Ultime notizie:

Renzi

    Referendum «Sì o No»? Ecco gli effetti su Parlamento e governo

    I risultati della consultazione del 20 e 21 settembre (in abbinamento con il voto regionale) incideranno sulla tenuta della maggioranza, schierata per il sì. Con la riduzione del numero dei parlamentari, Camera e Senato dovranno rivedere i propri regolamenti

    – di Riccardo Ferrazza

    Così elezioni regionali e referendum impatteranno sul Governo

    Più plausibile invece che sia l'uno o l'altro dei due maggiori partiti di governo oppure Renzi a provocarla. ... Ciò premesso, torniamo alla domanda da cui siamo partiti e cerchiamo una risposta prima dal punto di vista del M5s e poi del Pd/Renzi. ... Potrebbe farlo Renzi? ...per il M5s e per Renzi - per continuare a sopravvivere anche da separati in casa?

    – di Roberto D'Alimonte

    Da Zingaretti a Salvini, ecco come referendum e regionali segneranno il futuro prossimo dei leader

    ...Matteo, Renzi, ma anche Luigi Di Maio e Silvio Berlusconi non usciranno intonsi da questo tour elettorale. ... In Toscana per far vincere il candidato del centrosinistra, il dem Eugenio Giani, voluto fortemente dallo stesso Renzi. ... Se anche a casa sua Renzi dovesse perdere, il suo destino politico potrebbe uscirne segnato in modo irreversibile.

    – di Barbara Fiammeri

    Una bussola per la ripartenza: "The Italian Economy after Covid-19"

    Nel 2020 l'Italia è stata travolta da una crisi senza precedenti. La crisi sanitaria è ancora in corso, mentre il Governo italiano, in concerto con l'Unione Europea e le sue istituzioni, sta attuando misure storiche per favorire la ripresa e limitare i danni di una crisi economica che si staglia all'orizzonte. La fase convulsa e di incertezza attuale si presenta in un Paese già in affanno, la cui economia è stata duramente colpita dalla recessione a doppia caduta dell'inizio del decennio scorso....

    – Alberto Di Minin

    Decalogo di Bruxelles per attuare riforme efficaci

    Bruxelles non lo dice, ma in entrambi i casi potrebbe avere avuto un peso anche il «forte mandato politico» di cui godevano i rispettivi governi, Renzi in Italia e Macron in Francia: un fattore scontato per il successo delle riforme in generale, insieme alla distanza che separa le decisioni difficili da scadenze elettorali importanti.

    – di Giuseppe Chiellino

    Curriculum dello studente al via con 5 anni di ritardo

    La valutazione intermedia, invece, no: al momento, continuerà a essere espressa con i voti in decimi, per via - lo ha ricordato, qualche giorno fa, lo stesso ministero dell'Istruzione - per una "svista" della legge, che non ha modificato per intero la riforma del governo Renzi.

    – di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

1-10 di 18415 risultati