Ultime notizie:

Politica economica

    Marx, Hayek, Keynes e la passione per la dittatura

    Marx, Keynes, Hayek. Sono i tre economisti che hanno segnato la vita e la cultura degli ultimi due secoli, con tre proposte diverse di società, incompatibili tra loro. Marx è stato il teorico del comunismo, ma prima ancora il teorico della insostenibilità del capitalismo. Keynes ha fornito per primo un solido fondamento alle politiche economiche anticicliche, quelle in grado di contrastare le crisi (che in realtà non sono nate con lui, ma furono introdotte già dal Peel Banking Act del 1844). Hay...

    – Riccardo Sorrentino

    Riforma del Patto di Stabilità - Con il NextGenerationEU è più probabile

    Si torna a parlare di riforma delle regole di bilancio, in modo da assicurare due obiettivi: evitare riduzioni dell'indebitamento pubblico troppo drastiche e promuovere quanto possibile gli investimenti statali. Questi sono gli auspici della Commissione europea. Sul tavolo vi sono un allentamento degli obblighi di riduzione del debito e l'adozione di una norma che permetterebbe di non contabilizzare gli investimenti nel calcolo del deficit. I ministri delle Finanze dell'Unione europea ne hanno ...

    – Beda Romano

    Nelle crisi d'impresa salvare sempre tutti non serve a nessuno

    Un sistema efficiente di gestione delle crisi d'impresa è un fattore importante per lo sviluppo di un Paese perché l'evoluzione delle conoscenze e del contesto economico-sociale in via naturale modifica il quadro competitivo nelle varie industrie e persino cambia la rilevanza dei settori,

    – di Paolo Gualtieri

    Dalla Nadef alla manovra: tre scadenze clou in 24 giorni

    Settembre è il mese in cui ogni anno il ministero dell'Economia presenta, entro il 27, le nuove stime della NaDef. L'aggiornamento di questo documento contiene il quadro dei conti pubblici aggiornato e con le prime linee macroeconomiche che indicano i margini della manovra di bilancio

    – di Andrea Carli

    Franco: Pil anche oltre il 5,8% ma la crescita deve diventare strutturale

    Il ministro conferma la tendenza espansiva dell'economia e allo stesso tempo sottolinea che «dobbiamo pensare fin da ora pensare a quello che succederà dopo il Piano», con uno «sforzo corale del Paese» che deve andare oltre all'orizzonte delle misure di politica economica

    – dal nostro inviato Gianni Trovati

1-10 di 7416 risultati