Ultime notizie:

Pino Lerario

    Brand extension the goal for Tagliatore

    A sartorial tradition shaped by the passion and know-how of his grandparents, and later his father, who started out producing shoes before expanding into apparel. One that has been honoured since 1940 in Martina Franca, Puglia. This is the story of Tagliatore, the clothing brand launched twenty

    – di Marika Gervasio

    Sartorialità maschile che conquista le donne

    C'è qualcosa di eroico in ogni iimprenditore italiano, a maggior ragione se l'azienda si trova nel sud del nostro Paese e se vuole restare fieramente indipendente.

    – di Giulia Crivelli

    Tagliatore, tessuti unici e spazio a nuovi prodotti

    Inutile negarlo: le condizioni meteo hanno influenzato le vendite dell'autunno e della stagione natalizia, come era successo in primavera: troppo freddo in quel caso, troppo caldo negli ultimi mesi. «Sono tanti i fattori esterni che non possiamo controllare - racconta Pino Lerario, proprietario,

    – di Giulia Crivelli

    Istituto Secoli (Milano)

    Il fondatore, Carlo Secoli, portò la sua scuola da Treviso a Milano nel 1945, negli anni della ripresa industriale post-bellica. E' un punto di riferimento per lo studio della modellistica nel mondo e fra gli altri vi hanno studiato anche Carlo Marenzi, oggi al vertice di Sistema Moda Italia, e Pino

    Tagliatore (Martina Franca, Taranto) - Quota di export: 50%

    L'azienda dello stilista-imprenditore Pino Lerario è crescita anche quando l'abbigliamento maschile subiva le conseguenze della crisi economica globale, negli anni scorsi. Il 2017 si è chiuso con 22,5 milioni di fatturato, in aumento del 5%. L'export è al 50%, concentrato in Europa e di recente

    La «ricetta» Tagliatore per total look e accessori

    «Estrema cura del prodotto finito e concentrazione sul made in Italy: è questa la ricetta Tagliatore. Nessuna delocalizzazione e anzi, una grande attenzione a tutto il processo di produzione». Una ricetta semplice, certo, ma che ha bisogno di estrema coerenza, quella di Pino Lerario per la sua

    – di Giulia Crivelli