Ultime notizie:

Rafik Hariri

    Il Libano approva il primo bilancio dal 2005 ma il debito viaggia al 140% del Pil

    Giovedì scorso, il parlamento del Libano  (B3 stabile secondo l'agenzia di rating Moody's ) ha finalmente approvato il bilancio del 2017 che il governo di Beirut aveva approvato come ddl  alla fine di marzo. L'approvazione parlamentare - con 61 voti contro quattro e otto astensioni - è la  prima di un bilancio dal 2005, quando l'allora primo ministro Rafik Hariri fu assassinato, scatenando un periodo di profonda crisi politica nella terra dei Cedri. Moody's ne ha dato notizia con soddisfazione i...

    – Vittorio Da Rold

    Il secondo fronte della guerra siriana

    Pochi Paesi hanno una media di esecuzioni politiche simile, in nessuno gli assassini non rivendicano mai l'azione e mai vengono identificati come accade in

    Autobomba a Beirut, la Siria contagia il Libano

    Un assassinio politico dopo l'altro, un'esplosione dopo l'altra, il contagio siriano continua a diffondersi in Libano. Lento ma metodico: una bomba e una

    – Ugo Tramballi

    La questione libanese, la prossima guerra civile?

    Lentamente, giorno per giorno e con un numero crescente di provocazioni e di vittime, il Libano sta scivolando nel cratere del vulcano siriano. Immagine in

    – dal nostro inviato Ugo Tramballi

    Habemus news

    Dopo il gradimento riscosso dal post precedente su questo NòvaBlog (Notizie dal mondo contemporaneo), è il momento di un bis (ma non abituatevi...). Nel frattempo, è arrivata una notizia storica: l'elezione di papa Francesco I, nella persona del cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio. Fatto storico per vari motivi: papa extra europeo, sudamericano e primo ad aver scelto per sé il nome Francesco. E' un fatto importante, ovviamente, anche per Roma e per il mondo. Governare la Chiesa cattolica...

    – Gabriele Caramellino

    Elezioni farsa in Siria Vince la propaganda

    UN PAESE DA «LIBANIZZARE» - Per attenuare l'influenza della maggioranza sunnita che alimenta la protesta il regime vuole dare più peso politico alle minoranze

    – Alberto Negri

    La primavera gela la crescita

    La mancanza di un modello di sviluppo e le ripercussioni per l'Europa - GLI EQUILIBRI INTERNI - Israele è sempre più isolato perché è parte rilevante del vecchio ordine e sta vivendo una sorta di letargo forzato in attesa che passi la rabbia

    – di Ugo Tramballi

    Il Libano curato dalle banche

    Il piccolo Libano si regge su un paradosso; il Paese del Medio Oriente più instabile politicamente, da alcuni anni è il più stabile sul fronte finanziario. ...

    – di Roberto Bongiorni

1-10 di 32 risultati