Aziende

Poste Italiane

Poste Italiane Spa è la più importante azienda postale italiana, che conta 143mila dipedenti e fornisce servizi logistico-postali, di risparmio e pagamento e assicurativi a oltre 32 milioni di clienti.

Nata durante il Regno di Sardegna come ente pubblico che gestiva in monopolio i servizi postali e telegrafici per conto dello Stato, dopo l'unificazione le Poste hanno inglobato anche le aziende di servizi postali dei regni annessi. Nel 1889 è stato istituito un apposito Ministero delle Poste e Telegrafi. Nel 1997, a seguito di un processo di privatizzazione, la società si è trasformata in Poste Italiane Spa, sviluppando nel tempo le divisioni che costituiscono l’attuale assetto societario del gruppo.

Poste Italiane è una società per azioni, in cui lo Stato italiano, tramite il Ministero dell'Economia e delle Finanze, è l'azionista di maggioranza, detenendo circa il 60% del capitale sociale (35% Cassa depositi e prestiti, 29,7%) Ministero dell’Economia). Dal mese di ottobre del 2015 è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Il 18 marzo 2017 il governo ha designato il nuovo ad del gruppo: Matteo Del Fante in sostituzione di Francesco Caio.


Ultimo aggiornamento 08 febbraio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Prodotti e servizi | Poste Italiane | Poste e Telegrafi | Banco Poste | Sda Express Courier | CDP | Postemobile |

Ultime notizie su Poste Italiane

    La stampa parlamentare compie 100 anni

    Un secolo, dieci decenni, venti lustri, cento anni. Tanti ne sono passati dalla fondazione dell'Associazione stampa parlamentare che festeggia il centenario dalla nascita. Anni di duelli nei palazzi, tensioni con la politica, strappi nella convivenza con i media. Ma anche di cerimonie del

    – di Nicoletta Cottone

    Reddito di cittadinanza: card in stampa, anzi no. Gli annunci e le smentite

    Di Maio: «Poste stamperà le tessere» Il 29 novembre da Bruxelles riscende in campo il vicepremier Di Maio: «Già due settimane fa ho dato ordine al mio staff di lavorare con Poste Italiane per avviare il progetto sul reddito di cittadinanza che include anche la stampa delle tessere, dunque non c'è alcun giallo». ... La questione della stampa delle tessere elettroniche per erogare il reddito di cittadinanza affidata a Poste è ora al vaglio dell'Autorità Anticorruzione.

    – di Nicoletta Cottone

    Poste, un fondo per la dismissione degli immobili

    Europa Gestione Immobiliare è una società controllata per il 55% da Poste Italiane e per il 45% da Poste Vita. Nata nel 2001 per conferimento di Ramo d’azienda della struttura immobiliare che gestiva il portafoglio di immobili non più strumentali di Poste Italiane, per la società da anni è allo studio una dismissione degli asset, che finora non è mai stata portata a termine.

    – di Paola Dezza

    Amazon operatore postale, ecco che impatto avrà sulla logistica italiana

    E quali potranno essere gli impatti su Poste, azienda che fino a oggi ha trovato in Amazon uno dei clienti più importanti. ... Melacini non crede ad un impatto distruptive nel breve periodo: «Non penso che Poste perderà tutto il suo traffico da Amazon. ... Credo che la capillarità del servizio sul territorio nazionale in mano a Poste Italiane sia difficile da aggredire. ... Ma in questi anni Poste ha applicato una politica molto attenta, e oggi non dipende da un solo cliente».

    – di Biagio Simonetta

    Amazon diventa operatore postale in Italia

    La sfida a Poste. ... Nell’agosto 2017, il ddl concorrenza dell’allora governo Gentiloni ha abbattuto una degli ultimi tabù monopolistici di Poste Italiane: i servizi di notifica e comunicazione degli atti giudiziari, oltre che delle notifiche a violazioni del Codice della Strada. Proprio Poste Italiane è uno dei soggetti più insidiati dall’ultima reincarnazione dell’azienda americana.

    Mef: dal primo gennaio spariscono i libretti al portatore

    Entro il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore, bancari o postali, ovvero i libretti non nominativi dovranno essere estinti pena sanzioni da 250 a 500 euro. Lo rende noto il Ministero dell'Economia e delle Finanze sottolineando che già dallo scorso 4 luglio 2017, banche e Poste italiane devono

    Versamento 9° rata saldo IVA 2018 risultante dalla dichiarazione annuale

    Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato

    – Scadenziario

    Versamento 9° rata saldo IVA 2018 risultante dalla dichiarazione annuale

    Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi "F24 web" o "F24 online" dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato

    – Scadenziario

1-10 di 2128 risultati