Persone

Raul Castro

Raul Castro è il Presidente del Consiglio di Stato cubano.

Raul giunge a questo incarico ufficialmente il 24 febbraio 2008, dopo che per due anni ha sostituito provvisoriamente il fratello Fidel. Sin dalla rivoluzione infatti Raul Castro ha vissuto all’ombra del fratello, tanto che molti pensavano non fosse in grado di governare il paese. Dopo la malattia di Fidel, Raul lo ha sostituito mettendo in atto alcune timide riforme. Raul ha inoltre marcato un deciso distacco dal fratello con un rimpasto di governo nel quale ha sostituito molti ministri vicini a Fidel, dimostrando così di volersi distaccare dalla linea precedente.

Con il suo governo sono migliorati i rapporti con gli Stati Uniti, anche grazie al nuovo corso della presidenza Obama, abolendo alcune restrizioni ai viaggi e alle rimesse degli emigranti. Ha voluto l’aumento delle pensioni ed eliminato alcune restrizioni al cumulo dei redditi. Anche dal punto di vista dei diritti umani, vero problema di Cuba agli occhi della comunità internazionale, Raul ha dimostrato una certa apertura. I prigionieri politici sono diminuitii e sono state concesse maggiori libertà ai cittadini, tra cui la possibilità di accedere in alcuni casi ad internet e di acquistare computer.

L’esperienza di Raul Castro al governo è iniziata negli 1959, subito dopo la rivoluzione guidata dal fratello e da Ernesto Guevara. Già prima era stato attivo, in particolare come oppositore del dittatore Fulgencio Batista, trascorrendo per questo motivo diversi anni in carcere.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Raul Castro | Fulgencio Batista | Ernesto Guevara | Presidente del Consiglio |

Ultime notizie su Raul Castro

    Venezuela, dopo la vittoria di Maduro gli Usa minacciano nuove sanzioni

    Ha vinto lui. Nicolás Maduro guiderà il Venezuela per un nuovo mandato di sei anni. Certo, come da pronostici. E come l'opposizione aveva previsto, invitando a boicottare il voto di ieri. In una Caracas presidiata da migliaia di militari, in un clima di timori e sospetti è andato in scena l'ultimo

    – di Roberto Da Rin

    Adios casa particular: l'Avana ricomincia dai 5 stelle

    Nel 1998 l'imprenditore e immobiliarista di New York Donald Trump prendeva contatti con il regime cubano per edificare palazzi e resort all'Avana (lo racconta il magazine Newsweek). Da allora nei due Paesi sono cambiate molte cose. Entrambi hanno nuovi presidenti, di rottura rispetto ai precedenti.

    – di Luisanna Benfatto

    Sudamerica, anno elettorale con l'incognita dell'instabilità

    I centomila morti nascosti sotto il sombrero dell'ipocrisia messicana, il narcotraffico. La dictablanda o la dictadura del Venezuela, le due monete a Cuba, nella più inaccettabile delle contraddizioni per un Paese socialista, la tangentopoli che ha squassato il Brasile e sembra non finire mai, una

    – di Roberto Da Rin

    Cuba, Diaz Canel succede a Raul Castro nel segno della continuità

    "El lindo", il bello. Finora lo hanno chiamato così, a L'Avana. Come fosse un presentatore televisivo o l'attore di una fiction. Invece Miguel Diaz Canel oggi sarà designato presidente di Cuba e il suo mandato è di altissimo profilo. Rompe lo schema dinastico che dal 1959 a oggi ha sancito il

    – di Roberto Da Rin

    Usa pensano di chiudere ambasciata a Cuba dopo gli attacchi misteriosi

    Tutto ruota attorno al Palazzone bianco sul Lungomare dell'Avana che da decenni è l'avampasto americano a Cuba. Il segretario di Stato Usa Rex Tillerson ha annunciato alla Cbs che l'amministrazione Trump «sta considerando» di chiudere l'ambasciata dopo una serie di misteriosi "incidenti" che hanno

    Usa-Cuba, Obama cambia la legge migratoria

    I migranti cubani negli Stati Uniti saranno uguali a tutti gli altri. E non godranno più di una legge ad hoc. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in carica fino a venerdì 20 gennaio, mette fine a una norma in vigore da tempo negli Stati Uniti che consente ai cubani che arrivano sul suolo

    – di Roberto Da Rin

    Il Terzo Paradiso di Pistoletto: "ricercare un nuovo equilibrio partendo da Cuba"

    Gli effetti della morte di Castro si sono fatti anche sentire nelle gallerie all'Avana. Una mostra di opere di Anish Kapoor la cui apertura era prevista per il 26 novembre alla Galleria Continua, l'unica galleria straniera presente sull'isola con uno spazio senza scopo di lucro, è stata rinviata a

    – di Marilena Pirrelli

    Il Terzo Paradiso di Pistoletto: "ricercare un nuovo equilibrio partendo da Cuba"

    Gli effetti della morte di Castro si sono fatti anche sentire nelle gallerie all'Avana. Una mostra di opere di Anish Kapoor la cui apertura era prevista per il 26 novembre alla Galleria Continua, l'unica galleria straniera presente sull'isola con uno spazio senza scopo di lucro, è stata rinviata a

    – di Marilena Pirrelli

1-10 di 168 risultati