Persone

Renato Brunetta

Renato Brunetta è un politico ed economista. Dal 2008 al 2011 ha ricoperto la carica di Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione nel governo Berlusconi IV.

A questo incarico arriva nel 2008 con la vittoria alle elezioni della coalizione di centrodestra. Subito Renato Brunetta si fa notare per alcune dichiarazioni e per una politica votata alla maggior trasparenza della pubblica amministrazione e contro i “fannulloni”. Nel 2008 e 2009 vengono emanati due provvedimenti legislativi che portano il suo nome. L'obiettivo di entrambi è razionalizzare la funzione pubblica, renderla più trasparente, efficiente e produttiva. Prima di essere ministro è stato per due volte europarlamentare, eletto prima nel 1999 e poi nel 2004, sempre nelle liste di Forza Italia.

A Forza Italia approda nel 1999, dopo aver militato per diversi anni nel partito socialista, in cui ha collaborato con Craxi e De Michelis. Renato Brunetta è stato inoltre negli anni consigliere economico di diversi governi, tra cui quelli di Craxi, Amato e Ciampi. Tra i vari incarichi ricoperti vi è quello di responsabile di tutte le strategie per l'occupazione e la politica dei redditi del Ministero del Lavoro. A causa del contenuto di alcune sue consulenze è stato oggetto di minacce da parte delle Brigate Rosse e dal 1983 vive sotto scorta.

Di formazione è un economista, laureato in Scienze politiche ed economiche a Padova nel 1973. Successivamente è stato molto attivo nella carriera accademica, insegnando prima a Venezia e poi a Roma.

E' andato in pensione a fine 2009.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Renato Brunetta | Economista | FI | Partito Socialista | De Michelis | Brigate Rosse | Craxi | Pubblica Amministrazione | Berlusconi IV |

Ultime notizie su Renato Brunetta

    Un ddl concretezza per la PA: l'eterno ritorno dei "nuclei" e dei "piani"

    Nel 2009 è la volta di Renato Brunetta, ministro nel Berlusconi quater, e della sua celebre "lotta ai fannulloni". Brunetta accantona i Nuclei di valutazione -ma non li elimina del tutto-, mantiene l'ispettorato e introduce gli Organismi di Valutazione delle Performance ("OIV"), presenti in tutte le amministrazioni, cardine centrale del Piano della performance, nonché responsabili, tra le altre cose, della corretta applicazione delle linee guida predisposte dal Dipartimento della funzione...

    – Francesco Bruno

    Consiglio di Stato, Patroni Griffi designato presidente

    E' stato inoltre Capo di Gabinetto del Ministro per le Riforme Istituzionali Giuliano Amato, nel Governo Prodi, capo di gabinetto della Funzione pubblica con il Ministro Renato Brunetta (quarto governo Berlusconi) e capo del Dipartimento affari giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio nel secondo Governo Prodi.

    – di Redazione Roma

    Turchia, Brunetta: Salvini e Di Maio imparino cos’è il sovranismo

    Almeno secondo l’analisi di Renato Brunetta, economista e deputato di Forza Italia, molto vicino a Silvio Berlusconi, che affida al sito Free News Online il proprio pensiero sulla crisi turca. Attualizzandolo alla luce degli equilibri politici italiani: «I due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio - scrive Brunetta - dovrebbero seguire molto attentamente quanto sta accadendo in Turchia in queste ore, con la lira turca che è sprofondata ai minimi storici contro il dollaro nel bel...

    Decreto Dignità, alla Camera votazioni a rilento

    In una congiuntura del genere, cambiare le regole del gioco del mercato del lavoro, per quanto riguarda la componente dei contratti a termine rendendoli più difficili e, di fatto, rendendo più costosi i contratti a tempo determinato a tutele crescenti, è un pessimo segnale per il Paese e per i mercati», nota Renato Brunetta di Forza Italia.

    – di Nicola Barone

    Decreto dignità, Di Maio: niente fiducia, ma non arretreremo sulle norme

    Renato?Brunetta afferma che «Luigi Di Maio fa quasi tenerezza quando si entusiasma per la grande svolta politica rappresentata dalle "sue" norme antidelocalizzazioni» e attacca: «Il testo che gli è stato confezionato, ma evidentemente non ancora spiegato, è un rimescolamento che inasprisce e rende al contempo ancora più confuso quanto già era stato approvato nella legge di stabilità del 2013 dall'agonizzante governo Letta» dichiara il deputato azzurro.

    Decreto dignità, Forza Italia all'attacco. Di Maio: «Andiamo contro le lobby»

    Il testo che gli è stato confezionato, ma evidentemente non ancora spiegato, è un rimescolamento che inasprisce e rende al contempo ancora più confuso quanto già era stato approvato nella legge di stabilità del 2013 dall'agonizzante governo Letta» dichiara il deputato azzurro Renato Brunetta.

    – di Nicola Barone

1-10 di 1887 risultati