Persone

Pino Daniele

Pino Daniele è nato a Napoli il 19 marzo del 1955 ed è deceduto a Roma il 4 gennaio del 2015, è stato un cantautore e chitarrista italiano.

Chitarrissta di formazione blues, tra gli anni settanta ed ottanta è stato uno degli artisti più innovativi del panorama musicale italiano.

Ha collaborato con numerosi artisti nazionali ed internazionali, quali Franco Battiato, Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Ralph Towner, Yellowjackets, Mike Mainieri, Danilo Rea , Mel Collins, Pat Metheny, Eric Clapton e Chick Corea.

Si è esibito su molti palcoscenici di rilievo, quali il teatro Olympia di Parigi ed ha presenziato importanti manifestazioni musicali internazionali, come il Festival di Varadero a Cuba.

Pino Daniele vantava un tecnica strumentale e compositiva originale, prodotta dalla mescolanza di vari generi musicali quali rock, jazz e blues e dalle tecniche strumentali-compositive mutuate da autori del calibro di Louis Armstrong e George Benson.

E' ritenuto l'ideatore di un nuovo stile da lui stesso denominato "tarumbò", nato dalla mescolanza di tarantella e blues, espressione musicale delle culture di appartenenza del cantautore.

Di umili origini, figlio di un modesto lavoratore portuale ed appartenente ad una famiglia numerosa, Pino Daniele si diplomò in Ragineria presso l'Istituto Armando Diaz di Napoli, iniziando contestualmente a suonare la chiatarra da autodidatta ed esordendo nel complesso chiamato "New Jet", fondato con il suo compagno di classe Gino Giglio.

Successivamente formò il complesso "Batracomiomachia", insieme agli amici Paolo Raffone, Rosario Jermano, Rino Zurzolo, Enzo Avitabile ed Enzo Ciervo.

Dedicatosi a tempo pieno all'attività artistica, nel 1976 Pino Daniele entrò a far parte, come bassista, dei "Napoli Centrale", gruppo partenopeo nel quale conobbe tra gli altri James Senese, sassofonista che ha inciso notevolmente sulla sua crescita artistica e che lo avrebbe successivamente affiancato nella relaizzazione dei suoi primi album, "Pino Daniele" (1979), "Nero a metà" (1980) e "Vai mo'" (1981). Negli anni settanta diventa famoso, presso il pubblico radiotelevisivo, con brani memorabili quali "Na tazzulella 'e cafè", "Napule è" e "Je so 'pazzo".

L'arrivo degli anni ottanta lo consacrano al ruolo di artista di primo livello, è lui a suonare le note di apertura del mitico concerto milanese di San Siro di Bob Marley, del 27 giugno del 1980.

Sempre negli anni '80 e per l'esattezza il 19 settembre del 1981, Daniele tenne un grande concerto in Piazza del Plebiscito a Napoli, di fronte a duecentomila persone, accompagnato sul palco da Tullio De Piscopo, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Tony Esposito, James Senese, concerto memorabile nella carriera artistica di Pino Daniele che l'artista vorrà riproporre alcuni decenni dopo sempre da Piazza Plebiscito e sempre con gli stessi artisti.

Durante gli anni novanta continua il successo di Daniele, amplificato tra l'altro dal noto brano "Quando", scritto per il film "Pensavo fosse amore... invece era un calesse" magistralmente interpretato dall'indimenticabile Massimo Trosi.

Gli anni duemila videro Pino Daniele sempre omaggiato dal grande pubblico, in particolare sono memorabili i concerti tenuti insiema al grande chitarrista Eric Clapton Il 26 giugno del 2010 al Toyota Park di Chicago ed il 24 giugno del 2011 allo stadio di Cava de' Tirreni.

Nell'estate del 2014 annuncia quello che sarebbe stato il suo ultimo tour, che lo ha visto duettare sul palco tra gli altri con artisti quali Elisa, Mario Biondi, Fiorella Mannoia, Emma e Francesco Rengala. Il tour tocca le principali citta italiane e vede l'artista esibirsi l'11 dicembre a Bari, il 13 a Roma, il 16 e 17 a Napoli ed il 22 dicembre ad Assago.

Il 31 dicembre del 2014 Pino Daniele si esibisce per l'ultima volta, prendendo parte a Courmayeur, al programma televisivo "L'anno che verrà".

Sofferente da tempo di gravi problemi cardiaci, la sera del 4 gennaio 2015, Daniele, accusa un malore, poi rivelatosi un infarto, presso la sua casa di Orbetello in Toscana, viene quindi trasportato d'urgenza presso l'ospedale Sant'Eugenio di Roma, dove, dopo vani tentativi di rianimazione viene dichiarato morto alle ore 22:45.

