Ultime notizie:

Pino Lerario

    Sartorialità maschile che conquista le donne

    C'è qualcosa di eroico in ogni iimprenditore italiano, a maggior ragione se l'azienda si trova nel sud del nostro Paese e se vuole restare fieramente indipendente.

    – di Giulia Crivelli

    Tagliatore, tessuti unici e spazio a nuovi prodotti

    Inutile negarlo: le condizioni meteo hanno influenzato le vendite dell'autunno e della stagione natalizia, come era successo in primavera: troppo freddo in quel caso, troppo caldo negli ultimi mesi. «Sono tanti i fattori esterni che non possiamo controllare - racconta Pino Lerario, proprietario,

    – di Giulia Crivelli

    Istituto Secoli (Milano)

    Il fondatore, Carlo Secoli, portò la sua scuola da Treviso a Milano nel 1945, negli anni della ripresa industriale post-bellica. E' un punto di riferimento per lo studio della modellistica nel mondo e fra gli altri vi hanno studiato anche Carlo Marenzi, oggi al vertice di Sistema Moda Italia, e Pino

    Tagliatore (Martina Franca, Taranto) - Quota di export: 50%

    L'azienda dello stilista-imprenditore Pino Lerario è crescita anche quando l'abbigliamento maschile subiva le conseguenze della crisi economica globale, negli anni scorsi. Il 2017 si è chiuso con 22,5 milioni di fatturato, in aumento del 5%. L'export è al 50%, concentrato in Europa e di recente

    La «ricetta» Tagliatore per total look e accessori

    «Estrema cura del prodotto finito e concentrazione sul made in Italy: è questa la ricetta Tagliatore. Nessuna delocalizzazione e anzi, una grande attenzione a tutto il processo di produzione». Una ricetta semplice, certo, ma che ha bisogno di estrema coerenza, quella di Pino Lerario per la sua

    – di Giulia Crivelli