, l'evento dell'anno in Germania per i temi legati a giornalismo, media e innovazione digitale, alcuni panel erano dedicati a spiegare come la realtà virtuale aiuti non poco a raccontare in maniera nuova e arricchita la tragedia dei 66 milioni di profughi nel mondo che, a causa delle guerre, sono costrette ad abbandonare le case e i Paesi d'origine. In uno di ...

    – Michele Weiss

    Apre il 12 luglio a Sölden il "covo" di James Bond a 3000 metri

    E' stata finalmente svelata la data di apertura del "museo" dedicato all'agente 007 a Sölden. Si tratta di un fabbricato a due piani di 1300 m² posto a 3050 metri di quota, collegato con un tunnel al ristorante gourmet Ice Q e raggiungibile con la più veloce cabinovia monofune d'Europa che in meno

    – di Luisanna Benfatto

    Barcellona stanca di «guerra» torna alle urne senza illusioni

    BARCELLONA - Alle finestre e sui balconi non sventola più solo la Estellada, la bandiera a strisce con la stella simbolo dell'indipendenza della Catalogna. Lungo le strade di Barcellona ha conquistato spazio, come non accadeva da anni, la bandiera spagnola. Si vota domani, come ha deciso il governo

    – dall'inviato Luca Veronese

    Dagli indipendentisti altoatesini ai sardi, tutte le piccole «Catalogne» d'Italia

    Un detonatore. Il referendum in Catalogna ha ridato voce ai movimenti autonomisti, indipendentisti e secessionisti in Italia. Lo ha fatto rispolverando vecchi e mai sopiti sentimenti di separazione. Con annessa solidarietà al popolo catalano. Umori che potrebbero essere ulteriormente alimentati dai

    – di A. Gagliardi e A. Marini

    Madrid annulla il referendum ma Barcellona va a votare

    BARCELLONA - La battaglia per l'indipendenza della Catalogna si combatte oggi seggio per seggio, urna per urna, a Barcellona e ancora di più nelle cittadine dell'interno della regione. Da due giorni decine di migliaia di attivisti del fronte separatista - per loro la battaglia è «per la libertà e

    – dal nostro inviato Luca Veronese

    La Ue tra cesura a Est e questione polacca

    Alla fine ha firmato la "Dichiarazione di Roma" anche la premier polacca Beata Szydlo, che non aveva votato il 10 marzo la riconferma del suo connazionale Donald Tusk alla presidenza del Consiglio europeo. Resta tuttavia sul tappeto la frattura fra Varsavia e Bruxelles, risalente al novembre 2015,

    – di Valerio Castronovo

    Nel 2017 Paese ancora al bivio: voto anticipato o impeachment

    L'incognita per il 2017 è questa, elezioni o impeachment. La certezza invece è il prosieguo della crisi. Del Brasile rutilante degli anni scorsi resta poco, forse solo le parole di Vinicius de Moraes danno un senso alla ricaduta sociale ed economica di un grande Paese, «la vita è un'invenzione,

    – di Roberto Da Rin

    ArtBo: non solo fiera, ma evento culturale per Bogotà

    Cala il sipario sul 12° appuntamento di ArtBo (dal 27 a 30 ottobre), una delle fiere d'arte "più importanti d'arte dell'America Latina, seconda solo a Messico Zona Maco" secondo la direttrice Maria Paz Gaviria. Secondo i dati comunicati della fiera, l'edizione di quest'anno ha registrato la

    – di Maria Adelaide Marchesoni

1-10 di 56 risultati