Ultime notizie:

Redmond

    Il Cern dice addio a Windows: i software di Microsoft troppo costosi

    Non è per una adesione ideologica all'open source come filosofia di software aperto e collaborativo. Ma per ragioni di costi. Per le sue apparecchiature informatiche il Cern di Ginevra ha abbandonato Microsoft e contestualmente ha deciso di passare all'open source. Il Centro di ricerche europeo,

    – di L.Tre.

    Lo stop Usa fa male a Huawei: bloccato il lancio del nuovo Matebook

    La guerra tecnologica fra Usa e Huawei ha partorito il primo vero stop commerciale. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, che cita fonti molto accreditate, l'azienda cinese ha bloccato - almeno per ora - il lancio di un nuovo laptop che sarebbe dovuto arrivare sul mercato questa settimana.

    – di Biagio Simonetta

    La guerra del cloud gaming: Google Stadia contro Project xCloud. Chi vincerà?

    LOS ANGELES - A sorpresa Mountain View a marzo aveva presentato Google Stadia il loro nuovo servizio di cloud gaming. Pochi giorni fa anticipato tutti ha rivelato i termini economici della loro offerta che arriverà anche in italia a novembre. Che fosse il nuovo nemico da battere è apparso chiaro a

    – di Luca Tremolada

    Microsoft presenta ufficialmente Project Scarlett e lancia la sfida a Google

    Si chiama Project Scarlett e uscirà a Natale del 2020. Nel giorno della presentazione ufficiale di Project XCloud, l'attesa piattaforma di streaming di Microsoft viene annunciata una generazione di macchine da gioco, la quarta per l'esattezza della storia di Xbox.

    – di Luca Tremolada

    Google Stadia arriva a novembre a 10 euro al mese (anche in Italia)

    E' il giorno di Google Stadia. Quella definita la prossima rivoluzione del mondo del videogioco ha ora un prezzo e una data. A darne l'annuncio è stata la stessa società durante lo "Stadia Connect" trasmesso in diretta su Youtube. La piattaforma per il cloud gaming di Mountain View arriverà (anche

    – di Luca Tremolada

    Huawei, perché a rimetterci saranno le vendite in Europa

    Anche Microsoft, dopo Google, si adegua alla stretta su Huawei, inserita nella lista nera del commercio Usa su iniziativa della amministrazione Trump: lo riporta il South China Morning Post, secondo cui il colosso di Redmond avrebbe iniziato a non accettare più nuovi ordini dal gruppo delle tlc di

    – di Luca Salvioli

    Huawei, anche Microsoft si muove. Ecco quanto ci perde la Silicon Valley

    Dopo Google anche Microsoft? Il dubbio è di quelli pesanti. L'azienda di Redmond, che al momento non si è ancora espressa sul ban imposto dall'amministrazione Trump alla cinese Huawei, pare aver compiuto un passo che va nella stessa direzione di Big G. Nelle ultime ore, infatti, il MateBook X Pro -

    – di Biagio Simonetta

    Playstation e Xbox insieme per il cloud gaming. Google mette paura

    Microsoft e Sony, storici rivali del mondo delle console per videogiochi, hanno annunciato un'alleanza strategia che li porterà a collaborare nei settori del cloud gaming, dell'intelligenza artificiale e dei semiconduttori. Le due aziende, si legge nel comunicato prenderanno in considerazione lo

    – di Luca Tremolada

    Cloud e strumenti di sviluppo intelligenti, la "nuova" Microsoft guarda ai "creators"

    L'intelligenza artificiale come strumento a valore aggiunto per migliorare le applicazioni di collaboration, il cloud ibrido come strada maestra per operare nella nuvola. Dalla Build edizione 2019, la conferenza annuale che Microsoft dedica alla propria comunità di sviluppatori, arriva se vogliamo

    – di Gianni Rusconi

    Dati personali online senza alcuna protezione, privacy a rischio per 80 milioni di famiglie americane

    Se avete più di quarant'anni e siete cittadini americani, da oggi avete qualche motivo per preoccuparvi, e non perchè è in arrivo qualche nuova crisi finanziaria. Un massivo ed incredibile "data breach" si è verificato per l'ennesima volta negli Usa, dove i ricercatori Ran Locar e Noam Rotem del team vpnMentor hanno scovato un enorme database online di 24 gigabyte contenente informazioni personali di 80 milioni di famiglie, ovvero oltre la metà di tutte quelle residenti negli Stati Uniti. Gli ...

    – Nicola Bernardi

1-10 di 1192 risultati