Ultime notizie:

Radio Radicale

    A Verdelli e Tamburini il Premio Ischia

    Giornalisti e comunicatori sotto i riflettori nella due giorni del Premio Ischia Internazionale di giornalismo, giunto alla 40a edizione. Dopo una intensa programmazione di tavole rotonde - su ruolo della comunicazione, social network, deontologia professionale, attenzione della stampa sui temi

    – di Vera Viola

    Rai, maggioranza divisa sul doppio incarico a Foa: M5S vota col Pd

    Doppio ruolo incompatibile per Marcello Foa, presidente Rai e presidente della controllata RaiCom. La commissione parlamentare di Vigilanza lo ha messo nero su bianco approvando con un voto a maggioranza - 21 favorevoli e 4 contrari - la risoluzione presentata da M5S. Con il gruppo pentastellato

    – di Andrea Biondi

    Tria: «Non sono contro la flat tax, ma solo dentro gli obiettivi del deficit»

    «Io ieri non ho visto il ministro Tria che diceva no, la flat tax non si può fare o non si può contemplare alcun tipo di deficit». Parlando del vertice di ieri mattina con Conte, Tria e Salvini stamani è il vicepremier Luigi Di Maio a escludere contrarietà, in seno all'esecutivo, rispetto ad alcune

    – di Nicola Barone

    Radio radicale, da Fico l'ultimo no alla proroga della convenzione con il Mise

    Due pagine e mezza per spiegare perché il presidente della Camera non può più intervenire per ripescare alcuni emendamenti dichiarati inammissibile che avevano lo scopo di salvare Radio radicale. La lettera, firmata da Roberto Fico, riporta la data del 31 maggio e ha come destinatari Luigi Marattin

    – di Riccardo Ferrazza

    Radio radicale, perché chiuderla è un brutto segnale

    In tanti, a buon diritto, protestano per il rischio che Radio Radicale spenga i microfoni. Dalla sua fondazione a metà degli anni '70, l'emittente costituisce forse il più prezioso servizio pubblico radiofonico italiano. Le trasmissioni integrali di lavori parlamentari, di congressi politici,

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    Perché la direttiva sul copyright è un passo per rafforzare informazione e democrazia

    Con il voto favorevole del Parlamento europeo si è superato l'ultimo ostacolo politico all'approvazione della nuova direttiva copyright. Molto è stato scritto sul contenuto, gli interessi in gioco e i limiti di questa normativa, che certo non costituirà la panacea dei problemi dell'informazione. Da

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

1-10 di 169 risultati