Ultime notizie:

Recovery Act

    La crisi del 2008 più costosa del New Deal?

    Si è detto e scritto tante volte che la crisi del 2008 è stata la peggiore dal 1929. Anzi è nata un'ampia letteratura che paragona gli esiti della crisi iniziata nel '29 - i disastrosi anni '30 - ai giorni nostri e in effetti ci sono tante verosimiglianze, a cominciare dal ritorno in voga della teoria della stagnazione secolare, elaborata in quegli anni, fino alla voglia di protezionismo che all'epoca contagiò tutta l'economia globale. Al di là di ciò esiste un'altra controprova per asseverare l...

    – Maurizio Sgroi

    Se l'Europa progetta e l'America agisce

    «Tra pessimismo sull'Europa e avvenirismo sugli Stati Uniti d'Europa bisogna ritornare all'Euro-razionalità. Ovvero riconoscere i progressi fatti, sapere che l'eurozona non può tornare indietro, puntare al suo rilancio tramite la governance e la crescita. E' perciò positivo che il Consiglio europeo

    – Alberto Quadrio Curzio

    Cdp europee vero motore del piano Juncker

    La nostra situazione economica sembra migliorare ma ci vorrà un sovrappiù di impegno e di riforme per superare i danni di sei anni di crisi e per rilanciare gli investimenti. Il piano Juncker (Piano J) può servirci se evitiamo appesantimenti burocratici e valorizziamo il ruolo della Cassa depositi

    – Alberto Quadrio Curzio

    European State-Backed Lenders: The True Engine of Juncker's Plan

    Italy's economic situation seems to be improving but more commitment and additional reforms will be necessary to recover from the damages of six years of crisis and re-launch investments. The investment plan of European Commission President Jean-Claude Juncker, or Plan J, can turn useful if we

    – Alberto Quadrio Curzio

    Un rapporto che può aiutare a creare sviluppo

    Attirare l'interesse e flussi di investimento della business community statunitense verso quel che di meglio oggi può offrire l'Italia deve essere un obiettivo

    – di Fulvio Conti

    La vittoria di Obama nelle mani dell'Ohio, cuore della manifattura

    Il presidente ha salvato l'auto con la politica industriale e lo Stato chiave più importante potrebbe ricambiarlo - L'INVERSIONE DI TENDENZA - Fra il 2010 e il 2012 si è avuto nell'industria un aumento di 500mila occupati. La tenuta dell'auto ha contribuito a ridurre la disoccupazione

    – Mario Platero

    New Deal delle infrastrutture: nuovo piano di Obama da 50 miliardi

    Il presidente Obama lancia un piano di investimenti in grandi opere pubbliche, soprattutto nel settore dei trasporti, da 50 miliardi di dollari in sei anni, per rimettere in moto l'azienda Usa. Seppure non della portata del Recovery Act, il piano di stimolo economico da 787 miliardi di dollari approvato il 17 febbraio dell'anno scorso, i numeri del piano delineato ieri a Milwaukee, in occasione del Labor Day, sono significativi: 240mila chilometri di strade da risistemare, 6.400 chilometri...

    – Elena Comelli

1-10 di 29 risultati