Pino Daniele ha avuto cinque figli, Sara, Cristina, Sofia, Alessandro e Francesco, nati da diverse relazioni.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Musica | Artista | Louis Armstrong | Gino Giglio | Toscana | George Benson | Bob Marley | Franco Battiato | Joe Amoruso | Tony Esposito | Lucio Dalla | Chick Corea | Napoli | Enzo Avitabile | Fiorella Mannoia | Mario Biondi | Tullio De Piscopo | Danilo Rea | Mike Mainieri | Ralph Towner | Francesco De Gregori | Rosario Jermano | Enzo Ciervo | Roma | Francesco Rengala | Armando Diaz | Pat Metheny Group | Massimo Trosi | Eric Clapton | Paolo Raffone | Toyota | Rino Zurzolo | Cuba | New Jet | James Senese | Mel Collins | Pino Daniele |

Ultime notizie su Pino Daniele

    Napoli, musica e non solo: l'Arena Flegrea riparte da Roberto Bolle

    Dopo un'assenza dalla città lunga quasi un decennio sarà Roberto Bolle a inaugurare la nuova stagione a Napoli dell'Arena Flegrea. Domenica 19 maggio l'étoile, assieme a grandi ballerini e amici provenienti dal mondo della musica e delle altre arti (già annunciata la presenza di Andrea Bocelli e

    «Caso Salvini», selfie e striscioni: perché è sbagliato reprimere il dissenso

    In campagna elettorale c'è il rischio di diventare tutti un po' più nervosi.Negli ultimi giorni i media hanno riportato tre episodi in cui la (soi-disant) necessità di tutelare l'ordine pubblico ha compresso la libertà di espressione. Una ragazza ha chiesto un selfie al ministro degli Interni e nel

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    Fuma poco e ascolta i Byrds

    Ci sono band che ami perché sono sempre state composte da quegli stessi quattro/cinque ragazzi, perché non c'è una sola uscita fuori posto lungo l'arco della loro carriera, perché possono essere durati tanto o poco ma quello che hanno fatto resterà per sempre. Poi ci sono band dalla formazione che cambia quasi ogni anno, se non addirittura ogni mese, dalla discografia che contiene qualche pezzo del quale faremmo volentieri a meno, dalla parabola imperfetta, proprio come sa essere imperfetta la v...

    – Francesco Prisco

    Sanremo riparte da Baglioni: duetti con Mannoia e Cocciante, sorpresa Baudo

    Baglioni si rimette a cantare per risalire nello share. Se di norma la seconda serata, per un format kolossal come Sanremo, è la più difficile, ancora di più finisce per esserlo quando il debutto ha registrato ascolti al di sotto delle aspettative. E allora lasciamolo cantare il

    – di Francesco Prisco

    Rossella, l'Associazione Gottifredo e gli studenti cinesi

    Caro Diario, oggi ti racconto di Rossella Sgambato, 27 anni, occhi che a me sono sembrati verdi ma lei dice azzurri, e c'è da crederle perché io con i colori proprio non ci prendo. Alla voce formazione ha conseguito la laurea triennale in Lingue, lettere e letture comparate e  quella magistrale in Relazione e istituzioni dell'Asia e dell'Africa, indirizzo lingua cinese, ma su questo avremo modo di tornare. Come dici? Certo che conosce anche l'inglese, ma la lingua più importante in questa storia...

    – Vincenzo Moretti

    Kesté, la pizza popolare a 5 dollari di Roberto Caporuscio a New York

    NEW YORK - Roberto Caporuscio, 58 anni, è partito dall'Italia vent'anni fa. Fino ad allora aveva lavorato nell'azienda agricola di famiglia a Pontinia, quella parte di Lazio fertile che si affaccia verso la Campania. La sua azienda produceva semi che venivano esportati e aveva anche un allevamento

    – di Riccardo Barlaam

    Il vinile trova casa in edicola (e De Agostini sale a 107 nuove pubblicazioni l'anno)

    Il vinile è tornato e da un bel po'. Se seguite «Money, it's a gas!», non è certo cosa che suoni nuova alle vostre orecchie: non muoverà grandissimi numeri, non sarà mai più la fetta più grande della torta del music business, è una nicchia bella e buona, ma è una nicchia in costante crescita. Interessante «corollario» al fenomeno è il fatto che il vinile sia tornato in edicola, com'era negli anni Ottanta e nei primi Novanta, quand'era il supporto principe. Tra le case editrici che ce l'hanno rip...

    – Francesco Prisco

    Arriva «Musicanti», Pino Daniele a forma di musical

    Quante volte, ascoltando i primi tre album di Pino Daniele, ci è venuto da pensare che in un certo senso raccontano una storia. Il romanzo di formazione di un ragazzo, il suo amore per la chitarra, il racconto della sua città, una città-mondo da sempre data in noleggio a troppi stereotipi a buon mercato. Quante volte ci siamo detti che quella storia, quel romanzo, quel racconto di Napoli sarebbero state bene in un libro, in un film, in un'opera teatrale, magari - perché no? - un musical. E' lo st...

    – Francesco Prisco

1-10 di 135 risultati