Aziende

Poltrona Frau

Poltrona Frau è l’azienda a capo del Poltrona Frau Group che opera principalmente nel settore dell’arredamento di alta fascia. Fanno parte del gruppo Poltrona Frau alcuni dei nomi più prestigiosi del made in Italy e internazionali: Cassina e Cappellini, Gebrueder Thonet Vienna, Gufram e Nemo.

Poltrona Frau nasce nel 1912 e attraversa tutta la storia del ‘900 italiano diventando uno dei marchi più conosciuti in Italia e all’estero per la qualità dei suoi prodotti. Il Poltrona Frau Group viene creato nel 2005 e si specializza in due categorie principali di prodotti: residenziale e contract. I prodotti “residenziali”, ovvero quelli legati all’arredamento domestico di alta gamma destinati a clientela retail, generano oltre il 70% del fatturato del gruppo; il settore contract che fornisce arredamento di qualità per spazi pubblici, oltre agli allestimenti interni di aerei, elicotteri e yacht genera il resto del fatturato.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Turismo | Poltrona Frau | Cassina |

Ultime notizie su Poltrona Frau

    Il mobile italiano meglio di D&G: ecco il made in Italy che vince in Cina

    Terminato un evento ne inizia un altro. Il terzo Salone del Mobile di Milano a Shanghai aveva appena chiuso i battenti (20mila visitatori selezionati per 123 brand italiani), ma molti imprenditori del settore erano già su un aereo per Shenzen, dove sabato scorso ha inaugurato l'International Art

    – di Giovanna Mancini

    Arredo-design nel mirino. La corsa ai marchi made in Italy

    La chimera è un gruppo da un miliardo di euro di fatturato. Se ne parla da tempo, ma solo negli ultimi tre anni - tra fusioni e acquisizioni, l'interventismo dei fondi, l'ampliamento e il consolidamento di vecchie operazioni - le imprese italiane dell'arredo-design intravedono la possibilità di

    – di Giovanna Mancini e Lello Naso

    Uno stile unico che continua a sedurre gli stati uniti

    L'identità del made in Italy negli Stati Uniti si è evoluta dal Secondo dopoguerra a oggi, dando spazio a eccellenze sempre più diversificate da tech a farmaceutica. Ma un punto fermo resta: quel cuore che ha reso lo stile italiano unico e riconoscibile, nella moda, negli accessori e gioielli come

    – di Marco Valsania

    Da Soho a Madison Avenue: il design italiano alla conquista di New York

    C'è una nuova Little Italy a Lower Manhattan e sfoggia la bandiera del design italiano. Qualche strada più a ovest rispetto al quartiere che storicamente ha visto la presenza di ristoranti, negozi e famiglie degli immigrati italiani a New York, si concentrano oggi decine di marchi tra i più noti

    – di Giovanna Mancini

    GamFratesi: forza dall'equilibrio tra artigianato e tecnologia

    Delle differenze hanno fatto la chiave del loro successo. Lui, Enrico Fratesi, è italiano, originario di Pesaro, lei Stine Gam, danese. Insieme sono GamFratesi, coppia creativa sempre in cerca del punto d'equilibrio tra misura ed emozione. Quest'anno tornano al Salone con i loro progetti allo

    – di Fabrizia Villa

    Salone del Mobile, dieci pezzi «leggeri» da non perdere di vista

    La leggerezza fa sentire il suo peso tra i padiglioni del Salone del Mobile. Semplificare, togliere, a volte anche sorridere sono le parole d'ordine della 57a edizione. Una nuova grazia che si affida a materiali innovativi e tecnologia, ma non ne diventa schiava. Un ritorno alle basi con uno

    – di Fabrizia Villa

    Fatturati dell'arredo in rialzo ma dimensioni inadeguate alla sfida globale

    La lettura della classifica 2017 dei fatturati delle imprese dell'arredo conferma un refrain in voga da anni: la vivacità di breve periodo unita alla debolezza strutturale del settore. La vivacità è presto detta: delle prime quindici imprese solo due, proprio la prima e la quindicesima, Natuzzi e

    – di Lello Naso

    I big dell'arredo crescono oltre la media del settore

    Tante, anzi tantissime: 29mila per la precisione. E piccole, anzi piccolissime: il fatturato medio è attorno ai 2 milioni di euro e le più grandi non arrivano al mezzo miliardi. Eppure la capacità innovativa e creativa delle aziende italiane dell'arredo-design riesce sempre a catalizzare

    – di Giovanna Mancini

1-10 di 257 risultati