Ultime notizie:

Pietro Ichino

    Impresa, sviluppo e bene comune

    L'impresa va vista non solo come creatrice di ricchezza, ma anche come distributrice di ricchezza, come creatrice di bene comune, nella sua più larga dimensione all'interno della società. La scienza economica ha avuto la tendenza a studiare l'impresa solo come creatrice di ricchezza mettendo in luce più la dimensione del profitto, comunque fondamentale, rispetto all'incidenza positiva che il sistema delle imprese può dare, e potrà dare sempre di più alla creazione di valori condivisi per uno svi...

    – Gianfranco Fabi

    Salvare il posto è la scelta migliore per il lavoratore e per l'impresa?

    Impedire che i lavoratori possano essere licenziati durante una crisi economica e sociale come quella che stiamo attraversando può apparire una scelta ragionevole: quali impieghi alternativi potrebbero mai trovare i malcapitati che dovessero venire colpiti da una tale disgrazia? Mentre le frontiere si chiudono e le economie si congelano, che prospettive possono esserci per chi dovesse disgraziatamente rimanere senza lavoro? Questa osservazione di senso comune sembra essere alla base delle scelt...

    – Massimo Famularo

    Lettera aperta a un direttore di task force per il Recovery Fund

    Osservando la realtà economica e sociale italiana muovere delle critiche risulta spesso più facile che fare delle proposte. Per questo motivo, non di rado chi analizza ed evidenzia le disfunzioni del nostro paese viene tacciato di eccessivo pessimismo e accusato di non fornire alcuna indicazione costruttiva. In questo breve post proverò a fornire delle proposte su un tema abbastanza caldo come quello del corretto impiego delle risorse derivanti dal Recovery Fund. Immaginiamo di scrivere una let...

    – Massimo Famularo

    I trend del mercato del lavoro. Prospettive per scongiurare un cortocircuito

    Post di Elisabetta Calise, HR business partner. Avvocato. Fa parte del board esecutivo della Scuola di Politiche - Secondo il Fondo monetario internazionale l'Italia sarà fra i Paesi più colpiti dallo shock economico post Coronavirus, con un crollo del PIL del 12,8% nel 2020. Leggermente più ottimistici, ma non di certo rassicuranti, i dati Istat, secondo cui nell'anno corrente registreremo una contrazione del PIL dell'8,3% che, sempre a quanto sostiene l'Istituto di statistica, si accompagnerà...

    – Econopoly

    La cultura del torcicollo all'italiana è la ricetta perfetta per il disastro

    Un aneddoto emerso durante una conversazione con il professor Pietro Ichino di qualche tempo fa ci fornisce una interessante chiave di lettura per comprendere l'evoluzione recente dalla società e dell'economia italiana e le sue prospettive per il futuro. Si tratta di un meccanismo culturale molto importante, che ha avuto un ruolo cruciale nel declino degli ultimi decenni e dalla cui rimozione dipendono le possibilità di riscatto per il nostro paese nei prossimi anni. Siamo in Norvegia e un pia...

    – Massimo Famularo

    Il ritorno dello Stato imprenditore modello Iri? Scelta senza senso

    Di fronte alle vicende di Alitalia ed ex Ilva, il ministro Stefano Patuanelli ha dichiarato che il governo è pronto a rispolverare l'IRI. Dimenticando forse come la concorrenza sia l'unico fattore che riesce a mantenere le aziende sane nel mercato

    – di Beniamino Andrea Piccone*

    Gigi Pedroli e il segreto dei Navigli

    Una Milano che sa valorizzare i talenti emerge nella vita del promotore e animatore del Centro dell'Incisione di Alzaia Naviglio Grande. Che ora cerca uno sponsor per avere continuità e futuro

    – di Stefano Carrer

1-10 di 418 risultati