Le nostre Firme

Piergiorgio Gawronski

    Maggioranza coesa e strategia unica per tenere a bada lo spread

    Il ministro Paolo Savona (Il Sole 24Ore del 18 agosto) ha annunciato l'intenzione del governo di "spingere" la crescita nel 2019 fino al 2%, da un tendenziale inferiore all'1 per cento. Lo strumento utilizzato sarebbe la rinuncia al "consueto trattamento statico" dei parametri europei di finanza

    – di Piergiorgio Gawronski

    Più flessibilità per più domanda

    Una proposta per attivare i moltiplicatori giusti della ripresa italiana

    – di PierGiorgio Gawronski e Giorgio La Malfa

    La svolta (tardiva) della Bce

    Nella Ue poco lavoro anche a causa di una scarsa domanda aggregata

    – di Giorgio La Malfa e Piergiorgio Gawronski

    Su Francoforte è urgente un negoziato di alto livello

    LA SVOLTA - Serve una discontinuità politica perché l'assetto istituzionale è strutturalmente carente e non vi è controllo sulla performance dei banchieri centrali

    – di PierGiorgio Gawronski e Giorgio La Malfa

    Una salutare correzione di rotta

    Accantonata la politica del rigore si punti ora su più spesa e meno tasse

    – di Giorgio La Malfa e PierGiorgio Gawronski

    Solo i consumi rilanciano il Pil

    Più politiche per la domanda nel Vecchio continente e in Italia

    – di Piergiorgio Gawronski e Giorgio La Malfa

    Quel circolo vizioso da spezzare

    In Italia necessario un cambio radicale: una politica della domanda

    – di Piergiorgio Gawronski e Giorgio La Malfa

    L'austerità che aggrava la crisi

    Effetti negativi dal rigore cumulato dai governi Berlusconi e Monti

    – di Giorgio La Malfa e PierGiorgio Gawronski