Ultime notizie:

Pietro Giuliani

    Effetto S&P su banche sostiene Piazza Affari, Madrid cauta dopo voto

    Piazza Affari (+0,23%), debole nella prima parte della giornata, ha trovato lo spunto per chiudere in positivo grazie alle banche (+3,6% Banco Bpm, +3,48% Ubi Banca, +2,4% Unicredit, +2,06% Intesa Sanpaolo) e allo spread in calo a 258 punti dai 260 di venerdì, dopo che S&P ha confermato il rating

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

    Il Pil Usa non scalda i listini. Petroliferi giù con calo del greggio

    Chiusura abbastanza stabile per le Borse europee, nonostante un'ottima lettura preliminare del Pil Usa del primo trimestre del 2019. Tra gennaio e marzo c'è stata un'espansione del 3,2% contro attese per un +2,5%. Tuttavia nel rapporto diffuso dal Dipartimento americano del Commercio è inclusa

    – di Eleonora Micheli

    Azimut ai massimi da un anno. Si aspetta trimestrale record

    Azimut tocca i massimi da un anno in area 17,5 euro ed è tra i migliori del Ftse Mib all'indomani dell'assemblea degli azionisti in cui il presidente, Pietro Giuliani, ha preannunciato una trimestrale da record. In Borsa Azimut si conferma nettamente la migliore del FTSE MIBnel 2019 con un

    – di Andrea Fontana

    Piazza Affari paga le tensioni politiche e chiude a -0,8, si salva St

    Chiusura debole per le Borse europee (segui qui l'andamento dei listini) fatta eccezione di Francoforte, in rialzo a dispetto del deludente indice Ifo sulla fiducia delle imprese tedesche. Madrid e Milano sono state le piazze peggiori. Il FTSE MIB ha lasciato sul parterre lo 0,79%, risentendo delle

    – di Eleonora Micheli

    Azimut corre ancora, Giuliani molto ottimista su I trimestre

    Ancora acquisti sul titolo Azimut che prosegue il suo recupero dai minimi toccati nel dicembre scorso. Il titolo dall'inizio dell'anno ha messo a segno un balzo del 60%. Nel primo trimestre del 2019 è stata la migliore del listino. Oggi le azioni sono sostenute da un'intervista al Sole 24 Ore del

    – di Chiara Di Cristofaro

    Nasce IMPact, la Sim di Artoni, Spinola e Mach

    Da tempo era stata annunciata una separazione consensuale. Ma da oggi il divorzio è definitivo. La Consob ha autorizzato all'attività ImPact, la Sim creata da Fausto Artoni, Gherardo Spinola e Stefano Mach, alcuni degli storici gestori di Azimut (Spinola era arrivato nel 1991, Artoni nel 1998 e

    – di Lucilla Incorvati

    Timone sale al 24,2% di Azimut: entra il fondo Peninsula. Ecco il piano del private equity

    Timone Fiduciaria sale al 24,2% di Azimut Holding dal 16,4%.E, nell'operazione di riassetto, ha fatto ingresso il private equity Peninsula Capital (come anticipato dal Sole 24 Ore lo scorso 23 maggio). L'operazione complessiva è da circa 160 milioni: oltre 75 milioni (di cui 25 milioni in garanzia messi da Pietro Giuliani) da management, consulenti, gestori e dipendenti del gruppo e Pietro Giuliani, presidente del comitato direttivo del patto e di Azimut Holding, ha investito più di 26 milioni...

    – Carlo Festa

    Ipotesi private equity per il patto di Azimut: in campo Peninsula

    Azimut procede verso il riassetto tramite Timone Fiduciaria, la cassaforte che riunisce i soci del patto di sindacato. Secondo indiscrezioni sarebbero infatti in corso discussioni con alcuni private equity, tra cui il fondo inglese Peninsula, per l'ingresso nel gruppo presieduto da Pietro Giuliani e guidato da Sergio Albarelli. Al lavoro sarebbero gli advisor di Bofa-Merrill Lynch e Morgan Stanley. Per Azimut invece ci sarebbe l'advisor Nomura. L'ingresso avverrebbe proprio tramite la cassaf...

    – Carlo Festa

1-10 di 55 risultati