Ultime notizie:

Raimondo Lullo

    Un filosofo extraterrestre

    Pur tra guerre, corruzione, miseria, il Quattrocento europeo continua a stupire con grandi menti, che sono anche uomini d'azione, condottieri, pensatori o artisti. Ecco Nicola da Kues, della diocesi di Trier, nato dal comandante di battello Iohan Krebs, commerciante sulla Mosella, e da Katharina

    – di Maria Bettetini

    Raimondo Lullo ha avuto Eco

    Alla morte di Umberto Eco alcuni giornalisti, conoscendo il legame di amicizia che mi univa a lui quando vivevo a Milano e le sue frequentazioni della Biblioteca Ambrosiana che allora dirigevo, mi interpellarono sui contenuti dei nostri dialoghi. Molti temi erano, in verità, scontati, a partire da

    – Gianfranco Ravasi

    Beato tra le «ruote»

    Lo hanno definito«dottore illuminato», ma anche christianus arabicus, di sé diceva di essere phantasticus, che allora significava pazzo, folle, anche un po' idiota. Era Ramon Llull, maiorchino contemporaneo di Tommaso, di poco più anziano di Dante e Giotto. La sua vita, come si intuisce dagli

    – Maria Bettetini

    Fermo

    Teologo, medico e riformatore

    Ebbe pazienti illustri come i pontefici Bonifacio VIII, Clemente V, Innocenzo V Benedetto XI e alcuni re. Tra i suoi allievi, Raimondo Lullo Maestro di spiritualità, teologo, medico, ricordato per i trattati di alchimia (seppure non di sua mano) e astrologia, Arnaldo di Villanova - in catalano

    – Armando Torno

    Noi, immersi nel Medioevo

    «Nato alla ricerca attraverso foreste simboliche abitate da unicorni e grifoni» il semiologo raccoglie i suoi scritti sull'età di mezzo, vera fucina della contemporaneità - Abelardo e Tommaso d'Aquino aggredirono il dubbio e costruirono cattedrali gotiche del pensiero. Altro che nani sulle spalle di giganti!

    – Maria Bettetini

    Il Gentile aperto alle fedi

    Sara Muzzi cura un volume sulla figura del pensatore e teologo catalano, che dopo una vita secolare, si convertì al cristianesimo e si dedicò al dialogo interreligioso - Studiò l'arabo e predicò ai saraceni. Fu incarcerato, ma continuò a cercare il confronto tra i tre credo monoteisti. Morì in povertà

    – Gianfranco Ravasi

    Maldonado e il riaffiorare delle memorie

    L'indagine sulla memoria, per millenni, si è avvalsa esclusivamente dell'osservazione introspettiva e della riflessione filosofica, senza far ricorso ai mezzi

    – di Paolo Rossi

1-10 di 13 risultati