Aziende

Puma

Puma è la multinazionale di abbigliamento sportivo che è stata fondata da Rudolf Dassler nel 1948 col nome di Ruda (ma quasi subito modificato nella denominazione attuale), sull’onda di una particolare vicenda familiare. Rudolf, che era il fratello di Adolf Dassler, a sua volta creatore dell’azienda di abbigliamento sportivo ancora oggi nota col nome di Adidas, e che aveva iniziato a lavorare con il congiunto fin dal 1924, dopo la fine della seconda guerra mondiale ha deciso di dar vita a una diversa società, vuole la leggenda, dopo le discussioni avute con il fratello per questioni politiche.

Il primo successo per il nuovo marchio Puma è arrivato nello stesso anno di fondazione dell’azienda, quando diversi giocatori della squadra nazionale di calcio della Germania Ovest hanno indossato scarpe da gioco prodotte da Rudolf Dassler. Successivamente, alle Olimpiadi del 1952 ad Helsinki e a quelle del 1960 a Roma, diversi atleti hanno indossato modelli di scarpe Puma, contribuendo alla crescita del successo della multinazionale tedesca vincendo importanti medaglie d’oro, come quella dei cento metri di atletica leggera. Dieci anni dopo, ai mondiali di calcio del 1970, è stato il mitico campione brasiliano Pelé a tenere alta la bandiera Puma, indossando i suoi scarpini e vincendo il titolo iridato. Attualmente sono numerosi i campioni che utilizzano come testimonial i prodotti Puma, tra tutti il portiere della nazionale italiana Gianluigi Buffon e il centravanti camerunense dell’Inter Samuel Eto’o, mentre l’azienda tedesca fornisce abbigliamento tecnico ufficiale anche a squadre di sport motoristici, come la Ferrari in Formula Uno e la Ducati nella Moto Gp. Quotata in borsa a Monaco di Baviera dal 1986, Puma conta oggi sul lavoro di circa 7mila collaboratori e distribuisce i suoi prodotti in oltre 80 paesi nel mondo.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Prodotti e servizi | Puma | Rudolf Dassler | Adolf Dassler | Inter | Formula 1 | Gianluigi Buffon | Borsa Valori | Ducati | Germania Ovest |

Ultime notizie su Puma

    Milan, chi è il nuovo ad Gazidis: scelto per aumentare i ricavi

    Sempre per quanto riguarda le sponsorizzazioni, infine, è sotto Gazidis che l'Arsenal sigla l'accordo da dieci milioni di sterline annui con l'ente turistico del Ruanda (sponsor di manica dei Gunners) oltre a quello con Puma da 40 milioni annui. Cifre che, al momento, il Milan non raggiunge nemmeno cumulando i proventi da kit supplier e main sponsor: Puma versa nelle casse rossonere una base di 15 milioni a stagioni, stessa cifra messa a bilancio dal Milan nel 2016 per ciò che riguarda Emirates.

    – di Marco Bellinazzo

    #paradiso: chi è (e come fa soldi) l'influencer di viaggi più seguito al mondo

    Nell'ondata di assunzioni in corso, finora Jauncey ha preso all'amo Remi Carlioz, direttore creativo globale del brand di abbigliamento sportivo Puma, e Brendan Monaghan, ex editore di Condé Nast Traveler — assunzioni che sottolineano il divario tra questa nuova forma di mezzi di comunicazione sui viaggi e i vecchi.

    – di Simon Usborne

    Viaggio in Cile, 4329 km di esperienze e luoghi inediti

    La sveglia suona alle 4.30. Bisogna vestirsi alla svelta e montare sul fuoristrada per arrivare all'alba sugli altipiani, oltre i 4mila metri. Fa freddo, ci vuole il piumino, il termometro segna -5 °C. All'arrivo, però, si avverte subito un piacevole tepore. Sono i geyser del Tatio, che sparano

    – Sara Magro

    Mondiali 2018: la guerra degli sponsor tra Adidas e Nike

    Adidas riprende il "comando" del Mondiale e dopo aver ceduto lo scettro a Nike è l'azienda di abbigliamento sportivo a sponsorizzare il maggior numero di nazionali tra le partecipanti a Russia 2018. Il marchio tedesco campeggia sulle divise di dodici squadre contro le nove di quattro anni fa.

    – di Marco Bellinazzo

    Nove cani a scuola di antibracconaggio alla Safa: tre labrador e sei malinois

    Si chiamano Mora, Furia, Titam, Kenia, Africa, Dingo, India, Lapa e Puma, tre cani di razza labrador e sei pastore belga malinois che grazie a delle tecniche specializzate contribuiranno a contrastare il bracconaggio, fenomeno che in Italia è molto diffuso con 20 infrazioni, 16,5 persone denunciate e 6,9 sequestri per questi reati registrate ogni giorno dalle Forze dell'ordine. LE UNITA' CINOFILE A SCUOLA DI ANTIBRACCONAGGIO ALLA SAFA Sono i primi esemplari delle Unità cinofile italiane antibr...

    – Guido Minciotti

    Lo streetwear contamina il lusso

    Il 26 marzo scorso il 38enne Virgil Abloh si è insediato al 22 di Avenue Montaigne, headquarter parigino di Louis Vuitton: la storica maison - attualmente il primo brand del lusso al mondo per valore di mercato - ha scelto un architetto afromericano dall'anima street per la direzione artistica

    – di Marta Casadei

    Sanzioni e dazi ostacolano il lusso made in Italy all'estero

    C'è chi continua a comprare e chi ha iniziato a vendere. Si vocifera su imminenti Ipo o M&A. E c'è quella che gli americani chiamano merry go round (giostra) di stilisti e manager. Nei primi tre mesi del 2018 il lusso ha dato molti segnali di vitalità. In aprile arriveranno i risultati trimestrali

    – di Giulia Crivelli

1-10 di 332 risultati