Ultime notizie:

Pierre Hermé

    Un libro di ricette semplici firmato dallo chef Oldani

    In edicola da domani 14 novembre e in libreria dal 26 novembre, Davide Oldani, l'ideatore della Cucina POP, ritorna in libreria col secondo volume Mangia come parli Pop Rhapsody : per piatti invernali, 80 ricette semplici in un libro di cucina e cultura del cibo. Il viaggio di ritorno nelle tradizioni culinarie delle 20 regioni italiane rispettando la stagionalit dei prodotti

    Luxury hotel: l'alta pasticceria Pierre Herm per La Mamounia Marrakech

    Matrimonio tra Pierre Herm, pasticciere famoso in tutto il mondo per i macaron e titolare di un gruppo gourmet a vocazione globale (presente dall'Europa al Fare East passando per il Golfo), e lo storico e iconico albergo di lusso marocchino Mamounia Marrakech, dove presente un ristorante gestito dall'italiano Alfonso Iaccarino.Come informa una nota a partire dalnovembre il prestigioso brand franco-alsaziano di alta pasticceria(in accordi anche con Dior e Ritz-Carlton) approda pressol'hot...

    – Vincenzo Chierchia

    How to spend it: un omaggio al bello che fa crescere

    Il design dappertutto: non un'affermazione enfatica, ma quasi topografica. Traccia la cartografia di una citt che, in questa settimana milanese, aperta dalla 56esima edizione del Salone del mobile, ospita oltre 1500 eventi lungo tutto il tessuto urbano, partendo da Rho Fiera e dai suoi duemila

    – di Nicoletta Polla-Mattiot

    Da Tokyo alle stelle: Azuma Makoto, il fiorista-couturier che rispetta i tempi e gli spazi dei fiori (ma li lancia anche nella stratosfera)

    Fra rose, primule, azalee e orchidee, l'anno scorso a San Valentino sono stati venduti circa 12 milioni di fiori. Al mercato di Ota, a Tokyo, ogni anno se ne vendono un miliardo. E non si tratta nemmeno del mercato pi grande del mondo, visto che al primo posto c' quello di Aalsmeer, in Olanda, dove se ne vendono 20 milioni al giorno. A Ota, qualche anno fa, un ragazzo di Fukuoka lavorava part time, per pagarsi l'affitto e le spese mentre tentava di sfondare come musicista grunge. Fiore dopo fi...

    – Chiara Beghelli

    Il design indispensabile di Katayama

    La mia prima volta con Wonderwall stata nel 2005. Ero a Tokyo, diligentemente in fila, in attesa di vedere il negozio A Bathing Ape, in compagnia di circa cen

    – di Paolo Bocchi foto di Alessandro Digaetano

1-10 di 13 risultati