Persone

Raffaele Cantone

Raffaele Cantone è nato il 24 novembre del 1963 a Napoli ed è un magistrato italiano, in aspettativa dal 27 marzo 2014 ed attualmente Presidente delll'Autorità Nazionale Anticorruzione.

Cresciuto a Giugliano in Campania (NA) Raffaele Cantone è entrato in magistratura nel 1991, prestando fino al 1999 l'incarico di sostituto procuratore presso il tribunale di Napoli.

Successivamente è entrato a far parte della Direzione distrettuale antimafia napoletana, dove è rimasto fino al 2007.

Cantone ha svolto importanti indagini sul fronte camorristico riuscendo ad ottenre la condanna all'ergastolo per alcuni dei più importanti capi del clan camorristico dei casalesi, tra i quali Francesco Schiavone (meglio noto come Sandokan e recentemente deceduto) Francesco Bidognetti, Walter Schiavone, Augusto La Torre e Mario Esposito. Le sue indagini lo hanno portato anche all'estero (Scozia, Germania e Romania) dove ha individuato, ad opera dei clan La Torre e Schiavone, un intensa attività di riciclaggio di denaro di provenienza illecita in attività imprenditoriali e beni immobili.

Dal 1999, a causa di un'indagine che ha individuato un progetto di attentato ai suoi danni predisposto dal clan dei Casalesi, è sottoposto a programma di tutela e dal 2003 viene scortato.

Nel 2011 è stato nominato, dall'allora Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione Filippo Patroni Griffi, componente della Commissione che elabora le prime proposte anticorruzione del governo Monti.

il 18 giugno del 2013 il Presidente del Consiglio dei ministri Enrico Letta lo nomina componente della task force per l'elaborazione di proposte in tema di lotta alla criminalità organizzata.

Per il suo impegno civile, gli è stata tributata la cittadinanza onoraria dei comuni di Cortona (AR) , Agerola (NA) e Sessa Aurunca (CE).

È presidente onorario del presidio di Libera di Giugliano, in provincia di Napoli, dedicato a Mena Morlando, giovane insegnante vittima innocente della camorra, uccisa nel 1980 durante una sparatoria tra clan camorristici rivali.

Il 27 marrzo del 2014 Raffaele Cantone viene nominato, dal Presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi, presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, nomina confermata all'unanimità dalla commissione affari costituzionali del Senato.

E' sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Raffaele Cantone | Indagine | Napoli | Arezzo | Caserta | Enrico Letta | Filippo Patroni Griffi | Francesco Bidognetti | Mario Esposito | Matteo Renzi | Augusto La Torre | Pubblica Amministrazione | DDA | Senato | Mena Morlando | Walter Schiavone | Presidente del Consiglio dei ministri | Francesco Schiavone | Autorità Nazionale Anticorruzione | Monti |

Ultime notizie su Raffaele Cantone

    Detto e contraddetto: le parole scritte sull'acqua del Mose

    Parole, parole, parole. Tante parole sono state pronunciate sulla fabbrica infinita del Mose, a partire dalle fasi di progettazione fino a oggi. Un progetto ancora in itinere che non è ancora stata in grado di difendere Venezia dall'acqua alta che martedì 12 novembre, con 187 centimetri, ha sommerso ampie zone della città lagunare, a partire dalla Basilica di San Marco

    – di Nicoletta Cottone

    Venezia, viaggio dentro il Mose: "budello" di acciaio e cemento sotto il mare

    In Laguna è di nuovo emergenza, il livello dell'acqua alta sta per l'ennesima volta mettendo in forte difficoltà la città. E l'entrata in funzione del Mose sembra ancora lontana, slittata al 2021. Ma cos'è esattamente il Mose? Com'è costruito? Ecco il racconto del viaggio compiuto dentro le sue "viscere"

    – di Serena Uccello

    Il gran pasticcio Ilva e la politica pizzicata dalla Taranta

    L'autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, già giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone - Pizzicati dalla Taranta. Così devono essersi sentiti gli indiani di Arcelor Mittal dopo essersi imbattuti nel caso Ilva, la nota azienda siderurgica tarantina che non trova pace da decenni. Anche l'ultima cordata, quella appunto della multinazionale Arcelor Mit...

    – Econopoly

    Il dilemma di expo e la supremazia della legge

    Il 31 maggio 2012, l'allora rappresentante del comune di Milano nel consiglio di amministrazione di Expo 2015 e attuale sindaco del capoluogo lombardo Giuseppe Sala firmò due atti che recavano invece la data del 17 maggio. Fu accusato di falso, negò di essere stato consapevole della retrodatazione,

    – di Andrea Capussela

1-10 di 785 risultati