Ultime notizie:

Plinio il Giovane

    Pompei, salta la rete in biglietteria: turisti in fila per ore agli scavi

    Mentre mezzo mondo accademico mondiale s’interroga sul mistero buffo del graffito, scoperta forse straordinaria e forse no che, alla faccia di Plinio il Giovane, sposterebbe da agosto a ottobre la data dell’eruzione del 79 dC, Pompei «scivola» di nuovo su qestioni di ordinaria amministrazione: file interminabili davanti al sito archeologico più famoso del mondo nella mattinata di mercoledì 24 ottobre, a causa di un guasto all’infrastruttura di rete web della Soprintendenza...

    – di Francesco Prisco

    Plinio sbagliò la data sull’eruzione di Pompei?

    Ad oggi, sottolinea il ministro Bonisoli, “ci fermavamo alla datazione della lettera di Plinio che fissava l'eruzione al 23 agosto. ... Ma allora, la lettera di Plinio il Giovane a Tacito, quella sulla quale si sono basati milioni di libri di storia, quando parla del 24 agosto del 79 dopo Cristo come giorno dell'eruzione del Vesuvio potrebbe essere - dopo la straordinaria scoperta dell'iscrizione a Pompei che la sposta al 17 ottobre - una fake news di quei tempi, almeno nella data?

    – di S.Bio.

    Traiano il Migliore ci lascia di stucco

    Lo sapevamo dal Panegirico di Plinio il Giovane, dove si dice che Traiano amava i monti, i boschi e la caccia; ma gli scavi nella Villa di Traiano sul monte Altuino (quasi 1300 m. di altitudine), non lontano da Arcinazzo Romano, a 60 Km da Roma, aggiungono alle parole di Plinio l’indirizzo della casa di montagna (e di caccia) dell’imperatore.

    – di Salvatore Settis

    A Roma una mostra racconta la storia di Traiano, primo Imperatore «straniero»

    E' un po' il passato che indica la via al presente. All'Europa che cerca di capire come affrontare la sfida dei migranti la lezione di Marco Ulpio Traiano può suonare attuale. «Fu un sovrano attento alle esigenze del suo popolo e un grande costruttore materiale e simbolico», racconta Claudio Parisi

    – di Andrea Carli

    Nell'arte dei «pinakes» la profondità dell'umano

    Ben prima - ci attesta con ammirazione il Boccaccio nelle sue Genealogie deorum gentilium, Prohemium e libro XV, 6)- Barlaam Calabro, monaco dell'ordine basiliano, «così erudito nel greco da ottenere i privilegi degli imperatori e principi greci», fece rinascere, tornando dalla Grecia in Calabria

    – di Carlo Ossola

    Così è nato il timor di Dio

    Chi non sa cos'è il «timor di Dio»? Dio, chiunque esso sia, vede tutto, giudica tutto e punisce ogni male. La grande maggioranza delle religioni professate ai nostri giorni si basa proprio su quest'idea. Eppure non è sempre stato così. Per molto tempo i nostri progenitori hanno creduto in divinità

    – Vittorio Girotto

    Meno struttura e più imbottitura: la comodità torna al centro dei nuovi divani

    La comodità prima di tutto: questo il segnale che arriva dalle novità nel settore degli imbottiti, che il 14 aprile saranno presentate al Salone del Mobile di Milano. I progetti accentuano il fattore comfort con imbottiture generose, che miscelano schiumati e piuma d'oca, o che impiegano materiali

    – di Antonella Galli

    Metamorfosi di un tavolo per mille usi

    I nuovi tavoli sono «trasformisti»: si allungano, si allargano, scompaiono, si alzano, ruotano, anche telecomandati, con meccanismi scorrevoli, raddoppiando lo

    – di Paola Guidi

    Bacone, amico mio

    Paolo Rossi, grande storico delle idee e collaboratore del Domenicale dal 1999, ieri è venuto meno a Firenze. Nato a Urbino nel 1923, aveva frequentato le

    – di Massimo Mugnai

1-10 di 21 risultati