Ultime notizie:

Raymond Aron

    L'equilibrio fra sicurezza e libertà

    Ai più realpolitiker la Corte europea per i diritti dell'Uomo potrà sembrare un inno alla retorica, un inutile atto votivo ai princìpi rivoluzionari francesi. C'è davvero bisogno nell'Europa del XXI secolo di un tribunale che giudichi il rispetto dei diritti umani? L'organismo nato nel 1959 dalle

    – di Beda Romano

    Il rimorso dell'Occidente

    «Odio i viaggi e gli esploratori», inizia così Tristi tropici di Claude Lévi-Strauss (1908-2009) che si accinge a raccontare i suoi viaggi e le sue esplorazioni, sublime attestazione del «rimorso dell'Occidente» quale causa della nascita stessa dell'etnografia. Un libro rivoluzionario che, al suo

    – di Mario Andreose

    I 150 anni del «Capitale» e l'equilibrio economico generale

    (nella foto, dedica di Karl Marx a Johann Eccarius, segretario generale della prima Internazionale: da una copia del 1867 del Capitale attualmente in vendita a Vienna, presso Antiquariat Inlibris Gilhofer Nfg, a 1.500.000 euro) Quell'odore di zolfo Era il 14 settembre 1867. Un editore di Amburgo, in Germania, pubblica un ponderoso testo di economia: Das Kapital, il Capitale, scritto da Karl Marx. Era il primo volume, l'unico completato dall'autore: gli altri due - o tre se si compre...

    – Riccardo Sorrentino

    Il cocktail esistenzialista

    Per circa due decenni dopo la Seconda guerra mondiale, la fascinazione generale nei confronti dell'esistenzialismo fu un evento davvero inconsueto, visto che - soprattutto nel mondo anglosassone - erano davvero in pochi a sapere che cosa fosse l'esistenzialismo. Per molti, infatti, non era altro

    – di John Banville

    Scripta Manent, ovvero la formidabile intervista di Pierre Manent su Brexit e l'Europa

    Il primo agosto Pierre Manent, "discepolo" di Raymond Aron e direttore dell'Ecole des hautes études en sciences sociales, ha rilasciato a Le Figaro un'intervista davvero notevole e da leggere a partire da Brexit per arrivare al futuro dell'Europa. E' un'intervista notevole perché prova a dare e dà alcune risposte ragionevoli e ragionate e dunque fuori dai luoghi comuni che spesso imbevono le analisi attorno all'Europa. Manent prova a riflettere sul serio sul continuo incespicare della politica...

    – Daniele Bellasio

    Superare la trappola di Londra

    Le banche centrali stanno stendendo un cordone sanitario attorno al referendum sul Brexit. Siamo quindi probabilmente preparati a un eventuale shock finanziario, ma c'è da chiedersi se le istituzioni europee - governi nazionali inclusi - si siano preparate a rispondere all'onda di giovedì anche

    – Carlo Bastasin

    Referendum inglese - Vincerà il pragmatismo o il coraggio?

    Nel campo del Remain, vi sono personaggi molto diversi tra loro. Jo Cox, la deputata laburista uccisa giovedì da un nazionalista inglese a Birstall, era appassionata e impegnata. "L'immigrazione - ha scritto sul Yorkshire Post lo scorso 10 giugno - è una preoccupazione legittima, ma non è una buona ragione per lasciare l'Unione (...) Siamo più forti, più sicuri, e staremo meglio se restiamo dentro". Più freddo è il rappresentante conservatore nella Commissione Juncker, l'ex presidente della Came...

    – Beda Romano

1-10 di 30 risultati