Ultime notizie:

Qamishli

    Turchia, i primi 7 effetti della guerra in Siria

    Da quando la Casa Bianca ha dato l'annuncio del ritiro delle truppe americane nel Nord est della Siria con il conseguente via libera alla Turchia che si è sentita così «autorizzata» ad agire in quella zona, molte cose sono accadute. Ecco le prime 7 conseguenze

    La resa dei conti tra Ankara e curdi che mette in difficoltà gli Stati Uniti

    Carri armati, bombardamenti aerei, colpi di artiglieria pesante, truppe di terra. Il nome scelto per la nuova operazione militare turca in territorio siriano - Ramo d'ulivo - non appare il più appropriato. Il contrario. Usando l'immagine di un simbolo di pace il Governo turco rischia di aprire un

    – di Roberto Bongiorni

    Truppe turche in Siria, i curdi smentiscono

    I turchi annunciano di essere entrati nell'enclave curda di Afrin in Siria. I curdi negano, i tentativi dell'esercito turco di infiltrarsi, fanno sapere, sono falliti.

    Ancora una fumata nera per la Siria

    Tante buone intenzioni, parole rassicuranti da entrambi i presidenti, ma alla fine ancora un nulla di fatto. Stati Uniti e Russia non sono riusciti a raggiungere un accordo per dare via a un credibile - quanto urgente - cessate il fuoco in Siria. Ancora meno a superare le reciproche divisioni sul

    Rojava: il Kurdistan siriano come la Barcellona del 1936

    Rojava come la Catalogna del 1936? Kobane come Barcellona con i suoi anarchici, le colonne Durruti, il Poum, i collettivi industriali e le comuni agricole?... I paralleli storici non reggono mai, ma sono proprio i guerriglieri curdi di Rojava, le Unità di protezione del popolo, a proporre il paragone - forse su ispirazione di un articolo dell'antropologo, e attivista anarchico, David Graeber, noto per il suo libro "Debito: i primi 5000 anni" - anche con una foto nella quale compare il famoso rit...

    – Riccardo Sorrentino

    Siria, uccisi 15 dei 350 cristiani rapiti dall'Isis

    Sempre più drammatica la situazione in Siria. L'Isis continua a infliggere nuove offensive e a sequestrare i cristiani assiri e caldei presenti sul territorio, circa 350 quelli rapiti, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, l'arcivescovo Jacques Behnan Hindo, ordinario

    Erbil, la cittadella misteriosa

    La capitale del Kurdistan iracheno, già citata nel Vecchio Testamento con il nome di Arbira, ha una storia leggendaria con tracce risalenti al Paleolitico. Oggi la posta in gioco è il petrolio

    – di Alberto Negri

    Morire per Kobane

    I curdi saranno pure un popolo senza stato, come i palestinesi, ma sono una nazione con l'anima. Eccoli qui a combattere contro il Califfato e a morire, forse

    – dal nostro inviato Alberto Negri

1-10 di 12 risultati